MMA. DANILO BELLUARDO: I’M BACK AGAIN. CREDO NELLA TOTALITA’ DEL COMBATTIMENTO. SABATO 20 GENNAIO GRANDE MATCH IN AUSTRIA.

Trezzo sull’Adda. Il fighter Danilo Belluardo combatterà sabato 20 gennaio in Austria in una prestigiosa serata internazionale intitolata: “Cage Fight”

Le MMA sono la moderna disciplina di combattimento che unisce le diverse scuole e i diversi stili. Si può utilizzare la tecnica Puglistica, la Kickboxing, la Thai Boxe, Il Ju-Jitzu e tutte le altre arti marziali. Si combatte in una gabbia e c’è un regolamento che vieta solo alcuni colpi.

Negli ultimi anni questa disciplina ha avuto un enorme sviluppo, grazie ad una Federazione statunitense, la UFC, che organizza mega eventi, seguitissimi in tutto il mondo per l’alto grado di spettacolarità che li caretterizza.

Combattere in UFC è il sogno di tutti gli MMA fighters. E per arrivarci ci sono ovviamente tappe intermedie. La selezione è durissima.

Danilo Belluardo, 23 anni, è uno dei personaggi più noti tra gli astri nascenti italiani di questo settore. Già una decina di incontri disputati, un Titolo FFC, e tanta voglia di emergere:

“Quando porto i colori italiani all’estero mi sento motivato al massimo. Davvero. E’ una cosa che avverto tanto. Posso dire che quella bandiera, il tricolore, diventa la mia seconda pelle. E quando la tolgo dalle spalle, per entrare in gabbia, è come se l’avessi sempre addosso. In Italia c’è bisogno di dare impulso al nostro sport. Farlo conoscere alla gente, superando i pregiudizi. E’ uno sport da combattimento, come altri sport lo sono.  Ma sempre di sport si tratta. E i valori dello sport sono quelli.”.

Danilo lavoro sodo in palestra. Ore di allenamento tutti i giorni. Si allena il fisico, la testa e si allena anche il cuore…un cuore da guerriero:

“Si, è così. Per combattere bene devi essere preparato fisicamente, convinto psicologicamente, ma il cuore è quella cosa che può darti la spinta in più nel momento che conta. E lì entrano in gioco per forza i tuoi valori di sportivo e di persona. Bisogna crederci tanto, perché è dura. Ma questo è il bello delle sfide importanti. Devono essere toste. In questi otto mesi mi sono preparato molto e devo ringraziare Il mio Team diretto da Filippo Stabile e poi Daniele Scatizzi, Alessandro Botti, Andrea Fusi ,Luca Vitali, Jose Yepez e Gregorio Davide La Torre, Marco Doda.  E in più il prezioso contributo del nutrizionista Roberto Scrigna.”.

E, novità assoluta, questa volta Belluardo avrà un Manager esclusivo e speciale: Superbia Managment

Quale è il tuo tipo di combattimento in questo momento della tua carriera:

“Dopo aver approfondito la Boxe in modo specifico, mi sto concentrando sulla “totalità” del combattimento. Infatti ho curato in modo particolare lo sparring libero, e ho trovato ottimi atleti che mi hanno consentito di approfondire molti aspetti del combattimento che, come si sa, è una cosa molto complessa, molto studiata, ma anche molto istintiva ed intuitiva. Per questo mi piace. Devi metterci davvero tutto quello che hai. Nelle MMA si può combattere in molti modi, ma credo che la totalità del fighting sia, in fondo, il vero MMA, almeno dal mio punto di vista.”

Danilo Belluardo è un “diavolo” delle arti marziali, ma fuori dalla gabbia è notoriamente un ragazzo tranquillo e alla mano, per questo infatti sono ormai in molti a tifare per lui, anche se non esperti del settore:

“Si è vero. Sui social, in giro per strada, nei locali, sto raccogliendo tanti gesti di sostegno e di affetto sincero. E questo è un altro punto di estrema importanza. Quando vedo certi sguardi, quando senti certe strette di mano, capisci che queste persone credono in te, e allora la motivazione sale. Tanto. Vuoi regalare anche a loro una bella vittoria, non vuoi deluderli. Vuoi essere un tutt’uno con loro. Non è facile spiegare queste cose. E’ ancora il discorso del cuore del combattente, che facevo prima. Tutto è energia e tutto si gioca lì, in quella gabbia, in quel momento. Sono carico. Voglio alzare le braccia. Per me.  Per la mia famiglia. Per i miei amici. Per i miei tifosi. E per tutti quelli che mi sostengono. E poi…voglio farlo per le MMA. La mia passione. La mia vita. Lo ammetto…ho tanta voglia di vincere!. Ma voglio essere lucido. Cogliere l’attimo. L’attimo vincente”.

This is Danilo Belluardo. This is Him. The Man… .

E il This is it? Questo è il quanto?

Beh… quello lo vedremo sabato in Austria… . Forza Danilo.

 

articolo a cura di Luca Limoli (copyright Bergamosportnews.com. Riproduzione Riservata)

 

 

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI