ALZANOCENE, ATALANTA E ALBINOLEFFE: IL CALCIO D’AGOSTO E’ TUTTO BERGAMASCO AD ALZANO

Alzano Lombardo, 5 Agosto 2009. In uno stadio affollatissimo nel bel mezzo della canicola agostana si è festeggiato il centenario dell’Alzano calcio. Gli invitati? Il gotha dell’orobico pallone, ovvero, oltre ai padroni di casa che militano in serie D, nientemeno che Atalanta e Albinoleffe. La formula di torneo triangolare ha dato vita a tre rari derby: nell’ordine Alzanocene-Albinoleffe, Alzanocene-Atalanta e la finale Atalanta-Albinoleffe.

Il primo incontro (si disputava come gli altri in 45 minuti) si è concluso con la vittoria di misura per 1 a 0 dell’Albinoleffe. Il goal-partita è stato siglato all’8’ da Ferrari, con un diagonale sottoporta. Nell’insieme le due squadre si sono quasi equivalse per occasioni da rete. L’Albinoleffe ha predominato soprattutto nel possesso palla anche se la grinta dell’Alzanocene ha diminuito percettivamente il divario di ben due categorie tra le contendenti.

Ben diversa la suonata quando son arrivati, tra le grida dei tifosi, i nerazzurri del nuovo tecnico Gregucci. L’Atalanta ha infatti inesorabilmente schiacciato i valenti bianconeri di mister Crotti vincendo per 3 a 0. Le reti al 3’ di Tiboni di piede in zona area piccola, al 15’ di capitan Doni con un maestoso stacco di testa(nella foto sopra) e al 31’ ancora di Tiboni questa volta di testa nell’angolino alto. Al 41’ Doni ha sbagliato dal dischetto calciando fuori.

L’attesa finale ha visto a tu per tu le grandi del calcio bergamasco. L’Albinoleffe è partito meglio costringendo Consigli a salvare in uscita su Ruopolo al 6’ e passando con un diagonale dell’ex Sala, nuovo acquisto blu celeste dopo un batti e ribatti con gran parata di Consigli. L’Atalanta a questo punto ha cominciato a risalire e, sulla distanza, ha fatto valere il maggior tasso tecnico. Alla fine l’ha spuntata con un bel goal di Padoin al 23’ e quello vincente di Acquafresca su rigore, per il 2 a 1 finale. Nel frattempo il neo attaccante Tiribocchi aveva calciato fuori da due passi e a porta vuota dopo che il pallone era sfuggito dalle mani del portierone seriano Layeni.

L’Atalanta ha vinto il triangolare e la manifestazione si è conclusa con una gradevole cerimonia di premiazione. E’ stata un’occasione unica di vedere insieme tre squadre orobiche, pur con i limiti agonistici tipici del calcio estivo e delle competizioni amichevoli. In bocca al lupo dunque ad Alzanocene, Albinoleffe ed Atalanta per i loro prossimi campionati.

Le interviste:

Fabio Spampatti (AlzanoCene):

"E' stata davvero una bella esperienza. Ovviamente noi dell'AlzanoCene ci siamo confrontati con due squadre di livello superiore, ma credo che abbiamo comunque fatto la nostra parte per quanto potevamo. Grandi protagonisti Doni e Rupolo.".

Ruben Garlini(Albinoleffe):

"Credo che questo Triangolare sia stato un ottimo allenamento per tutti, in vista dei rispettivi campionati. Nella prima parte del match con l'Atalanta ci siamo espressi bene."

Ruben Garlini è uomo-simbolo dell'Albinoleffe. Si distingue sempre per il grande impegno in campo, e per la qualità della presenza umana che lo caratterizza.

Ecco alcune immagini in campo:

 

 

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI