ALBINOLEFFE-VICENZA OCCASIONE SPRECATA

Nel dopopartita un sorridente Emiliano Mondonico offre le sue solite caramelle alla menta ai giornalisti prima di sottoporsi alle domande della stampa. Quello delle caramelle potrebbe essere un possibile rimedio per togliere l’amaro in bocca per una partita gettata alle ortiche negli ultimi minuti.

(nella foto Andrea Cocco, attaccante classe 1986)

La formazione del Baffo di Rivolta riesce ad andare in gol negli ultimi secondi di un primo tempo abulico, grazie ad Andrea Cocco, che raccoglie in area un cross dalla trequarti di Previtali e insacca in rete.

Nella ripresa un Albinoleffe più rivitalizzato scende in campo con cattiveria e raddoppia grazie ad un cross al bacio di Bombardini, messo in rete di testa da Christian Zenoni. E poi? Con un Karamoko Cissè finalmente apparso in buona forma e con l’inserimento di Torri la partita poteva e doveva essere chiusa con un terzo gol, quello della tranquillità. E invece tutto il contrario: il Vicenza non si dà per vinto e raggiunge i seriani prima con Abbruscato e poi con la rete di Paro.

Dicevamo di un Mondonico sorridente a fine partita, si, ma si tratta di un sorriso amaro quello del tecnico dell’Albinoleffe. La classifica non è certo allarmante, contando un bottino di 36 punti e avendo sotto sette squadre. Ma c’è da considerare che diverse dirette concorrenti hanno delle partite in meno ancora da giocare.

Ad ogni modo in questo match contro il Vicenza si puntava dritto ai tre punti e invece ci si deve accontentare ancora una volta di un solo punticino.

Prossima fermata è la trasferta di Portogruaro, battuto per 1-0 all’andata grazie alla rete di Omar Torri. Ci si dovrà dare da fare per non complicare il percorso salvezza dove subito dopo si incontreranno formazioni del calibro di Novara e Torino, con in mezzo un altro scontro diretto con il Sassuolo.

(nella foto Cristian Zenoni difensore  classe 1977) 

Per le interviste post-gara è Christian Zenoni che si presenta alla stampa: “Anche dopo il 2-0 abbiamo avuto occasioni per chiudere la partita, ma non siamo riusciti a finalizzare, forse è subentrata anche la paura di non riuscire a mantenere il vantaggio. Il mio gol? Preferivo non farlo e che la squadra uscisse vittoriosa. C’è tanto rammarico e sconforto per come è maturato questo pareggio, ma adesso dobbiamo provare a vincere contro il Portogruaro”.

Gianluca Grasso

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI