INTERNAZIONALI DI TENNIS 2013

BERGAMO, CHE COLPO! ARRIVA ERNESTS GULBIS
Il lèttone, ex n. 21 ATP e semifinalista agli Internazionali d’Italia, ha usufruito di una wild card e tornerà a Bergamo dopo 6 anni. Invito anche per Andreas Vinciguerra. Nelle qualificazioni ci saranno Donati e Napolitano.
L’ottava edizione degli Internazionali di Bergamo, Trofeo Faip-Perrel (42.500€, Play-It), si arricchisce con un giocatore di altissimo livello. Gli organizzatori hanno assegnato una wild card al lèttone Ernests Gulbis, tra i più talentuosi del circuito. Attualmente numero 138 ATP, è stato numero 21 ATP un paio d’anni fa e a 24 anni è ancora in tempo per tornare a certi livelli. Per ripartire ha scelto un torneo che lo ha visto protagonista nelle prime due edizioni. Nel 2006, ancora minorenne, superò le qualificazioni prima di perdere da Thomann. Fu grande protagonista l’anno dopo, quando raggiunse i quarti di finale prima di perdere dal futuro vincitore Fabrice Santoro. A dispetto della giovane età, Gulbis vanta già risultati importanti. Figlio di un’attrice e di uno degli uomini più ricchi del suo paese, è cresciuto in Germania e il suo talento non è mai stato in discussione. Nel 2008 ha raggiunto i quarti di finale al Roland Garros cedendo a Novak Djokovic, contro cui aveva vinto qualche mese prima a Brisbane. Nel suo palmares ci sono anche due titoli ATP (Delray Beach 2010 e Los Angeles 2011), ma in Italia è famoso soprattutto per la cavalcata agli Internazionali di Roma nel 2010, quando battè addirittura Roger Federer e raggiunse la sua prima semifinale in un torneo Masters 1000. Dopo l’exploit sullo svizzero superò Volandri e Feliciano Lopez prima di giocare una grande partita contro Rafael Nadal, persa solo 6-4 al terzo e condita da 50 colpi vincenti. Quello perso contro Gulbis fu il primo set ceduto da Nadal sulla terra battuta in quella stagione.
L’arrivo di Gulbis impreziosisce un campo di partecipazione già pieno di buoni giocatori, a partire dai due Beck (Andreas e Karol). Il primo ha un passato da numero 33 e sta tornando dopo un’operazione per ernia al disco, mentre il secondo ha vinto il torneo nel 2010 ed è ricordato per aver aiutato la Slovacchia a raggiungere la finale di Coppa Davis nel 2005. In tabellone anche Amir Weintraub, israeliano autore di un ottimo torneo all’Australian Open. La seconda wild card è stata assegnata allo svedese Andreas Vinciguerra, che a quasi 31 anni è ben deciso a tornare tra i top 100 dopo quasi 10 anni. I primi risultati dopo il ritorno alle competizioni sono decisamente incoraggianti (ha vinto il future di Linkoping, primo torneo dopo il rientro). Attualmente non ci sono italiani nel tabellone principale (il primo escluso è Thomas Fabbiano), ma gli organizzatori hanno a disposizione ancora due wild card. A proposito di italiani, già assegnati i primi due inviti per le qualficazioni: ci saranno Stefano Napolitano e Matteo Donati, due tra i giovani più interessanti del panorama italiano, impegnati nel delicato passaggio da junior a professionista. Il torneo si giocherà dal 2 al 10 febbraio nelle consueti sedi del PalaNorda di Bergamo e del Palasport di Alzano Lombardo. Nei primi due giorni, tuttavia, i match di Bergamo si giocheranno presso la Palestra Italcementi. Anche quest’anno, l’ingresso sarà gratuito per tutta la durata del torneo.
Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI