TRIBUTO A DANIELA MASSERONI. LA GRANDE CAMPIONESSA.

“Un’ atleta professionista deve capire quando è il momento di chiudere”…

Daniela Masseroni, vincitrice di quattro Titoli Mondiali, un Europeo e una Medaglia d’Argento alle Olimpiadi, ha deciso di uscire di scena, dopo 20 anni di pratica e 26 anni di età.

Un palmarès incredibile il suo con  una costanza di risultati e una carriera eccezionalmente longeva, in una specialità come la Ginnastica Ritmica.

Perchè questa decisione?:

“Per vari motivi. Poco prima di Natale ho iniziato a pensare al ritiro. E’ una decisione che ritengo giusta e l’ho presa con molta serenità. Era il momento giusto, me lo sentivo e l’ho fatto. Il mio legame con la Ritmica è comunque per sempre e vorrei entrare nella Federazione per continuare il mio  impegno in questo sport.”

 

Daniela Masseroni ha iniziato a particare la Ginnastica Ritmica a soli 6 anni, ma già a 12-13 anni capiva che quello sport sarebbe diventato per lei una professione.

Come è cresciuta la passione, in che modo?

“Giorno dopo giorno. Non è stata un’esplosione, è stato un consolidamento”

Perchè la scelta della Ginnastica Ritmica?

“Perchè è uno sport femminile, bello da vedere dal vivo. Permette di esprimere attraverso il corpo le emozioni della musica. E, con l’aspetto artistico, tutto questo diventa magia dello sport.”.

 

Ha girato dappertutto con lo sport. Ha sentito quasi sempre il sapore della vittoria, ma ha conosciuto anche quello della sconfitta. Qualche finale persa e l’amarezza di una medaglia mancata agli ultimi Giochi Olimpici di Pechino, tra tante polemiche.

“Le vittorie ti riempiono, ma le sconfitte ti fanno reagire. ti fanno crescere di più.”

“Lo Sport è Ginnastica. L’ambiente, i valori, la concentrazione e il rispetto”.

Come ci si sente allora adesso, quando si decide di uscire?

“Io mi sento riempita dalla mia esperienza. Mi piacerebbe restare dentro all’ambiente, magari aprire un corso per bambine piccole, insomma restare in squadra.”

Cosa serve veramente per essere un’atleta?

“Essere concentrati. Mettere testa e cuore. Essere sempre lucidi, e saper prendere le decisioni.”.

Chi sono le persone a cui sei più legata?:

“Mia Madre. Poi le mie allenatrici Spagnolo e Maccarani. E poi Valentina Rovetti, la mia “sorella” maggiore. Le allenatrici hanno un ruolo fondamentali. Sono loro che ti danno la forza, che ti aiutano a formare il carattere. Io gli devo molto… . La passione può avere momenti di difficoltà, ma quello che conta è avere punti fermi.”

La Ginnastica Ritmica è uno sport che richiede allenamento costante e sacrifici. Si vive in un mondo particolare.

Quanto è diverso questo mondo da quello ordinario?:

“Beh, mi sembra che siano molto diversi. Putroppo mi sembra che nel mondo ci siano meno valori. Io però voglio vivere per continuare ad affermare quelli che ho conosciuto nello sport.

Questa intervista si è svolta durante l’allenamento delle bambine del team Orobica Ginnastica al Centro Sportivo Italcementi, dove Daniela Masseroni è cresciuta.

Cosa viene in mente a vedere le giovanissime allieve del corso?

“Che forse mi piacerebbe avere un’ erede. E poi… mi viene in mente che… andrei giù in pedana, prenderei un cerchio e inizieriei a giocare… . Questa è casa mia… .

Questa è Daniela Masseroni, la Grande Campionessa.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive





PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI