DIPINGERE CALCIO

(il Campione dell’ Atalanta Cristiano Doni)

Una mostra unica nel suo genere verrà presentata al pubblico dal 7 al 22 aprile presso l’ Art Gallery Città alta in via Colleoni 13 e sarà intitolata: “L’ARTE NEL PALLONE o forse il pallone nell’arte, chissà…“. L’artista è Antonio Chiesa. Promoter dell’evento Mario Mazzoleni (Mazzoleniartgallery). Guarda altre immagini e leggi il testo critico.

Mostra visitabile tutti i giorni dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 19,30. Domenica aperto – lunedì giorno di chiusura.

(locandina ufficiale)

(il giocatore Pato)

(il giocatore Paolo Maldini)

Ma veramente l’arte è nel pallone?

di Mario Mazzoleni

 

In realtà non ci si capisce molto, amo da sempre i pittori capaci di dipingere ed invece sempre più frequentemente devo digerire opere,mostre,immagini di lavori astrattamente vuoti…

Una cosa è certa, questa mostra non parla dei problemi che imperversano nel panorama artistico nazionale ed internazionale, questo evento, dal titolo chiaramente e volutamente ambiguo parla del pallone vero, del mondo del calcio che tanto mi ha dato, certamente non come l’arte che ho studiato,coccolato e continuo ad amare manco fosse una bella donna….

Parliamo di calcio, mettiamo in risalto attraverso una tecnica assolutamente accattivante,nuova, interessante perché contemporanea i volti di grandi campioni che hanno fatto e fanno tutt’oggi la storia di questo sport, che non è certo il migliore ma senza dubbio è quello più amato dalla massa.

L’artista è un giovane, bravo, motivato, capace con quelle nuove tecnologie che aprono, anzi spalancano, nuovi orizzonti anche nel mondo dell’arte.

Un artista che ha deciso con noi di giocare una partita artistica, non su un prato verde ma in galleria, rendendo ancora più grandi, attraverso l’arte, dei Campioni del passato,del presente,del futuro.

Segni,simboli,scritte,oggetti minuscoli che uniti,assemblati,avvicinati formano un profilo, delineano un volto che tutti conoscono perché è quello di un idolo del mondo del calcio.

Un idolo che ha fatto esultare le folle, gridare al gol migliaia di tifosi impazziti per la loro squadra, un idolo che talvolta ha fatto anche “disperare” qualche arbitro, il sottoscritto compreso, un idolo che in quanto tale non si può non amare, anche se appartiene ad un’altra squadra e non a quella del cuore.

Raramente ho unito queste mie due passioni: il calcio da una parte, con i miei sedici anni di arbitraggio,con l’esordio in serie A in quel Reggina – Livorno 1-1,con tantissimi ricordi ed aneddoti, e dall’altra la mia vita, l’arte, quindi gli studi, le mie gallerie, i miei artisti esclusivi, le mostre e ancora tanti ricordi come quello di mio padre, grande antiquario restauratore.

Cosa accumuna l’arte al calcio? Spesso me lo hanno chiesto dei giornalisti in qualche intervista…

Ho sempre risposto: “ nulla” ma riflettendoci forse qualcosa c’è, il trasmettere emozioni agli spettatori, seppur diverse tra loro ma pur sempre emozioni.

Quindi tutti tranquilli, l’arte non è nel pallone ma stavolta abbiamo invertito le cose, è il pallone nell’arte o meglio i suoi eroi immortalati per sempre su una tela che li rende ancora più grandi.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI