A SCUOLA DI TENNIS

Il tennis va in classe, o meglio, in palestra. La Fabiani Tennischool da un decennio a questa parte ha intrapreso un percorso di collaborazione con le scuole medie di Albano Sant’Alessandro (in provincia di Bergamo), dove ha la sua sede. “Si tratta di un’attività cui abbiamo sempre dato la massima importanza”, parola di Cinzia Fabiani, la maestra che da dieci anni porta nella palestra della scuola l’attrezzatura necessaria per trasformare un’ora di educazione motoria in un’ora di tennis. “Fa ormai parte del programma, come la pallavolo o il test di Cooper. Porto le palline, la rete, ma anche le racchette per quei ragazzi che non ne hanno una propria”. Quattro ore per classe, un ciclo di lezioni che dura un mese. Il primo, quello autunnale, si è chiuso prima delle feste natalizie, il prossimo riprenderà con la primavera. Nove le classi coinvolte (prima, seconda e terza, tre sezioni ognuna) in un progetto che ha riscosso un grande successo nel corso degli anni.
“I ragazzini vedono la passione – racconta Cinzia – e imparano a conoscere uno sport nuovo. Cerco di insegnare loro non solo i colpi, ma anche il sistema di punteggi delle partite, la storia del gioco e perfino l’etimologia della parola tennis. Insomma, si tratta di vera e propria educazione allo sport”. Ma c’è anche la tecnica: “Insegniamo i colpi fondamentali: diritto, rovescio, servizio e volée”. E con l’esperienza accumulata ad Albano Sant’Alessandro, la Fabiani Tennischool ha bissato l’iniziativa portandola anche a Urgnano, sempre nella bergamasca. “Da un anno abbiamo cominciato lo stesso percorso intrapreso ad Albano anche con le scuole elementari di Urgnano”, racconta Cinzia. “Il grande vantaggio è che il complesso scolastico è all’interno del Centro Sportivo e dunque è molto semplice organizzare il tutto in termini logistici. E poi possiamo giocare su un campo vero e proprio senza grosse difficoltà”.
Con i bambini più piccoli cambia anche l’approccio all’insegnamento: “Alle elementari spiego la meccanica dei colpi, i bambini devono divertirsi sentendo l’impatto della palla sulle corde, il punteggio o la storia del tennis contano decisamente meno”. In passato ci fu anche un’esperienza con dei bimbi di una scuola materna. “Fu fantastico. Utilizzavamo i palloncini al posto delle palle e ogni volta ci inventavamo un giochino nuovo per favorire la psicomotricità utilizzando la racchetta. Ma non è detto che questa esperienza non si possa ripetere in un prossimo futuro”.
FABIANI TENNISCHOOL: DAL 1979, DIVERTIMENTO E QUALITA’
La Fabiani Tennischool è attiva sul territorio lombardo dal 1979. La sede storica è quella di Albano Sant’Alessandro, che conta su quattro campi (due in erba sintetica e due in sintetico). Di recente si è aggiunta, sempre in Bergamasca, la sede di Urgnano, con altri quattro campi (due in terra e due in sintetico). Dall’inizio del 2012, il maestro Giampiero Fabiani ha portato la realtà lombarda anche in Brasile, aprendo una scuola nei dintorni di Fortaleza. Da sempre, Cinzia Fabiani (maestra nazionale Fit e Professional Ptr) lavora con l’obiettivo di abbinare divertimento e qualità, con risultati importanti sotto il profilo numerico e sotto quello dei risultati. Ci sono ben dieci squadre che partecipano ai vari campionati, dagli under agli adulti. Un impegno costante che si estende per tutto l’anno attraverso iniziative particolari, viaggi per seguire i tornei dei professionisti e un programma che porti verso un tennis visto anche come veicolo di crescita personale e aggregazione.
Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI