A UN PASSO DAI CAMPIONATI EUROPEI JUNIORES DI TUFFI 2014

foto in mostra tuffi bg

 

Bergamo Giugno  2014 – 250 tuffatori, 28 delegazioni europee, una piscina olimpionica a disposizione del pubblico e una collegata in diretta in tutta Europa. Partiranno il 30 giugno i Campionati Europei Juniores di Tuffi 2014, ospitati, fino al 6 luglio, a Bergamo.

 

Dopo aver accolto nel 2011 i Campionati Italiani Assoluti di Tuffi, Bergamo viene scelta dal Bureau della LEN (Ligue Européen de Natation), federazione europea di nuoto, come teatro della più importante rassegna continentale di tuffi a livello giovanile.

Le Piscine Italcementi metteranno a disposizione di atleti e visitatori un’infrastruttura che poche altre città italiane possono vantare, con: tre vasche all’aperto, di cui una olimpionica, 300 posti a sedere, gazebi, spazi e percorsi dedicati al gusto .

 

La Cerimonia di apertura, prevista per lunedì 30 giugno alle ore 18.00, si aprirà con la sfilata dei 250 atleti e delle 28 Delegazioni straniere, che partiranno da Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo, e marceranno fino a Piazza Vittorio Veneto, per l’occasione ribattezzata Piazza Europa. Per inaugurare al meglio l’avvio del Campionato, la Piazza ospiterà un emozionante spettacolo di tuffi acrobatici fino a 25 metri di altezza, in una piscina appositamente allestita nel cuore della città per coinvolgere il pubblico e invitarlo a seguire da vicino la manifestazione sportiva. L’evento ad alto tasso di spettacolarità è organizzato dalla Roncalli Incentive & Events.

 

Un grande incoraggiamento arriva da Oscar Bertone, Commissario Tecnico della Nazionale Giovanile nonché allenatore scelto da Tania Cagnotto per le prossime Olimpiadi in Brasile: “I ragazzi delle categorie giovanili meritano una attenzione particolare in quanto, vista l’età scolare, durante l’anno devono unire la fatica degli allenamenti con gli impegni scolastici. Alcuni degli azzurrini addirittura dovranno affrontare gli esami di maturità proprio durante i giorni degli Europei. Il miglior augurio che si può fare a questi atleti è che il loro impegno per l’Europeo sia un trampolino di lancio per una serie di appuntamenti futuri, magari un Rio 2016 o un Tokyo 2020. ” Dopo tutto, è stato lui, due anni fa, ad aver portato l’allora fortissima squadra della nazionale giovanile a vincere gli Europei.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI