LA COMARK APPRODA FELICEMENTE A RIVA

Nella foto una Tripla di Alfredo Moruzzi ha dato il là alla vittoria di Treviglio contro Riva del Garda

Vince e in parte convince la CoMark nel turno infrasettimanale di mercoledì sul parquet amico del PalaFacchetti contro Riva del Garda. Giocando come Penelope faceva con la sua tela ovvero creando e distruggendo vantaggi a proprio favore gli uomini di Simone Morandi hanno comunque confermato di essere in netta crescita.

Manca ancora qualche aspetto da perfezionare per quanto riguarda il gioco contro difesa schierata e soprattutto per limitare o preferibilmente annullare le pause che hanno permesso a Riva del Garda di rientrare per ben due volte nel corso del match. Guidata dal rientrante Reati (14 con 4/5 al tiro e 4/8 ai liberi 4 p) e da un Demartini in versione lusso la CoMark impone il proprio ritmo ai gardesani e solo un’ingenuità di Moruzzi sul finire del primo quarto non consente a Treviglio di chiudere sul + 12: sul ribaltamento di fronte il neo entrato Loschi infila la tripla del meno 7. Nel secondo periodo Morandi ruota tutti i suoi effettivi ma per la panchina trevigliese non è giornata. Sono solo 7 i punti messi a segno dalle seconde linee biancoblù ma è il calo di intensità unito all’aumento della confusione in campo che aiuta Riva a rientrare sul meno due della pausa lunga. Alla ripresa del terzo quarto la sonnolenza trevigliese continua e gli uomini di Baldiraghi trascinati da Cortesi (12 con 4/6) andavano addirittura avanti di 4 lunghezze (41-45 al 25’). Qui però Daniele Demartini (mvp della serata con 22 punti 8/12 al tiro e 8/8 ai liberi con 36 di valutazione finale …) riprendeva in mano le redini della Squadra e ben coadiuvato da Minessi, De Min e Da Ros ribaltava le sorti della gara. Nell’ultimo periodo il match veniva deciso da un parziale propiziato da una tripla angolare di Moruzzi e da due canestri di ottima fattura di Demartini e Da Ros: 72 a 59 al 36’ con un parziale di 12 a 0 nel quale i gardesani si perdono come ci si perde nella nebbia fitta in pianura. Operazione aggancio dunque riuscita per la CoMark nei confronti degli avversari ma la considerazione è che la formazione di Morandi meriti di più della attuale posizione in classifica. Vero è che i 4 punti persi all’esordio con Osimo e in casa con Brescia oggi pesano anche se nell’ambiente bianco blu si tende a guardare giustamente avanti. Sabato sera a Ozzano la CoMark ha l’occasione di poter recuperare questi 4 punti se in terra romagnola dove Treviglio non ha mai vinto si tornerà con i due punti in tasca.

 

CO.MARK TREVIGLIO 80

GARDA CARTIERE RIVA 67

(24-17; 37-35; 57-56)

Co.Mark: Demartini 22, Reati 14, Minessi 10, De Min 8, Zanella 8; Moruzzi 7, Da Ros 8, Planezio, Milani, Degli Agosti. All. Morandi.

Garda Cartiere: Borgna 9, Bertolini 13, Cortesi 12, Cristelli 7, Pastori 5; Scodavolpe 12, Poluzzi 2, Loschi 3, Vignando 2, Danzi 2. All. Baldiraghi.

Arbitri: Sivieri di Vigarano Mainarda (Fe) e Sticco di Pino Torinese (To).

Note: tiri liberi Co.Mark 22/31, Riva del Garda 9/11. Tiri da 2: Co.Mark 20/40, Riva del Garda 11/35. Tiri da 3: Co.Mark 6/17, Riva del Garda 12/29. Uscito per 5 falli: Cortesi al 39’ (76-65). Spettatori: 900 circa.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI