CALCIO A 5 IL BERGAMO SI RICONFERMA LA SCHIACCIA-GRANDI IN COPPA ITALIA

SQUADRA

Bergamo calcio a 5 – Real Cornaredo 12-6 d.t.s (3-2 pt)
BERGAMO C5: Beretta, Kolgjini, Modif, Ferrari, Assi, Previtera, Battaia C., Melegoni, Di Gregorio, Perico, Trisolino, Diop. All: Battaia A. REAL CORNAREDO: Meraviglia, Bonaccolta, Messineo, Vindice, Codispoti, Scandaliato, Ulian, Casagrande, Monti, Surace, Migliano, Villa. All: Fracci.
RETI: 1’ pt, 3’ pt, 18’ st, 2’ pts, 5’ pts, 1’ sts, 3’ sts Di Gregorio (B), 6’ pt Monti (C), 14’ pt Messineo (C), 16’ pt Ferrari (B), 2’ st, 2’ sts Casagrande (C), 4’st, 4’sts, 5’sts Assi (B), 5’ st Migliano (C), 14’ st aut. Trisolino, 1’ pts Battaia C. (B).

IL BERGAMO SI RICONFERMA LA SCHIACCIA-GRANDI IN COPPA ITALIA.

Il “settebello” di Di Gregorio, la tripletta di Assi e le firme di capitan Ferrari e di Battaia regalano al Bergamo in un colpo solo ben 12 reti, la vittoria contro il Real Cornaredo, l’accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia e una felicità di cui i rossoblù avevano bisogno. Il Bergamo parte subito forte: nel giro di 3 minuti Di Gregorio firma già una doppietta, la prima in solitaria mentre la seconda ben servita da Assi su contropiede. Il Cornaredo però reagisce immediatamente prima con Monti al 6’ su punizione dal limite dell’area che calcia forte e centrale bucando la porta di Beretta, successivamente pareggiano costruendo un’ottima azione ben manovrata conclusa dal tap-in di Messineo a due centimetri dalla porta. Sul 2-2 è capitan Ferrari a riportare i suoi in vantaggio che, trovandosi smarcato nella trequarti avversaria salta il difensore con un doppio passo e la appoggia di sinistro sull’interno del palo: il risultato allo scadere del primo tempo è di 3-2 per i ragazzi di Battaia. Nella ripresa è la formazione di Fracci ad imporsi per prima con Casagrande che pareggia dopo una serie di finte al limite dell’aria e poi un tiro forte a mezza altezza, ma Melegoni poco dopo approfitta di un contropiede a campo aperto, si porta a tu per tu con il portiere e serve Assi che deposita in rete alle spalle del portiere. Il Cornaredo, però, ne ha ancora e non solo risponde nuovamente al momentaneo vantaggio bergamasco con Migliano che, driblando bene di suola calcia di punta sinistra segnando il 4-4, ma passa in vantaggio al 14’ con un tiro sempre di Casagrande dalla fuori-area sinistra che rimbalza sfortunatamente sul ginocchio di Trisolino posizionato sulla linea di porta: è 4-5 Cornaredo. A questo punto la speranza dei bergamaschi è quella di pareggiare per aprirsi la possibilità dei supplementari e Mister Battaia gioca la carta del portiere di movimento: il pareggio arriva, ma in un’azione di contropiede con Beretta rientrato fra i pali e Di Gregorio che calcia di punta e di destro non lasciando alcuna possibilità al portiere milanese. Inizia così il primo tempo supplementare, ma bastano veramente una manciata di secondi per capire che sarà il Bergamo a portare a casa la vittoria: sono subito Battaia e sempre lui, Di Gregorio, a violare la porta di Meraviglia. Nello specifico, Battaia trasforma un ottimo lancio lungo di Beretta anticipando il portiere in uscita e Di Gregorio tira all’incrocio dopo una ripartenza. A questo punto anche il Real Cornaredo opta per il portiere di movimento, ma è da questo momento che si concretizza il “Di Gregorio show”: al termine del primo tempo supplementare il numero 10 bergamasco calcia a porta vuota portando il tabellone sull’8-5. Durante gli ultimi 5 minuti del match, nel secondo tempo supplementare, la formazione ospite insiste con il portiere di movimento, ma vengono puniti per quattro volte ancora di cui due del goleador del match, e due di Assi. Il Cornaredo trova la rete con Casagrande, ma il risultato è netto: l’arbitro fischia la fine sul 12-6 decretando il Bergamo calcio a 5 la prossima avversaria dell’Aosta per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI