Solo un altro sito WordPress

  • banner

MISS BAGAGLINO SBARCA A VERONA. E QUANTE SPORTIVE TRA LE REGINETTE

Autore: admin

giugno 11th, 2012

Categorie: Altri Sport

MARTINENGO – Il pullman scoperto delle passerelle stradali degli undici scudettati per portare ai piedi del palco una splendida quarantina al femminile. Un paio d’ospiti d’eccezione come la cantante Sabrina Musiani e il campione del mondo di body building Alessandro Manfredi. Dulcis in fundo, una veronese – avvenente come chi l’ha preceduta, of course – sul trono, ma chi pensa a una bellissima senz’anima è pregato di cambiare canale. La prescelta si chiama Valentina Antonini, studentessa-lavoratrice col pallino della televisione e del calcio. E meno male che Miss Bagaglino doveva essere una sagra da strapaese, una kermesse modaiola figlia di un universo ristretto a cui dare il contentino di un patrocinio. Che in realtà l’amministrazione comunale di Bergamo ha concesso, a titolo gratuito, perché a Martinengo non si scherza: i fondi sono devoluti all’oncologia pediatrica degli Ospedali Riuniti. Rappresentata anche quest’anno dal primario Valentino Conter e dal dottor Massimo Provenzi, luminari che salvano vite ancora in sboccio. Sfidando i pregiudizi della vigilia e un paio di perturbazioni che hanno lambito anche la Bassa orientale nell’uggioso sabato sotto l’arco delle Prealpi Orobiche, il concorso nato nel cuore di un borgo dalle solide tradizioni rurali ha chiuso col botto la quarta edizione della sua breve ma già intensissima storia. La fiumana inarrestabile della creatura del genio di Gian Carlo Bassani all’insegna della promozione di nuovi talenti sul territorio e della solidarietà, stavolta, ha esondato in pieno travolgendo gli argini dell’ottusità insieme ai confini amministrativi.

La primizia, appunto, è la corona principale assegnata fuori provincia. Senza per questo gettare nell’oblìo il tubero martinenghese per eccellenza, la patata, che da quelle parti amano sorbire in tutte le salse. E visto che la gente aperta e generosa del sud della Bergamasca di porsi dei limiti non vuole proprio sentir parlare, c’è scappata la regina addirittura fuori dalla Lombardia. Reclutata e promossa al casting a Villa La Tassinara di Desenzano del Garda, l’ultimo treno per l’approdo alla stazione di un evento unico nel panorama di casa nostra, Valentina – prefinalista a Miss Italia nel 2009 e vincitrice, fra gli altri, di Miss Alpe Adria solo dodici mesi fa – ha avuto la meglio su una nutrita concorrenza in cui si segnalavano non poche bresciane pronte a sfoderare l’arma proibita di un fascino non comune. Girls che, pur mancando la finalissima a tre, hanno ammaliato il pubblico oltre le rivalità di campanile. Altro steccato abbattuto, la distinzione tra maggiorenni e under 18 accantonata per offrire alle minorenni la chance di giocarsi le carte al pari delle altre: vedere la lista delle fasce per credere. E le future modelle che parlano la lingua cara a chi sverna tra il Brembo e il Serio? Pronti, via: fino in fondo riesce ad arrivarci il sorriso frizzante su fisico mozzafiato della stracittadina Jessica Mascheretti, una che alla selezione al Tennis Club “Città dei Mille” c’era andata comodamente a piedi. Gradino d’onore del podio, e che onore. Stretta tra la figlia della terra della pearà e del pandoro, e una cerbiatta monzese di nome Diana Schillaci che lavora nel piccolo schermo come l’altra “forestiera”.

Già, ma lo sport? Calma, c’è anche questo. Miss Antonini in tv parla di pallone, da conduttrice. E la Miss Viaggi Francesca Valsecchi pratica da sempre kickboxing, con risultati inaspettati – ci racconta il suo mentore Luca Limoli – se solo si ci fa sviare dal suo aspetto soave e gentile, che non implica di certo la mancanza di “rabbia” agonistica. Una disciplina non così sotto traccia, tant’è vero che c’è dentro mani e piedi anche la neo Miss Dolcezza Melissa Meduri, dall’Isola con furore (e l’immancabile grazia). E come dimenticarsi della miss delle Miss, Marta Magni, pallanuotista di vaglia (Gruppo Nuoto Osio, A2) e apripista (2009) del Bagaglino che ama i defilée? Una presenza fissa, accompagnata dal duo da urlo che nell’albo d’oro viene subito dopo: Daniela Bertuletti e Francesca Semenza, ovvero portamento inimitabile e iperattività a go-go tra model sharing e campagne pubblicitarie. Forse, a dispetto delle malelingue, passare di qui a qualcosina serve. Anche a chi sfila davanti a tremila persone. Arrivederci alla prossima puntata.

Miss Bagaglino: i titoli assegnati dalla giuria per l’edizione 2012
Miss Bagaglino: Valentina Antonini, 21 anni, Verona
Miss Bagaglino Eventi e seconda classificata: Jessica Mascheretti, 20, Bergamo
Miss Armonia: Laura Vignoni, 26, Bagnolo Mella (BS)
Miss Benessere: Alessia Pasetti, 17, Agnosine (BS)
Miss Bollicine: Jessica Carsana, 17, Ghisalba
Miss Charme: Claudia Rossetti, 23, Cellatica (BS)
Miss Dolcezza: Melissa Meduri, 18, Chignolo d’Isola
Miss Fashion: Chiara Manenti, 21, Castelmella (BS)
Miss Gambe: Daesy Frigeni, 21, Bonate Sopra
Miss Immagine: Chiara Bardon, 22, Madignano (CR)
Miss Moda Griffe: Diana Schillaci, 19, Monza
Miss Stile: Giulia Mandonico, 17, Trescore Cremasco
Miss Viaggi: Francesca Valsecchi, 20, Grassobbio

Le interviste IN ESCLUSIVA (RIPRODUZIONE RISERVATA) :

Valentina Antonini:

” Ovviamente una grande emozione. Davvero un bel concorso, che si è contraddistinto per lo scopo umanitario. Ho partecipato da invitata, e mi ha colpito la professionalità dell’organizzazione. Amo questo lavoro e mi impegno molto. Vorrei continuare la mia avventura in questo mondo in una dimensione che mi piace molto: quella della presentatrice. Ho già fatto qualche esperienza ed è una cosa mi realizza molto”.

 

“… Dedico questa vittoria a mia mamma…” .

 

Jessica Mascheretti:

“Devo dire che mi è piaciuto tutto, ma proprio tutto. Ho già partecipato ad altri concorsi e penso che Miss Bagaglino può essere un ottimo trampolino di lancio. Sono felicissima! “.

Nella foto Jessica Mascheretti insieme ad Angelo  Mallardi (sx) Sponsor di Miss Bagaglino con la SYMPLY GOLD SRL, prima fonderìa di oro a Bergamo,  e Loredana Curnis(dx)

Diana Schillaci:

” Questo risultato è arrivato…,come dire, a sorpresa. Una piacevolissima sorpresa. Mi piace molto vivere l’atmosfera dei concorsi. E Miss Bagaglino si contraddistingue certamente per la serietà.”

 

Francesca Valsecchi: (nella foto insieme a Diego Astori della ZANI VIAGGI sponsor di Miss Bagaglino)

“Una bellissima esprienza. Sono molto contenta per aver conquistato una fascia. L’ aspetto che mi ha più colpito di questo evento è la grande familiarità e amicizia che si è creata tra le ragazze. E’ un’ ingrediente che fa diventare tutto più piacevole.”

Gian Bassani:

Sempre una grande emozione… . C’è grande crescita sia in termini di entusiasmo che di notorietà della manifestazione. Mi ha colpito la professionalità delle ragazze. Il loro “crederci” insomma. Un lavoro di otto mesi trova il coronamento in queste cose.”

A chi va la dedica di Miss Bagaglino 2012? e quali novità per il 2013?

” Beh… la prima dedica, senza voler peccare di presunzione, la faccio a me stesso. Sono tanti anni che mi impegno nel settore della moda e  Miss Bagaglino è un prodotto che mi viene davvero dal cuore. Una dedica doverosa poi a tutte le donne e al nostro staff. Per il 2013 ci sarà una grande novità: Miss Bagaglino sbarcherà a Bergamo in Piazza Vecchia.”.

Un ultimo commento finale:

“Beh…mi viene da dire solo una cosa: non mi ferma nessuno! . Appuntamento a tutti alla prossima edizione di Miss Bagaglino.”.

Simone Fornoni

 

Onlinerel Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon

Tags