TENNISTAVOLO OLIMPIA AGNELLI: NUOVA STAGIONE

Tutto pronto per la stagione 2013-2014 del Tennistavolo, ed ovviamente Olimpia Agnelli ai nastri di partenza su più fronti.

Per quanto riguarda le squadre, si assiste ad un leggero ridimensionamento in casa rossoblu sia per via degli sponsor che faticano a sostenere in questo periodo uno sport minore, sia per una scelta di progetto della società, che punterà ad essere protagonista in ogni livello di campionato a cui partecipa, inserendo via via giovani provenienti dal settore giovanile.
In serie C1 le due formazioni dell’Olimpia sono state inserite in un girone che varrebbe veramente campionati superiori, per la percentuale di atleti di grande valore presente.
Organici ancora da definire, ma che vedranno protagonisti con molta probabilità in una formazione Paolo Bonazzi, Diego Quaglia, Dario Fava ed il neo arrivato Marco Valcarenghi, formazione esperta in grado di impensierire chiunque, e perchè no, di strizzare l’occhio alle primissime posizione del girone, ed a una conseguente possibile promozione; la seconda squadra, neopromossa dalla serie C2, vedrà invece Simone Burini, Matteo Persico, Giovanni Vaglietti ed Erik Salvati lottare con i denti per raggiungere il traguardo della salvezza.
Jolly d’eccezione potrà essere Simone Persico, che schierato in una o nell’altra formazione, potrebbe veramente cambiare gli equilibri in campo, fornendo i punti necessari in un caso per la vittoria finale, e nell’altro per la salvezza.
Il girone come detto vedrà formazioni molto forti avversarie dei bergamaschi: il TT Marco Polo, probabilmente la più accreditata all apromozione, vedrà l’ex nazionale giovanile Rossini essere affiancato dal forte e giovane straniero Chokry e dall’emergente Marchese; non da meno l’ASTT Brescia, con i due espertissimi e forti De Petra e Cini che si doteranno certamente di un terzo giocatore di livello per competere per gli posizioni di vertice; sicuramente molto buono anche il TT Camuno, con l’ex nazionale e n° 5 d’Italia Andreoli ad impreziosire una rosa già molto competitiva formata da Migliori, Mazzoli, Romele e Bettoni; notevole anche l’organico del TT Coccaglio, con il veterano cinese Ke Ke Quian a condurre i giovani in grande crescita Bertuzzi e Corsico.
Queste sono le formazioni che dovrebbero competere per il primo posto, valevole per la promozione, cui potrebbe aggiungersi la Pol. Limito dei sempre ostici Caprini, Casiroli, Guarnerio e Cuminetti.
Probabilmente un gradino leggermente sotto, ma assolutamente da non sottovalutare, il TT Vittorino da Feltre, unica squadra Emiliana, ed in parte sconosciuta, e la seconda formazione dell’Olimpia Agnelli, che certo con l’innesto di Simone Persico acquisterebbe gran valore.
Come detto la società di Borgo Palazzo avrà, tra i giocatori di serie C1, anche un innesto di qualità con l’arrivo di Marco Valcarenghi, diciottenne n° 300 del ranking nazionale, proveniente da due stagioni al TT Camuno con buoni risultati in serie C1 e B2, e cresciuto nel vivaio del GGS di Ripalta Cremasca.
Valcarenghi arriva a Bergamo con ambizioni e voglia di fare bene, condividendo quel progetto di crescita personale e societaria che ha portato alla composizzione di una team ambizioso schierato in serie C1, oltre ad essere legato a diversi atleti bergamaschi da amicizia.
Sicuramente comunque un giovane di valore che darà ulteriore spinta al settore giovanile rossoblu, costante fucina di giocatori per le formazioni agonistiche della società.
A scendere, una sarà la formazione iscritta in serie C2 ed i componenti Gualtiero Medolago, Enrico Capelli, Davide Benaroio e Paolo Quaglia non disdegnano di strizzare l’occhio alle posizioni di vertice, nonostante un girone molto impegnativo.
Tre le squadre in serie D1, tutte in grado di compiere un percorso tranquillo fino a fine stagione, e magari di sorprendere la dirigenza dell’Agnelli ottenendo risultati di prestigio.
Infine la serie D2, che in un girone finalmente quasi totalmente bergamasco, vedrà schierati i giovanissimi dell’Olimpia, in cerca soprattutto di esperienza e divertimento.
Chiuderà il cerchio la serie A2 over40 che, dopo il terzo posto dello scorso anno, proverà nuovamente a disputare un campionato tranquillo in un girone che si presenta ogni anno più competitivo.
Tanta carne al fuoco dunque in casa Olimpia Agnelli, tanti atleti impegnati, e tante formazioni pronte a dar battaglia sui tavoli blu nella stagione a squadre.
E se per l’inizio di quesato campionato si attende la prima giornata del 5 ottobre, con le squadre rossoblu tutte impegnate fuori casa, nel frattempo gli atleti di “Borgo Palazzo” si sono già resi protagonisti in diverse manifestazioni a livello regionale e nazionale.
Poca gloria per Fulvio Vitali al torneo nazionale di Este, che l’ha visto vincere il girone di qualificazione ma perdere al primo turno del tabellone principale. Niente da fare anche per Erik Salvati al torneo nazionale di Cortemaggiore.
Ad Abbadia Lariana invece, nel primo torneo regionale 5^ categoria, fuori al primo turno del tabellone principale Mario Bolzoni, Andrea Meroni e Giosuè Rovetta (new entry proveniente dal TT Cavernago), mentre finalmente di nuovo alla grande Mirko Burini.
L’esperto giocatore rossoblu infatti dopo aver vinto il girone di qualificazione, procede spedito dimostrando di essere in giornata, e di essere tornato sui suoi livelli di gioco. Mirko dopo aver recuperato uno svantaggio importante nei quarti di finale, perde la semifinale per 3-2, giungendo comunque sul podio e conquistando così la prima medaglia della stagione per l’Olimpia.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI