L’ULTIMA APPARIZIONE DI MADONNA

Se ne va Armando Madonna. La società Bluceleste ha comunicato ufficialmente di aver dato incarico a Emiliano Mondonico per guidare l' Albinoleffe in questa stagione. Quella sopra è probabilmente l'ultima foto "ufficiale", in divisa bluceleste, del Tecnico, scattata durante la conferenza stampa post-match tra Albinoleffe e Crotone, terminato con il risultato di uno a uno, disputatosi sabato 26 settembre allo Stadio di Bergamo. Ecco le sue dichiarazioni e il commento del giocatore Dario Passoni.

(Nella foto Dario Passoni con l'Addetto Stampa dell'Albinoleffe Federico Errante).

La partita con il Crotone era partita benino. Ruopolo subito in evidenza nei primi minuti, un Albinoleffe carico energicamente che si fa spesso vedere in avanti. Il Crotone fatica a raggiungere la porta di Pellizzoli. Poi arriva un calcio di rigore che Cellini trasforma. E' l'uno a zero per l'Albinoleffe e le cose sembrano prendere il verso giusto. Anche Laner, pur non al 100%, fa sentire il suo ritorno in campo. Previtali, Foglio e lo stesso Ruopolo, protagonista di uno spettacolare affondo personale in area, attaccano, ma il gol del 2 a 0 non arriva.

Nel secondo tempo, quando anche Cia non realizza una buona palla gol, arriva, come una doccia fredda, il gol del pareggio crotonese, ad opera di Denilson Gabbionetta, un ex dell'Albinoleffe proprio nella scorsa stagione. C'è anche un'imprecisione del portiere Pellizzoli, ma i tre punti desiderati non arrivano.

Nella foto Denilson Gabbionetta, autore del gol del Crotone

Madonna in conferenza ha dichiarato:

"Abbiamo avuto sei o sette occasioni da gol nitide. Abbiamo corso su ogni palla. Il Crotone è una squadra veloce. Nel 2°tempo ci siamo chiusi e avevamo qualche difficoltà a rientrare.".

Passoni ha aggiunto:

"Meritavamo la vittoria. Anche se abbiamo concesso un pò di campo agli avversari nel 2°tempo. Sono ottimista di natura, ma anche di fatto, visto che riusciamo spesso ad andare in porta. Manca forse un pochino di "cattiveria" nel concretizzare."

Purtroppo da lì a pochi giorni il rapporto tra l'Albinoleffe e Madonna veniva meno. E' di oggi infatti la notizia del cambio della guardia tra Madonna e Mondonico, che verrà ufficialmente presentato domani, in sede Albinoleffe.

Se ne va il "Mindo", e con lui un pezzo importante della storia dell' Albinoleffe. Da non dimenticare è che la squadra, guidata da Madonna, subentrato ad Agostinetti nella fase finale della stagione, solo due anni fa, si giocava la finalissima per il passaggio in serie A, persa per un soffio contro il Lecce.

Anche l'anno dopo (lo scorso) l'Albinoleffe faceva un ottimo campionato, conquistando ampiamente la salvezza in serie B e mettendo a segno buoni colpi e prestazioni convincenti.

Quest'anno però le cose sono partite male. Un pareggio alla prima di Campionato e poi quattro sconfitte consecutive. Una vittoria ha però interrotto la serie negativa e sembrava l'inizio della ripresa per l'Albinoleffe e per lo stesso Madonna.

Alla termine della sfida con il Crotone però la panchina bluceleste era destinata a restare senza il Mindo, e così è stato. Da lì a poco infatti è arrivata la fatidica decisione, che cambia il timoniere dell'Albinoleffe.

Cose del Calcio. Cose della Vita.

Grazie Mindo e buona fortuna. Non gli mancheranno, come lui stesso ha spesso insegnato, occasioni per ritornare vincente in campo.

Armando Madonna è stato anche un ottimo calciatore dell'Atalanta, della Lazio e di altre squadre, ha giocato fino a 39 anni, e, proprio nella conferenza stampa dopo Albinoleffe-Vicenza, aveva raccontato di come avesse già vissuto, da giocatore, momenti di difficoltà, e di come ne era venuto fuori. Aveva anche aggiunto che non avrebbe voluto mollare…

Ma purtroppo la svolta in campo, in termini di risultati, non c'è stata, e qualcosa si è spezzato.

Ora la palla "bollente" passa a Mondonico…

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI