BARCELLONA BERGAMO IN 51 ORE NO-STOP. L’IMPRESA DI YURI GIUPPONI E’ STATA GRANDE

giup 1

Villa D’Almè (Bergamo). Domenica 3 luglio. Yuri Giupponi ha compiuto la grande impresa. Da Barcellona in Spagna fino all’arrivo di fronte alla sede del negozio Brember Valley, specializzato in articoli per ciclisti, in 51 ore di pedalata no-stop.

Sembra impossibile, ma è così. Partito dal centro della famosa città catalana, in particolare da montjuic dove Felice Gimondi vinse il mondiale di ciclismo su strada. il giovane Yuri Giupponi, 24 anni, ha percorso 1120 km, in 51 ore con una media in movimento di 25 km/h,  affrontando dopo 700 km la temibile salita del colle dell’agnello (2744), raggiungendo altitudini di quasi 2800 m.

Un tragitto lunghissimo che ha toccato le città spagnole di Barcellona, Girona,  per poi passare in Francia transitando per Monpellier e Nimes ed infine l’Italia con Torino, Milano e infine Bergamo.

Per Giupponi è la seconda impresa di questo genere. L’anno scorso infatti si era reso protagonista del viaggio Parigi-Zogno, sempre da solo e sempre no-stop.

Yuri è certamente molto di più di un semplice ciclista e rappresenta sicuramente un eroe a due ruote dei nostri giorni. Le sue “traversate” sono certamente degne dei grandi campioni della specialità. Ma il fascino delle sue performance sta proprio forse qui. Non si tratta di gare contro gli altri, ma di vere e proprie avventure a due ruote. E questo è certamente uno degli aspetti più importanti di una nuova cultura sportiva che si sta facendo strada, in questa era recente. Un uomo, due ruote, la strada, la natura, l’arrivo alla meta… una vittoria con sé stessi.

Il segreto di una pedalata così difficile ed impegnativa sta probabilmente nel nome del suo team : “Testa, Cuore e Gambe” . Si perché, per chi lo conosce (e sono sempre di più), lui è così…testa, cuore e gambe.

Ma se Giupponi ha pedalato tanto, non meno impegnati sono stati i membri del suo team che lo hanno seguito con un camper in tutta la traversata. Andrea Fustinoni,  Alessandro Gotti, Palmiro Lionello Rocca, e Demetrio Ricci, al quale e’ stato affidato l’importante compito di seguire l’alimentazione di Yuri, e poi Giovanni Ferrari come fotografo. Tutti per uno uno per tutti, con indosso la maglia gialla e blu, colori ufficiali della divisa, la stessa del  loro beniamino.

Hanno fatto la strada, hanno sofferto la fatica con lui, e hanno condiviso la gioia dell’arrivo.

Ce l’hanno fatta si. Ce l’ha fatta Yuri. Ce l’ha fatta il suo magico team e ce l’ha fatta il ciclismo bergamasco, che, come determinazione, non è secondo a nessuno.

giup 2

All’arrivo c’è stata ovviamente una grande festa. Yuri, di certo provatissimo per l’immane sforzo, non ha negato però a nessuno il suo proverbiale sorriso, che è in fondo la sua grande forza, sempre:

“Sono stanco fisicamente, ma ho il cuore e la testa pieni di energìe. La soddisfazione è immensa. E’ stata dura, ma sentivo dentro di me la forza e la gioia di potercela fare. Ringrazio il mio team e tutti quelli che mi sono stati vicini. E’ come se avessi sentito sempre nelle gambe il loro sotegno. E’ stato bellissimo. Sono felicissimo.”.

Per sostenere la fatica Yuri si è appoggiato ad un programma di integratori alimentari della nota marca tedesca INCOSPOR e il risultato è stato perfettamente centrato sul campo. Per sostenere una prova così dura servono infatti molti elementi alimentari a supporto di un extra-sforzo così notevole, e solo una corretta integrazione può consentire ai muscoli un adeguato rendimento.

Yuri è sceso dalla bicicletta e non ha avuto alcuna difficoltà a camminare, terminata la pedalata. Questo a dimostrazione della valenza e dell’efficacia del suo programma alimentare oltre che  integrativo-alimentare. Questa era infatti una sfida nella sfida e…anche qui…missione compiuta.

A breve Yuri Giupponi si presenterà al pubblico per raccontare  quanto è avvenuto. Le emozioni, i momenti, e tutti i contenuti , sportivi ed umani, di questa incredibile impresa.

Lui è Yuri. Il team è il suo angelo custode. Loro sono così: testa, cuore, gambe…. . Complimenti ragazzi!

giup 3

 

 

 

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI