Europei giovanili di tuffi 2014. “Ai mondiali con Bergamo nel cuore”

Bergamo European Junior Diving Championships 20141lug20143mGirlsB_Preliminary

 

Bergamo 1 luglio 2014  – “E’ indescrivibile la gioia che provo oggi.  La mia famiglia e miei amici che hanno creduto in me fino alla fine ma anche la mia terra mi hanno fatto andare oltre qualsiasi paura”.
Sono arrivata qui senza punteggio e ora vado ai mondiali. Con queste parole Laura Anna Granelli ha commentato la qualificazione ai mondiali ottenuta oggi alle Pisicne Italcementi di Bergamo dove sono in corso i Campionati Europei Giovanili di Tuffi.
Adesso niente vacanze. Ci si allena sempre per superare il 6° posto in classifica ce la metterò tutta anche perché i cinesi e i russi sono i più forti del mondo. Devo migliorare tante cose. I tuffi che ho appena imparato come  il doppio mezzo indietro che sono riuscita a non sbagliare oggi in gara ma anche gli obbligatori
A margine delle gare moltissime le iniziative in corso a Bergamo per promuovere questa affascinante disciplina. Dopo i tuffi acrobatici e la sfilata ieri sul Sentierone delle 27 Nazioni europee partecipanti, spazio anche per la fotografia e per la cucina: al teatro Donizetti è stata allestita una mostra con le immagini più belle di Giorgio Cagnotto e Klaus Di Biasi mentre in chiusura di kermesse, domenica 6 luglio, è in programma il Gala Dinner dove i partecipanti all’evento potranno degustare i migliori piatti europei reinterpretati dagli chef cittadini nella magnifica cornice di Piazza Vecchia  illuminata da led del colore del mare e di una chiara piscina.
Sport, cultura spettacoli ma anche solidarietà con il sostegno ai  progetti di sicurezza alimentare della Onlus Cesvi nell’ambito della campagna Food Right Now (www.foodrightnow.it), che mira a sensibilizzare la cittadinanza sul tema della lotta alla fame e sulla promozione del diritto al cibo per tutti.
Nel primo giorno di gare Oscar Bertone, Commissario Tecnico della Nazionale Giovanile nonché allenatore scelto da Tania Cagnotto per le prossime Olimpiadi in Brasile ha detto:  Gli  atleti stanno bene anche se alcuni hanno dedicato molte energie alla scuola, agli esami di maturità. Comunque sono tutti carichi e la squadra è motivata a darci mezzo punto in più.  E’ una squadra che lavora sempre al 100 per cento pronta a confrontarsi con le altre 26 nazioni europee, consapevole che la selezione di oggi è valida per i campionati mondiali giovanili”.
tuffi 2
tuffi 3
Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI