LA GRANDE SFIDA DELL’OLIMPIA. IL CAPO DEI TIFOSI CAROBBIO SUONA LA CARICA E FA IL PUNTO SUL CAMPIONATO

carobbio 1

(foto Luca Giuliani)

La finale per il capitano. La Caloni Agnelli, domani alle 20,30 a Castellana Grotte, avrà a disposizione il primo match-ball e proverà a staccare il pass con il pensiero rivolto ad Oreste Luppi, infortunatosi domenica al ginocchio destro.

Per la BCC sarà giocoforza l’incrocio del dentro o fuori e la squadra di Pino Lorizio, sotto 0-2, cercherà di allungare la contesa a sabato 22 a Bergamo. L’Olimpia, dal canto suo, con sempre meno pressioni e sempre più sorrisi avrà cosi una ragione in più per provare a timbrare un 3-0 che avrebbe del mostruoso, nonostante il compito in Puglia si presenti – come mostrato nel primo match – tosto, ma alla portata. Per un nuovo appuntamento con la storia però bisognerà ricorrere all’ormai abituale ricetta: serenità, lucidità e leggerezza.
“Sarà durissima – spiega il libero Carlo De Angelis – perché giocando ogni tre giorni la stanchezza comincerà a farsi sentire, sia da una parte che  dall’altra. A nostro favore abbiamo quel pizzico di spensieratezza in più degli avversari costretti a vincere per riaprire il tutto. Sempre complicato giocare al PalaGrotte e la partenza sarà fondamentale”. L’incrocio con la New Mater peraltro potrebbe avere anche una valenza doppia per Ludovico Carminati, ad un solo gettone dalle 100 presenze in serie A: “Giocheremo per Luppi – sottolinea lo schiacciatore -, per quello che ci trasmette dentro e fuori dal campo. Non sarà con noi fisicamente, ma ci seguirà e vorremmo regalargli questa partita. Ci attenderà un palasport ancor più caldo in virtù del fatto che per loro è l’ultima occasione. Noi dovremo
essere bravi a giocare come sappiamo, senza nessuna pressione e approfittare di ogni minima possibilità che ci concederanno per chiudere i giochi. Siamo pronti, ce lo meritiamo e abbiamo ancora tanta voglia
di stupire”.

Senza il capitano, toccherà a Cioffi – magistrale in gara 2 – affiancare Erati al centro, diagonale Jovanovic-Hoogendoorn, Cavuto e Pierotti in posto 4 e De Angelis in difesa e Franzoni in ricezione nel ruolo di libero.

GLI ARBITRI – La direzione sarà affidata a Maurina Sessolo di Treviso e Gianfranco Piperata di Bologna; addetto al Video Check: Giacomo Tartaglione

TV – La partita verrà trasmessa on line in diretta streaming da Lega Volley Channel sulla piattaforma Sportube.tv. Info e costi www.sportube.tv/volley.

 

STEFANO CAROBBIO:

Dai, un commento secco per la sfida pugliese… . Come analizzi questo momento?

“Un momento magico direi, Un’occasione da non perdere. Sul 2 a 0 con una squadra così forte bisogna centrare il risultato. Sarebbe importantissimo in ottica finali play off. Loro sono per forza sotto pressione, noi possiamo essere più sereni. Dobbiamo sfruttare al meglio questo situazione.”

Quali sono le carte vincenti dell’Olimpia?

“L’ingresso di Cioffi può creare problemi ulteriori ai nostri avversari che potrebbero essere un po’ spiazzati dalla sua presenza e dal suo gioco. Poi per vincere serve che girino tutti gli ingranaggi della squadra. Loro hanno elementi molto pericolosi e bisogna giocare tutte le palle al meglio. Non sarà facile ma abbiamo buone possibilità di farcela.”

Cosa diresti per suonare la carica alla squadra prima di una trasferta così decisiva?:

“La carica è sempre quella: non mollare mai!”

Ma, dicci  un pò di te… . Da dove nasce una passione così grande?

“Io vengo dal calcio e dall’Atalanta. Il mio cuore è e resta neroazzurro. Da più di dieci anni seguo l’Olimpia e devo dire che nell’ambiente della pallavolo ho trovato valori umani e rispetto. Io poi sono di Borgo Palazzo e quindi sento questo team molto vicino anche fisicamente. Poi, in queste cose, è il cuore a fare tutto. Essere supporter è qualcosa che viene da dentro e si rinnova in ogni sfida.”.

E cosa dice il tuo cuore neroazzurro su questo campionato della Dea?

“Sono, come tutti sbalordito da questi successi stupendi. Si sogna l’Europa. Io ci credo. Tanto. Sento i brividi di Atalanta-Malines che possono tornare…”.

Come stai vivendo la vigilia di una sfida così importante per l’ Olimpia?:

“Ti confesso. La notte prima di una sfida come questa non dormo mai. La senti…non ci puoi far niente. Al cuor non si comanda… ed è bello così. Forza ragazzi.”

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive





PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI