MOOVIN’ BERGAMO 2018

A Bergamo, per far muovere la popolazione, è nato Moovin’ Bergamo, progetto voluto da Ats Bergamo, Comune di Bergamo e Università degli studi di Bergamo, per incentivare su larga scala l’attività fisica, riconosciuta come un “comportamento sociale” da stimolare e sostenere.

Un messaggio sostenuto a gran voce non solo dalle istituzioni ma anche da Stefano Baldini, uno dei personaggi di maggior spicco della storia dell’atletica leggera in Italia, che alla presentazione di oggi ha detto “Muovetevi fin da oggi, non aspettate l’insorgere dei primi problemi di salute per cominciare a fare attività fisica”.

Il progetto durerà un mese – dall’aprile al maggio 2018 – e si baserà sulla misurazione del movimento a piedi dei partecipanti: i cittadini della provincia e della città di Bergamo saranno coinvolti in una vera e propria competizione, sia individualmente, che all’interno di gruppi.

Ma in attesa dell’avvio della gara, studenti o ex-studenti neolaureati ed ancora privi di impiego, che abbiano compiuto gli studi all’università di Bergamo o che risiedono nella provincia sono invitati a mettersi in gioco da subito candidandosi per la realizzazione dello strumento per il monitoraggio del movimento dei partecipanti a Moovin’ Bergamo. In palio: un premio di 5.000 €.

MOOVIN’ BERGAMO 2018

Anche Stefano Baldini, campione olimpico di maratona all’edizione dei Giochi di Atene, partecipa a “Moovin’ Bergamo” il progetto voluto da Ats, Comune di Bergamo e Università degli Studi di Bergamo per invitare la cittadinanza al movimento, base di una vita attiva e salutare. Una vera e propria squadra che comprende anche il gruppo SESAAB con il compito di coinvolgere la popolazione, Garmin, azienda leader nel settore della tecnologia GPS e dispositivi outdoor ed Eco Race Events, società organizzatrice di alcune delle più importanti manifestazioni sportive del territorio.

Obiettivo di Moovin’ Bergamo è di riuscire a incentivare su larga scala l’attività fisica, riconosciuta come un «comportamento sociale» da stimolare e sostenere. Consce di quanto sia importante muoversi, sempre più persone, infatti, si dedicano all’attività fisica, ma solo il 35,5% – secondo i dati rilevati dal Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute – in Lombardia, raggiungono il livello soglia raccomandato, ovvero: fanno moto per 30 minuti al giorno, almeno 5 volte alla settimana. Il 42,6% rientra nella fascia dei «parzialmente attivi», ma, ancor più grave, il 21% può essere definito un «sedentario».

Proprio per combattere la sedentarietà, fattore di rischio per molte malattie croniche, si è deciso di puntare sulla competizione. Il progetto, che durerà un mese – i dall’aprile al maggio 2018 – si baserà sul lancio di un contest che monitorerà il movimento a piedi dei partecipanti. I cittadini della provincia e della città di Bergamo saranno coinvolti in una vera propria e competizione, sia individualmente che all’interno di gruppi, con protagonista l’attività fisica e i suoi efficaci risultati.

Lo strumento tecnologico per il monitoraggio del movimento sarà finanziato da Garmin, che ha stanziato la somma di 5.000 euro per premiare la migliore app per la rilevazione e l’organizzazione dei dati rilevati durante il periodo del contest. A poter partecipare alla gara saranno studenti o ex studenti neolaureati e ancora privi di impiego che abbiano compiuto gli studi all’Università di Bergamo o che siano residenti sul territorio della Provincia di Bergamo.

Tutti i dettagli sulle modalità di partecipazione alla gara per la realizzazione della app sono disponibili sul sito www.moovinbergamo.it. In attesa del fischio d’inizio, sul sito di Moovin’ Bergamo sarà inoltre possibile inserire il proprio indirizzo mail per rimanere aggiornati sulle tappe del progetto.

OSPITE STEFANO BALDINI

Ospite d’onore della conferenza stampa sarà Stefano Baldini, uno dei personaggi di maggior spicco della storia dell’atletica leggera in Italia: con la sua straordinaria carriera agonistica, in cui spiccano la vittoria della maratona olimpica di Atene all’edizione 2004 dei Giochi e il tempo di 2h07’22” che lo colloca in cima alla classifica dei maratoneti italiani di tutti i tempi, Stefano è un emblema dell’attività motoria portata al massimo delle potenzialità umane.

Ancora oggi un modello e una guida in ambito agonistico in virtù del suo ruolo di Direttore Tecnico Giovanile e per lo Sviluppo della Federazione Italiana di Atletica, Stefano è ambassador di Garmin, marchio con cui la collaborazione è nata “naturalmente” data la condivisione di principi morali e sportivi, nonché la sensibilità nella promozione di attività che favoriscono uno stile di vita attivo e salutare.

Da sinistra:Stefano Viganò, Amministratore delegato Garmin Italia;Loredana Poli, Assessore allo sport e all’istruzione del Comune di Bergamo;Roberto Moretti, responsabile del Servizio Promozione della Salute di ATS di Bergamo; Stefano Baldini, atleta; Prof. Fulvio Adobati, Prorettore con delega ai Rapporti con enti e istituzioni pubbliche del territorio dell’Università degli studi di Bergamo;Carlo Donadoni, Gruppo SESAAB.

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive





PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI