IL LOMBARDIA 2017: DOMANI LA PARTENZA DA BERGAMO

Si avvicina la partenza dell’edizione 111 de Il Lombardia, l’ultima classica monumento della stagione e appuntamento di prestigio per tutti gli amanti del ciclismo. Dopo le due entusiasmanti tappe del Giro d’Italia, Bergamo e il suo territorio si apprestano ad accogliere nuovamente il grande ciclismo. 247 chilometri che porteranno dalla Città dei Mille al lungolago di Como, riproponendo così il percorso del 2015. Una formula che è frutto di un accordo quadriennale tra RCS Sport, il comitato locale di Como e quello di Bergamo, Promoeventi Sport. Ritrovo e foglio firma fissati per le ore 9.00 in Largo Porta Nuova. Alle 10.30 la partenza dopo il trasferimento in Via San Bernardino, dove sarà posto il chilometro 0.

Sale nuovamente la febbre per il grande ciclismo a Bergamo. Dopo le due tappe del Giro d’Italia così ricche di emozioni, l’attesa per il ritorno in città dei protagonisti della stagione 2017 si fa sempre più spasmodica.
Domani, infatti, l’edizione numero 111 de Il Lombardia, l’ultima classica monumento del calendiario World Tour 2017, partirà proprio dalla Città dei Mille e attraverserà una buona parte del territorio orobico, prima di entrare in provincia di Lecco e, infine, di Como. Il percorso ripropone le medesime caratteristiche dell’edizione 2015, quella che ha visto trionfare Vincenzo Nibali, in accordo alla formula che, dal 2014, vuole le due città alternarsi come sedi di partenza e di arrivo della corsa. Protagonisti dell’accordo quadriennale gli organizzatori di RCS Sport, con il supporto del comitato locale bergamasco, Promoeventi Sport, e di quello comense.«Siamo entusiasti di accogliere, ancora una volta in città, i grandi del ciclismo internazionale – ha commentato Giovanni Bettineschi di Promoeventi Sport – Con Il Lombardia, Bergamo e il suo territorio tornano protagonisti, ricordando il legame storico e indissolubile con la bicicletta. Ci auguriamo, insieme agli organizzatori di RCS Sport e al comitato locale di Como, di riservare le stesse emozioni a tutti gli appassionati anche negli anni a venire.»

IL PERCORSO
247 chilometri da Bergamo a Como, con una prima parte interamente in territorio orobico. Si parte dal cuore della Città Bassa, per poi percorrere un tratto pianeggiante di circa 40 chilometri e raggiungere la Val Cavallina. Arrivati a Casazza, ecco la prima asperità della giornata: il Colle Gallo, lungo circa 7,5 chilometri con una pendenza media del 6%.

Il corridore che transiterà per primo in cima al GPM riceverà una targa in memoria di Don Aldo Nicoli, parroco originario di Gaverina Terme, che sostenne attivamente il restauro del santuario della Madonna dei Ciclisti.

La breve discesa porterà i corridori ad Albino, in Val Seriana, prima di attraversare nuovamente la città, e dirigersi dall’imbocco della Val Brembana al lecchese.

IL PROGRAMMA DELLA PARTENZA
Domani, il ritrovo dei corridori è fissato per le ore 9.00, presso Largo Porta Nuova, seguito dalla tradizionale “cerimonia” del foglio firme. Una volta appaiati sulla linea di partenza, i corridori sfileranno in città fino a raggiungere il chilometro 0, posto in Via San Bernardino, dopo un tratto di trasferimento di circa due chilometri. Da qui, alle 10.30 è prevista la partenza vera e propria della centoundicesima edizione della “Classica delle foglie morte”.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive





PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI