ATLETICA: CAMPIONATI ITALIANI INDOOR TRIS CONSECUTIVO PER ELENA SCARPELLINI, BETTINELLI ARGENTO

Un altro titolo italiano entra – indirettamente – nella bacheca dell’Atletica Bergamo ’59. Lo ha conquistato ad Ancona nel salto con l’asta Elena Scarpellini (nella foto Colombo), la ragazza di Zanica cresciuta nelle file giallorosse e ora militare nell’Aeronautica, che con un miglior salto a 4.30 si è aggiudicata l’oro al coperto per il terzo anno consecutivo.

Entrata in gara a 4 metri, Elena ha superato la misura al primo tentativo dopodiché ha dovuto ricorrere al secondo per passare i 4.20. Sui 4.30 è rimasta la sola Giorgia Benecchi sulla strada verso il successo, dato che la primatista italiana Anna Giordano Bruno aveva rinunciato per motivi fisici dopo aver superato 3.90. Elena ha messo in banca il tris al primo salto, perché la rivale ha dovuto ricorrere al secondo: un ruolino che è diventato determinante per assegnare il titolo quando le due atlete hanno sbagliato la misura successiva. Adesso la campionessa bergamasca punta dritto ai Mondiali indoor di Doha, per i quali s’è guadagnata la partecipazione grazie al recente salto a 4 metri e 40.

Una situazione a quella che ha definito le prime due posizioni del salto con l’asta femminile ha invece relegato Andrea Bettinelli al secondo posto nel salto in alto. Il nostro finanziere è infatti ricorso alla terza prova per superare i 2.24, perdendo il duello con Giulio Ciotti che invece c’è riuscito alla seconda. All’allievo di Orlando Motta resta la parziale soddisfazione di aver centrato il 13° podio tricolore in carriera, l’ottavo indoor.

Per quanto riguarda invece i nostri atleti impegnati ad Ancona, sfortunata la prestazione di Michele Oberti, che negli 800 ha concluso al 3° posto la sua batteria in 1’53″92, fallendo la finale – primo degli esclusi – per soli 30 centesimi. Ritirato poi Luigi Ferraris nei 3000, mentre la junior Chiara Rota nel salto con l’asta ha chiuso al 10° posto eguagliando con 3.70 il personale.

Da segnalare, fra i nostri atleti militari, anche il 7° posto centrato dalla Fiamma Azzurra Tatiane Carne nell’asta con 3.70 e dal poliziotto Lorenzo Lazzari nei 3000 in 8’18″75

Per effetto dei risultati ottenuti nei campionati Allievi, Juniores e Promesse, disputati sempre ad Ancona a metà mese, ed i risultati ottenuti nei campionati assoluti, l’Atletica Bergamo ’59 si è confermata ai vertici nelle classifiche del campionato di società, chiudendo al terzo posto in campo maschile dietro a Fiamme Gialle e Riccardi e al sesto nella classifica femminile, dietro a Fondiaria, Italgest, Studentesca Rieti, Toscana Atletica e Cus Parma.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI