13 ITALIANI PER UN TABELLONE DA RECORD!

Marco Chiudinelli

Ci sono addirittura due top-200 nelle qualificazioni del Trofeo Perrel-FAIP. In campo anche 13 italiani: alcuni di loro hanno buone possibilità di centrare il main draw. Si parte alle 9.30.

Se non è record, poco ci manca. Ci saranno addirittura due top-200 ATP nelle qualificazioni del challenger di Bergamo, Trofeo Perrel-FAIP (42.500€, Play-It). Per un torneo di questo livello è un risultato impressionante. Il tabellone preliminare è guidato da Marco Chiudinelli, possibile prossimo avversario dell’Italia di Coppa Davis, risalito al n. 187 ATP dopo un ottimo inizio di stagione (ha raggiunto le semifinali a Bangkok e la finale a Manila). Il suo primo avversario sarà il francese Gregoire Barrere. L’altro top-200 è il tedesco Peter Gojowczyk, 26enne tedesco con un passato da n. 79 ATP. Ma gli occhi saranno puntati soprattutto sui tennisti italiani. In tutto saranno 13, a partire dalle teste di serie Roberto Marcora, Salvatore Caruso e Lorenzo Giustino. Quest’ultimo sarà impegnato in un affascinante primo turno contro Viktor Galovic, gigante croato che tre anni fa colse una clamorosa semifinale partendo dalle qualificazioni…quando giocava ancora per l’Italia. Tanti primi turni interessanti, alcuni degni di un tabellone principale. Affascina lo scontro generazionale tra Jan Hernych e Matteo Berrettini, 17 anni di differenza. Il ceco, classe 1979, è passato professionista quando era ancora in attività Vincenzo Santopadre, attuale coach di Berrettini. Saranno tre i derby italiani: in ordine di tabellone, Maccari-Trevisan (il vincitore dovrebbe affrontare Chiudinelli al secondo turno), Borgo-Marcora (decisamente favorito il secondo, accreditato della sesta testa di serie) e Cipolla-Falgheri, con l’idolo di casa chiamato a ripetere la bella prestazione dell’anno scorso. Da segnalare la presenza di Lorenzo Sonego, altro giovane azzurro di prospettiva. A proposito di prospettiva, desta curiosità la partecipazione di un altro giovanissimo, il cileno Christian Garin, che ha scelto i challenger europei al coperto piuttosto che gli eventi sudamericani sulla terra battuta (sarà lui il primo avversario di Gojowczyk). In campo anche l’esperto Andreas Beck, chiamato a testare i progressi dell’azzurro Marco Bortolotti. Si parte alle 9.30 al Palazzetto dello Sport di Alzano Lombardo e alla Palestra Italcementi di Bergamo e si andrà avanti per tutto il giorno, con otto match per campo. Il cut-off, impressionante, si è fermato al numero 551 ATP. Tanti giocatori, anche di discreta classifica, dovranno tornare a casa senza aver avuto nemmeno la possibilità di giocare.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI