ALBINOLEFFE. MONDONICO PASSA IL TESTIMONE A DANIELE FORTUNATO

Il club del patron Gianfranco Andreoletti ha organizzato una conferenza stampa presso l’Hotel AS di Grassobbio per presentare alla stampa il nuovo tecnico della formazione celeste per la prossima stagione: sarà Daniele Fortunato a guidare la squadra per l’anno 2011/2012, dopo averne trascorsi tre da allenatore in seconda al fianco di Mondonico. Il baffo di Rivolta D’Adda ha preso infatti la decisione di lasciare il timone della compagine bergamasca per concentrarsi a combattere il brutto male che da tempo lo affligge, e che si spera possa essere scacciato presto con la stessa tenacia che il grande Mondo ha sempre dimostrato in panchina.

Restando sempre vicini col pensiero al nostro Emiliano, è tempo però di cominciare a organizzarsi per la prossima durissima stagione in Serie B, la nona consecutiva, ottenuta con caparbietà e con il sudore della fronte.

Il Presidente Andreoletti ha preso per primo la parola, delineando le prime novità in vista della prossima annata, svelando i dettagli del ritiro precampionato del suo Albinoleffe, che si terrà dal 15 al 29 Luglio in quel di Selvino. A presenziare alla conferenza stampa vi è anche il primo cittadino del paese della Val Seriana, Carmelo Ghilardi, che si è detto subito onorato di ospitare nel suo comune la preparazione della squadra bergamasca.

A seguire, il Direttore sportivo Aladino Valoti ha preso la parola per introdurre Mister Fortunato: “Innanzitutto facciamo un grosso in bocca al lupo al nostro Emiliano Mondonico, per una pronta e definitiva guarigione. Siamo contenti di avere con noi Mister Fortunato come allenatore, dato che lavora già con noi da più stagioni e sa cosa significa l’Albinoleffe e cosa vuole la società”. La parola passa poi al diretto interessato, ne riportiamo un breve estratto: “Penso di partire già avvantaggiato visto che conosco già l’ambiente – afferma Fortunato – Mondonico mi ha insegnato veramente tanto. Non è semplice essere il secondo di Emiliano, perché ti mette sempre alla prova e pretende molto, ma questo mi ha aiutato a rafforzarmi e a crescere professionalmente. Se ascolterò ancora i suoi consigli? Credo di no, lui non mi ha mai ascoltato e io non ascolterò lui (scherza, nda)”. Continua il Mister: “Disputare la  Serie B per l’Albinoleffe è come ottenere uno scudetto. La società merita un plauso per essere riuscita a portare il club nella serie cadetta, non è facile mantenere questa categoria per una società cosi giovane, che conta pochi tifosi al seguito e che gode di una limitata ribalta mediatica. Quindi le motivazioni per continuare a far bene dobbiamo trovarle in noi stessi addetti ai lavori, per compiere la nostra impresa Salvezza”.

A completare lo staff tecnico di Mister Fortunato sono il vice allenatore Mirco Poloni (nelle passate stagioni collaboratore tecnico) e nientemeno che una delle bandiere dell’Albinoleffe, Ruben Garlini, anch’egli presente nell’occasione per comunicare la sua scelta di smettere con il calcio giocato e assumere la mansione di collaboratore tecnico. Bergamosportnews ha raccolto in esclusiva le dichiarazioni dell’ex difensore celeste: “Sono molto motivato per questa mia nuova esperienza. Pensavo di continuare ancora a giocare, ma la società mi ha offerto quest’opportunità e a quarant’anni ho pensato fosse giunto il momento di lasciare spazio ai giovani e accettare questa proposta. Sono contentissimo di iniziare quest’avventura, anche perché conosco bene Daniele Fortunato e so che è eccezionale come persona e come professionista”.

Gianluca Grasso

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI