“Trofeo CITTA’ di BERGAMO”- “Gran Premio Tecnosaldatura”. Le interviste ai protagonisti

rubino-vince-edizione-2015_foto-rodella

San Paolo d’Argon – Samuele Rubino e Samuele Manfredi: stesso nome, storie diverse, uguale voglia di vincere.

Nel finale di Stagione il loro obiettivo si chiama “Trofeo CITTA’ di BERGAMO” “Gran Premio Tecnosaldature” “66° Gran Premio L’ECO DI BERGAMO”,  la gara riservata alla categoria ALLIEVI organizzato dal Team 2003.

Rubino (Ped. Ossolano) e Manfredi (U.C.Alassio) sono tra gli allievi più brillanti della Stagione 2016 e al prossimo Trofeo Città di Bergamo si presenteranno con un bilancio annuale di ben 15 vittorie il primo e di dieci il secondo.

Rubino, vincitore anche della Coppa d’Oro 2016, sarà chiamato a difendere inoltre la vittoria dello scorso anno che conquistò al primo anno nella categoria.

Il nuovo finale, che negli ultimi chilometri ricalcherà quello del Giro di Lombardia classica di  World Tour per professionisti a Bergamo circa 2 ore dopo l’arrivo della gara allievi, apre un nuovo terreno di sfida.

Tanti i temi di discussione che emergono dall’interessante confronto tra i due atleti.

1 .Con quali ambizioni ti presenti quest’anno?

Rubino: “Spero di vincere, sto molto bene e non nascondo che anche sul nuovo tracciato vorrei ottenere il miglior risultato possibile”.

Manfredi: “Sinceramente punto alla vittoria e in ogni caso a fare bene, sono in buona condizione e cercherò di dare battaglia…come sempre!”

2. Cosa pensi del nuovo finale?

Rubino : “Penso che in quel punto la corsa sarà già decisa, i migliori saranno tutti davanti e lo strappo finale potrebbe essere un buon trampolino di lancio per chi avrà ancora la forza di attaccare”.

Manfredi: “Non ho ancora provato il percorso dal vivo, ma ho osservato il tracciato in TV in occasione della gara dei professionisti e posso dire che è interessante e molto emozionante anche attraverso il video”

3. Quali gli avversari più pericolosi?

Rubino: “Manfredi perchè sta bene, so che talvolta soffre sulle lunghe salite, ma è molto in forma. Dovrò stare attento anche a Vacek il nuovo atleta del Team Giorgi giunto dalla Repubblica Ceca, non ci simo mai incontrati ma mi sembra molto valido”.

Manfredi : “Rubino perchè lo conosco, l’ho visto in forma, e penso sia un corridore adatto a questa gara; poi il Campione italiano Petrucci e Carpene perchè stanno molto bene. Non dimenticherei Vacek che sembra essere pericoloso perchè ha vinto contro atleti che conosco e che so essere ancora in forma”.

4. Quanto conta l’esperienza dell’anno scorso?

Rubino: “Nel 2015 ho potuto correre “sulle ruote” perchè ero giovane e i favoriti erano altri, quest’anno so che il peso della corsa sarà su di me. Sarà una gara diversa, ma credo che il Colle Gallo sarà ancora il punto decisivo”.

Manfredi:  “Conoscere il tracciato è importante, ma a contare è soprattutto l’esperienza maturata in una stagione in più. Ormai corro da molti anni e stagione dopo stagione ho imparato a gestirmi meglio e a conoscermi con più sicurezza”.

5. Quale il bilancio stagionale?

Rubino: “E’ stato un anno molto bello, il momento più felice è stato quello della vittoria alla Coppa d’Oro mentre quello più faticoso ha coinciso con il Campionato italiano per il quale mi ero preparato e dove ho incontrato avversari fortissimi”.

Manfredi: “Sono molto contento e aver fatto bene alla Coppa d’Oro mi ha dato grande fiducia, sapevo di essere in forma ma averlo dimostrato anche su un tracciato apparentemente non adatto alle mie caratteristiche mi ha dato ulteriore slancio. Ho fatto fatica invece a metà stagione, nel periodo del Campionato italiano dove sono riuscito a fare bene, ma ero meno in forma che in altri momenti”.

6. Cosa penserai quando taglierai il traguardo sotto lo stesso striscione che poco dopo saluterà i professionisti?

Rubino: “Sarà molto bello, ma non dimentichiamo che la nostra è una gara per allievi…preferisco tenere i piedi per terra”.

Manfredi : “Penserò al pubblico che sarà numeroso perchè già in attesa del Lombardia, avremo tanta visibilità e sarà un’emozione molto particolare”

 

Edizione 2016

Sarà un’edizione nel segno del grande ciclismo quella che sabato 1 ottobre vedrà sfidarsi i migliori allievi della categoria nel prestigioso Trofeo Città di Bergamo. La gara si concluderà nel centro di  Bergamo nel primo pomeriggio (14.40 circa) in Piazza Matteotti, poche ore prima dell’arrivo (17,00 circa) del Giro di Lombardia, classica di  World Tour, per professionisti.

Il Trofeo Città di Bergamo torna dunque a concludersi nel centro cittadino dopo che l’edizione dello scorso anno aveva visto un inedito finale a Pedrengo.

Torna dunque in primo piano la classicissima di fine stagione e l’interesse attorno alla gara è già forte: fino ad oggi gli iscritti sono già oltre 150 dei quali 90 atleti extraregionali, 30 lombardi e 30 bergamaschi.

Tra di essi si notano i migliori atleti dell’anno: grandi nomi hanno già dato l’adesione. Sono iscritti  Campioni italiani strada  e crono, Campioni regionali strada e Campioni Italiani pista (di varie specialità).

 

Al via occhi puntati su Samuele Rubino (Pedale Ossolano), sul Campione italiano strada Mattia Petrucci in forza alla veneta G.C.Cage Maglierie Capes che nel 2016 ha vinto 3 gare e che con i compagni Lancerotto, Vito e Zumerle (anch’essi iscritti) ha conquistato anche il Campionato Italiano crometro a squadre, Samuele Manfredi (U.C.Alassio), Samuele Carpene (Off. Alberti – U.C.Val d’Illasi) l’anno passsato quarto e che nel 2016 ha centrato 8 successi conquistando anche il Campione italiano su pista nelle specialità Madison e dell’inseguimento a squadre,  Antonio Tiberi (Olimpia  Valdarnese) 8 vittorie  ed il bergamasco  Davide Persico (Polisportiva  Valseriana) 9 vittorie e primo nelle classifiche nazionali fra i ragazzi del 1° anno.

 

Ridisegnato il percorso con la salita di Tribulina,  il San Rocco, il Colle Gallo e il ritorno della Boccola nel finale prima dell’arrivo in città in Piazza Matteotti.  Dopo il raggruppamento davanti alla Casa dello Sport, in via Gleno e l’incolonnamento, il via verrà dato in via Borgo Palazzo. La corsa si dirigerà verso Seriate, Negrone, Albano, (quatto giri del circuito tra Pedrengo, Scanzorosciate e Torre de’ Roveri), si proseguirà poi verso Tribulina di Gavarno, San Rocco (1° GPM), Cenate Sopra, Trescore Balneario, Entratico, Casazza; quindi deviazione a Sx per iniziare la scalata di 6 Km. che porterà al culmine  del Colle Gallo (2° GPM), seguito dalla lunga discesa fino a Fiobio, quindi 15 Km. pianeggianti fino alle porte di Bergamo. Nel finale gli atleti percorreranno il consueto tratto che interesserà la città: circonvallazione Plorzano, via Buttaro, rondò del Monterosso, viale Giulio Cesare, piazzale Oberdan, via  Sauro, via Baioni, via Pietro Ruggeri da Stabello, via Buozzi, Valverde, Porta San Lorenzo, strappo della Boccola con il culmine a Colle Aperto (3° GPM). Discesa lungo il viale delle Mura venete attraverso Porta Sant’Agostino, viale Vittorio Emanuele, via Locatelli, ed arrivo in Piazza Matteotti.

Più lungo anche il tracciato che toccherà i 90 km, in considerazione delle nuove norme previste per la categoria.

 

Il ritrovo dei concorrenti per le operazioni di verifica licenze è fissato per venerdì 30 settembre 2016 dalle ore 16.00 alle ore 18.00 e sabato 1 ottobre dalle 10.30 alle 11.30  presso la Casa dello Sport, via Gleno, 2/L – BERGAMO.

 

SABATO 1 OTTOBRE alle ore 11.30 è in programma la riunione con l’organizzazione, la direzione corsa e i direttori sportivi delle società.

Il controllo rapporti e la firma del foglio di partenza saranno effettuati SABATO 1 ottobre 2016 alle ore 12.00 mentre la partenza è fissata per le ore 12.20 dalla Casa dello Sport per il tratto di trasferimento (1 km) in via Borgo Palazzo dove verrà dato il via ufficiale alle ore 12.30

LE ISCRIZIONI:  Le iscrizioni, si ricevono on line tramite ID gara 112675 e vanno confermate

al Team 2003, via Cavour, 25 – 24061 ALBANO S. ALESSANDRO (Bg) via e-mail: team2003@virgilio.it entro le ore 21.00 di giovedì 29 settembre 2016

 

Si prega di indicare un recapito telefonico, il nome del Direttore Sportivo o dell’accompagnatore della squadra e l’elenco degli atleti partecipanti alla gara,

Per informazioni telefonare alla segreteria del Team 2003 al nr. di telefono  035-4423051

oppure cell. 339-5627060  (Antonio Torri dalle 15.00 alle 18.00)   oppure Aldo Epis (cell. 333-9394592).

 

Ricordiamo che la corsa bergamasca ha ottenuto la deroga per superare il limite dei 200 corridori.

SABATO 1 ottobre 2016 sarà possibile seguire la cronaca in diretta della corsa sul nostro sito www.bicitv.it

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI