ATALANTA B.C- US CALCIO COLOGNESE 4-0.BUON TEST DEI GIALLOVERDI CONTRO I NERAZZURRI DI ANTONIO CONTE


ZINGONIA

L’Atalanta s’impone, non proprio con disinvoltura, 4-0 ai danni di una Colognese ben messa in campo nei primi 45’.

Leggi le interviste a caldo di Lorenzo Casalino, corredate dalle splendide immagini gentilmente fornite da U.S. CALCIO COLOGNESE.

A sbloccare il tabellino una sfortunata autorete di Valtulini (1’), poi un dubbio rigore permette ad Acquafresca prima di raddoppiare (31’) e poi di portare a tre (35’) le reti nella prima fase di gioco.
Sgrò lancia dal 1’ Floriano e schiera un attacco composto dagli ex atalantini Lorenzi e Vitali. Tanti gli ex di turno fra cui Frigerio tra i pali e gli ex primavera Cerea e il neo arrivato Zanotti, ex centrocampista del Renate di Magoni lo scorso anno.

Buoni fraseggi di gioco per i gialloverdi che si preparano nel migliore dei modi in vista del derby in programma domenica a Caravaggio. Nella ripresa nella Colognese si vedono diversi giovani e solo nel finale di gara , il subentrato Tiboni approfitta di una corte respinta di Pea per siglare il quarto gol. Per la Colognese in evidenza la punta Roberto Floriano che, dopo 5’, ha sfiorato il pareggio cogliendo in pieno il palo alla sinistra di Consigli.

«Ho visto un’Atalanta già diversa, con più carico ovviamente sulle gambe per via degli allenamenti di Antonio Conte e sono convinto che questa squadra si salverà». Il tecnico della Colognese Marco Sgrò(a sx nella foto sopra), ed ex giocatore nerazzurro, commenta così il team visto in campo nell’amichevole disputata ieri a Zingonia contro il suo club di Serie D. «Conosco bene Antonio da quando giocavamo in Serie A – confida l’allenatore gialloverde – e devo dire che ha una buona concezione del gioco offensivo ed è accurato nel modo con cui esige dalla propria squadra la fase difensiva. La crisi del gol di Acquafresca? L’Atalanta dispone di un parco attaccanti importanti, da Tiribocchi a Doni, da Valdes al giovane Tiboni che considero di buona prospettiva. E’ un momento duro ma si saprà tirar fuori».

La Colognese, dopo il brusco pareggio interno contro il Borgosesia, cercherà di fare risultato sull’ostico campo del Caravaggio. «La squadra sta bene e son certo che ci faremo rispettare contro una squadra molto valida – ammette Sgrò – stiamo crescendo e il test amichevole mi ha dato comunque dei buoni spunti su cui lavorare».

Tra i presenti l’ex idolo atalantino Claudio Paul Caniggia che ha assistito alla sfida vicino al patron Alessandro Ruggeri. «La Colognese deve lavorare con questa umiltà – spiega il neo patron colognese Diego Foresti(a dx nella foto sopra) a fine gara – ci ritaglieremo delle buone soddisfazioni solo se lavoreremo con il giusto spirito. L’Atalanta? Conte è l’allenatore giusto e farà bene, lo ha dimostrato lo scorso anno a Bari e credo che disponga di uno staff tecnico all’altezza della piazza. Il mio futuro? Non penso a niente, sono arrivato da poco alla Colognese e voglio dare il massimo per questa società che mi ha già mostrato enorme fiducia».

ATALANTA           4

COLOGNESE      0

AMICHEVOLE / GIOVEDI 1 OTTOBRE 2009

ATALANTA 1° TEMPO (4-4-2) Consigli; Garics, Bianco, Manfredini, Bellini; Madonna (40’ pt Radovanovic), Padoin, Gaurente, Valdes; Acquafresca, Tiribocchi. All. Conte

ATALANTA 2° TEMPO (4-4-2) Coppola; De Ascentis, Bianco, Pellegrino, Peluso; Ceravolo, Caserta, Radovanovic, Layun; Doni, Acquafresca (15’ st Tiboni)


COLOGNESE 1° TEMPO (4-3-3) Frigerio; Profeta, Valtulini, Gusmini, Gualdi; Maiolini, Pontalti, Agostinelli; Vitali, Lorenzi, Floriano. All. Sgrò

COLOGNESE 2° TEMPO (4-5-1) Pea; Teocchi, Grendele, Valtulini, Cianci; Bertola, Arcari, Cerea, Da Silva, Leoni; Koutouan.

RETI

1’pt aut. Valtulini, 31’pt (rig) e 35’pt Acquafresca, 24’st Tiboni

Il tecnico della Colognese Marco Sgrò: «Stiamo lavorando bene. Il Caravaggio? Sarà una bella sfida»

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI