TALENTI DA LANCIARE

Gentili lettori continua la rassegna delle mie segnalazioni con riferimento a giocatori militanti nelle categorie di Lega Pro e Serie D.

Debbo innanzitutto ringraziare i miei collaboratori che, settimanalmente, redigono per il sottoscritto relazioni dettagliate sugli atleti piu’ interessanti che calcano i campi meno celebrati e che avrete modo di vedere prossimamente.

Ebbene la bontà del lavoro svolto da questo staff, in poco tempo, ha avuto un grosso riscontro in termini di richieste che giungono regolarmente al sottoscritto da addetti ai lavori curiosi di vedere all’opera le promesse di cui parlo.

La prova delle mie affermazioni è riscontrata dai risultati concreti che hanno portato i giocatori di cui si è interessato il mio Team di osservatori ad avere l’occasione di giocarsi delle chance importanti nei campionati professionistici.

Per non parlare ancora dei casi più eclatanti che ho trattato, ovvero quelli di Victor (http://www.bergamosportnews.it/content/view/359/2/) e Da Silva Santana( http://www.bergamosportnews.it/content/view/353/2/ ) approdati rispettivamente nella Serie B Italiana nel Frosinone e nella Serie A Ungherese nel Kaposvar, questa settimana vorrei segnalare altre situazioni, come quelle di Matteo Comandini approdato al Lugano  Svizzera ( leggere il profilo di Comandini pubblicato di seguito a quello di Victor pubblicato poco prima di Natale http://www.bergamosportnews.it/content/view/359/2/ ), di Arcari Pierluigi chiamato all’Igea Virtus in Lega Pro Seconda Divisione (leggere il profilo di Arcari immediatamente dopo quello di Da Silva http://www.bergamosportnews.it/content/view/353/2/ ) e di Alberto Pea tesserato la scorsa settimana dal Pisa ( http://www.bergamosportnews.it/content/view/376/2/ ).

Questi sono i fatti.

Tralascio di entrare in merito e citare, invece, tutte le richieste e mail di interessamento che mi sono giunte per gli altri ragazzi che sono comparsi sulle pagine di questo portale poiché non rappresentano situazioni concrete che hanno portato ad intavolare e chiudere vere e proprie trattative come nei casi prima citati.

Ciò, comunque, costituisce un segnale di grande interesse e fermento da parte di appassionati ed addetti ai lavori ( parlo di calcio professionistico ) per la visione e la filosofia di calcio che propongo in queste pagine.

Questo ovviamente non può che rendermi felice e stimolare la ricerca di nuovi talenti cui dare la ribalta che meritano come sto per fare per Roberto Floriano, Simone Vitali e Stefano Teocchi, attualmente militanti in Serie D ma con prospettive di accedere al calcio professionistico.


ROBERTO FLORIANO ( nella foto sopra )

Nato ad Albstadt-Ebingen in Germania il 14 Agosto 1986 da genitori italiani, ambidestro, 171 cm per 68 kg gioca da esterno alto preferibilmente nel 4-3-3 oppure da trequartista nel 4-4-2.

Inizia calcisticamente nel Settore Giovanile della società FV 07 Ebingen ( Germania) e vi rimane sino al 1998 quando per motivi personali si trasferisce in Italia con la famiglia nella provincia di Milano.

Partecipa ad una selezione per la FC Internazionale Milano nel corso del quale lascia tutti esterefatti per le qualità tecniche, la velocità e l’abilità nel saltare gli avversari come birilli.

Dalla Stagione 1998/1999 alla Stagione 2004/2005 milita nell’F.C. Internazionale Milano facendo tutta la trafile del settore giovanile eccettuata una parentesi nel corso del campionato 2002/2003 dove gioca in prestito nell’ A.C. Legnano.

Dopo aver esaurito la propria crescita professionale a livello giovanile, nell’anno 2005/2006, approda in serie D al Seregno e vi rimane per una stagione per poi passare alla Colognese, sempre in D, dove gioca a tutt’oggi.

Il cartellino è di proprietà della società bergamasca.

Di seguito riporto per facilitare la consultazione dei lettori uno schema riassuntivo di squadra, presenze e goal di questo giocatore di grande qualità.

ANNO SOCIETA’ PRESENZE GOL

2005/2006 Seregno  28 -

2006/2007 Colognese  17 6

2007/2008 Colognese  20 5

2008/2009 Colognese  30 11

2009/2010 Colognese  12 3

Roberto è un ragazzo di grande qualità dotato di una tecnica sopraffina e certamente sprecato per la Serie D.

Floriano gioca preferibilmente come esterno alto schierato con il modulo del 4-3-3 anche se può adattarsi nel ruolo di trequartista nel 4-4-2.

Ovviamente le sue caratteristiche di scattista sono esaltate da uno schieramento offensivo della compagine in cui milita che, solo in questo modo, può beneficiare al massimo della classe di questo atleta.

Ed infatti, se schierato come esterno alto, sia a destra che a sinistra, può creare molte difficoltà ai difensori avversari che salta in dribblig dopo violente accelerazioni creando superiorità numerica in attacco e, conseguentemente, spazi e facilità di andare in goal per i compagni di reparto.

Come detto calcia indifferentemente sia con il destro che con il sinistro, ottimo nei calci da fermo e e nel tirare i calci di rigore.

Sulle palle inattive è molto abile, in caso di corner o punizioni lungo le fasce del campo, nel calciare cross tagliati per i compagni di reparto che possono esaltarsi nel gioco aereo.

Un perfetto compagno d’attacco potrebbe esser Marco Petresini ( http://www.bergamosportnews.it/content/view/376/2/ ) di cui ho scritto nella scorsa settimana.

Roberto è un giocatore, almeno, da Lega Pro Prima Divisione.

È difficile capire perchè in Lega Pro vi siano giocatori molto meno bravi di Roberto e lui, invece, sia ancora alla Colognese in D.

Misteri del calcio.

Per il prossimo anno chiunque volesse puntare ( io lo faro’ …a buon intenditore poche parole…) su Roberto sarebbe ricompensato sia tecnicamente che personalmente dato che, oltre che un bravo giocatore, è anche un ragazzo molto serio negli allenamenti.

Un giocatore che potrebbe far vincere campionati anche il Lega Pro.

Segnatevi questo nome.

Attenzione molta attenzione!

Talento da lanciare in orbita.

SIMONE VITALI

Simone Vitali, classe 1988, 173 cm per 68 kg, destro di piede, ha iniziato a tirare calci al pallone nell’Atalanta dove ha fatto tutta la trafila delle giovanili fino alla Primavera.

Nel 2007/2008 passa in serie D alla Tritium,, formazione di Trezzo sull’Adda.

Nel Gennaio 2008 passa al Salò, sempre in D, dove colleziona 14 presenze e mette a segno una rete giocando, peraltro, fuori ruolo ovvero da esterno di centrocampo nel 4-4-2.

Nel 2008/2009, dopo un breve periodo di prova, passa al Domegliara in provincia di Verona dove colleziona 21 presenze e 3 gol (15 da titolare).

Nell’occasione viene schierato come trequartista nel 4-3-1-2 dove rende molto bene al punto che disputa il girone di ritorno in modo eccezionale consentendo alla sua squadra di vincere 10 delle prime 11 partite, passando dalla dalla zona play out al terzo posto guadagnando l’accesso ai play off.

Nella stagione 2009/2010 torna in terra bergamasca alla Colognese dove viene mandato in capo per 16 volte realizzando 3 goal.

Proprietario del suo cartellino si svincola a fine stagione ex art. 108 NOIF.

Simone è un ragazzo molto serio ed educato ed oltre che esser un ottimo giocatore è un professionista nel senso che è ligio al proprio dovere di calciatore in allenamento ed in partita.

Predilige giocare da esterno alto d’attacco preferibilmente sulla destra anche se si può adattare a ricoprire anche il ruolo di trequartista come già successo in passato.

Dotato di grande velocità e di un dribbligg secco mette in difficoltà gli avversari che per fermarlo debbono ricorrere al fallo tattico.

Giocatore ancora molto giovane e, nonostante ciò, molto esperto della serie D dove è considerato elemento di assoluto livello e qualità.

Ovviamente si tratta di un giovane ancora in crescita con molti margini di miglioramento che gli potranno consentire, a breve, di accedere al calcio professionistico nel quale ritengo possa giocare senza alcun problema.

Ad oggi la Lega Pro Seconda Divisione potrebbe costituire la reale dimensione di questo ragazzo che potrebbe in questo modo completare la sua maturazione ed ambire ad ulteriori passaggi di categoria.

Elemento in cui credere

STEFANO TEOCCHI

Stefano Teocchi, classe 1990, 178 cm per 72 kg, destro di piede, inizia a giocare nell’ Alzano Virescit dove, poco tempo dopo, passa all ‘ Inter per militarvi quattro stagioni sino al suo primo passaggio all’AlbinoLeffe, nell’anno in cui disputa il campionato allievi nazionali segnando anche una rete.

Nella stagione 2007/2008 si trasferisce in prestito al Pergocrema dove viene aggregato alla formazione Berretti dove colleziona ben 24 oltre 5 importantissime panchine in prima squadra in serie C2.

Nella medesima stagione esordisce in Serie C in Coppa Italia nella gara Bassano-Pergocrema.

Nella stagione successiva 2008/2009 rientra all’AlbinoLeffe per disputare il campionato Primavera dove inanella 22 presenze segnando 1 gol.

Dalla stagione 2009/2010 D alla Colognese, a titolo temporaneo, dove ha collezionato 6 presenze sin d’ora.

L’AlbinoLeffe è ancora proprietario del cartellino di questo promettente calciatore.

Teocchi è un difensore centrale anche se, per ragioni legate allo schieramento de giovani in Serie D, solitamente viene schierato come esterno di difesa, indifferentemente a destra o a sinistra.

Ruolo naturale, come già detto, sarebbe quello di difensore centrale dove grazie alla buona tecnica di base riesce sempre a compiere interventi molto “puliti” senza incorrere in falli inutili sugli attaccanti.

Fisicamente Teocchi è giocatore molto veloce e resistente, doti che, in prospettiva, rendono il giocatore molto interessante per l’accesso alle categorie professionistiche.

Ad oggi potrebbe rientrare nella rosa di una Lega Pro Seconda Divisione anche se in prospettiva i margini di miglioramento di questo giocatore sono molto ampi.

Non pongo, infatti, limiti alla sua crescita.

Giocatore sul quale investire.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITĂ  SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI