BIG AIR IN MILAN. IL FREESTYLE SNOW BOARD REGALA UN GRANDE SPETTACOLO. UN SUCCESSO LOMBARDO E MONDIALE.

(Anna Gasser Pluricampionessa Mondiale vince per la seconda volta, dimostrando di essere sempre al top. COPYRIGHT FOTO BERGAMOSPORTNEWS.COM)

La neve non c’è più e la gigantesca rampa nel cuore di Parco EXPerience sta per essere smontata. Della seconda edizione di Big Air and the City rimane però il ricordo di quattro giorni di festa e adrenalina, che si sono trasformati in un trionfo: di pubblico e di spettacolo sportivo.

Nei due weekend, il Parco alle porte di Milano ha registrato oltre 33 mila ingressi, tra paganti e non: 17mila nei giorni di venerdì 10 e sabato 11 Novembre, quando i protagonisti sono stati i migliori snowboarder al mondo a caccia della qualificazione per l’Olimpiade di PyeongChang; 16mila la settimana successiva, tutti con il naso all’insù per seguire le evoluzioni mozzafiato dei freeskier. Senza contare le decine di migliaia di spettatori che hanno potuto seguire le gare in diretta televisiva in Italia (su Rai Sport e – per lo snowboard – anche Eurosport) e nei quattro angoli della Terra. Sono cifre che certificano il successo di un evento che a tutti gli effetti sta diventando l’appuntamento più prestigioso e suggestivo della stagione dei Big Air.

Una realtà raccontata con soddisfazione da Franco Vismara, presidente del comitato Big Air Competition: “Avevamo l’ambizione di portare la montagna a Milano e abbiamo vinto la sfida. I numeri ci dicono che Big Air and the City, nonostante sia solo al secondo anno di età, è già entrato nel cuore dei milanesi e non solo. Il comitato organizzatore ha lavorato duramente, raddoppiando l’impegno per offrire uno spettacolo ancora più ricco e coinvolgente: da un weekend siamo passati a due, ampliando anche il programma con musica, show ed attività. La grande soddisfazione registrata tra i partecipanti, che per il secondo anno consecutivo hanno apprezzato il grande livello dell’evento, è la migliore ricompensa per tutti gli sforzi”.

Per quattro giorni, Big Air and the City ha trasformato un angolo di Milano in un vero e proprio villaggio alpino, con aree food dedicate, spazi espositivi, iniziative legate al mondo della neve e tanto divertimento. Senza dimenticare i più piccoli, che si sono cimentati con sci, snowboard e tubby sulle piste in neveplast prima di sgranare gli occhi davanti ai salti dei loro beniamini, strappando selfie e autografi subito dopo.

Proprio le gare sono state il centro dello show, con 120 atleti – maschi e femmine, tra snowboard e freeski – che hanno preso il via senza risparmiare i trick più complessi e spettacolari. I vincitori, tutti di prim’ordine, hanno confermato l’altissimo livello della competizione: lo snowboard è stato dominato dallo statunitense Chris Corning e dalla regina austriaca Anna Gasser, al secondo trionfo consecutivo; nel freeski, i campioni sono stati lo svizzero Elias Ambuehl e la francese Coline Ballet Baz. Spazio anche alle emozioni azzurre, con gli italiani Alberto Maffei (settimo nello snowboard) e Ralph Welponer (sesto nel freeski) che hanno infiammato il pubblico di casa.

Oltre alla bravura dei rider, il merito dello spettacolo va anche alla rampa, perfettamente realizzata dall’azienda italiana Sartoretto, e alle condizioni della neve, lavorata con arte dagli shaper del Palù Park di Chiesa in Valmalenco, il tutto sotto l’attenta e appassionata direzione dell’ingegnere Antonio Noris, Technical area coordinator, sportivo di fama e cuore dello sci club Goggi, il quale ha messo a disposizione del Comitato tutta la sua esperienza come progettista della rampa e come controllore della qualità della neve prodotta.

Insomma, i migliori ingredienti hanno dato vita alla ricetta di Big Air and the City, il piatto forte di quattro giorni indimenticabili. “L’anno due di questo evento ha pienamente confermato il gradimento degli atleti ed il prestigio tecnico della gara”, conferma Roberto Moresi, FIS Contest Director for Park & Pipe, “tutti i riders amano l’atmosfera di Milano e non vedono l’ora di venire a gareggiare qui. Lo spazio per migliorare c’è sempre, ma Big Air Milan merita ancora una volta un gran bel voto”.

 

Milano, 21 Novembre 2017

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive





PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI