MISS BAGAGLINO AL QUARTO GIRO DI CORSA. NEL SEGNO DELLO SPORT

MARTINENGO – Dopo il succulento tris da gourmand del binomio bellezza & solidarietà degli anni precedenti, Miss Bagaglino innesta la quarta. Pronto a sgommare più veloce del tempo che passa, macinando l’asfalto di una notorietà che travalica i confini della Bergamasca. Il concorso organizzato da Gian Carlo Bassani nel borgo storico di Martinengo rinnova e si rilancia senza rinnegare se stesso e le origini, preparandosi ad accogliere il pubblico delle grandi occasioni alla finalissima del 9 giugno, sui sampietrini di una via Tadino vestita a festa come accade puntualmente dal 2009 per una kermesse che sta scrivendo pagine di storia. Non solo locale, perché l’accresciuta popolarità della creatura partorita dall’omonimo caffè della Bassa orientale, comunque beneficiaria dell’alto patrocinio delle Istituzioni per la sensibilità dimostrata verso il sociale e la promozione del territorio, ha allargato il suo raggio d’azione. Tant’è vero che il secondo dei due casting – il primo, come da tradizione, è stato al Tennis Club Città dei Mille di Bergamo, con cui è stata costruita una partnership dalle solide fondamenta – s’è tenuto a Villa “La Tassinara” di Desenzano del Garda, intruppando il lotto delle concorrenti di giovani leve gardesane e perfino veronesi.

Gli ingredienti per proporre un menù da mille e una notte, insomma, non mancano. E anche le sorprese (venire per credere: anticiparle sarebbe un delitto) escogitate per rendere ancora più appetibile l’appuntamento con un evento da troppi ingiustamente considerato l’apice della mondanità. Niente di più falso. Innanzitutto, a conferma della sua ragion d’essere profonda, l’associazione che muove i fili dietro le quinte – col nome di “Bagaglino” – si è costituita a tutti gli effetti come onlus (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale), destinando anche stavolta la rituale raccolta di fondi all’Oncologia Pediatrica degli Ospedali Riuniti del capoluogo di provincia, rappresentata dal primario Valentino Conter e dal responsabile dell’unità operativa ematoncologica Massimo Provenzi. Valentissimi luminari, con decine di pubblicazioni internazionali all’attivo e tante vite salvate di bambini affetti da leucemie e tumori solidi, ma prima di ogni cosa amici. Il momento della consegna del maxi-assegno sul palco, nel cuore della serata, resta il clou in cui si riassumono gli sforzi di quanti hanno lavorato e si prodigano per il felice esito di quello che, per il resto, data la copertura e il risalto sui mass media si accinge a diventare anche un fenomeno di costume.

Non solo un defilé da usare come vetrina per farsi strada nel mondo della moda e dello spettacolo, dunque. E, come sempre, Miss Bagaglino si segnala per la qualità dei suoi ospiti. Per il 2012 la guest star d’eccezione sarà la cantante Sabrina Musiani, figlia d’arte dal cognome pesante (come non ricordarsi del celebre padre Enrico), pronta a deliziare la platea con alcuni pezzi del suo repertorio. Ma c’è dell’altro, a dimostrazione del filo rosso che lega il gioiello by Bassani al variegato mondo dello sport. In primis, il campione del mondo di body building Alessandro Manfredi, che all’appello di Gian Carlo ha risposto presente. Quindi, il gradito ritorno – in picchiata, com’è solito fare – del “Falco” Paolo Savoldelli, reduce dalle fatiche da commentatore autorevole e già stella dell’edizione 2010. Seduto al suo posto riservatissimo in giuria, poi, ci sarà il vicecaporedattore (dello sport, of course) di “La7” Paolo Colombo, un big del giornalismo italiano. E nell’agonismo affonda le radici la prima regina del concorso, Marta Magni, pallanuotista del Gruppo Nuoto Osio che nel 2009 fu tanto brava in piscina e sulle passerelle da abbinare la promozione in A2 al trionfo dall’alto del tacco 12. Esperienze a passo di danza, invece, nel repertorio della Miss del 2010 Daniela Bertuletti, che insieme a Marta e alla detentrice del titolo Francesca Semenza accompagnerà verso la nuova avventura dal sapore di sfida le sessanta aspiranti alla meta finale. Che quest’anno, a prescindere dalla posizione in classifica, riceveranno un premio-presenza: un mese gratis di kick-boxing, auspici BergamoSportNews e Luca Limoli. Allacciatevi le cinture: il 9 giugno, a Martinengo, alle ore 20,30 si riparte.

Simone Fornoni

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI