“SCACCHIPUGILATO” L’INCREDIBILE FUSIONE DI DUE SPORT. E A BERGAMO C’E’ IL CAMPIONE: DANIELE ROTA

chessboxe 2

Daniele Rota, 28 anni di Bolgare, ha scoperto questo sport 2 anni fa tornando a giocare a Scacchi in un Torneo a Bratto, dopodichè ha conosciuto il presidente della Federazione. Fin da piccolo infatti è  stato agonista di scacchi dai 6 ai 16anni, poi, praticando la disciplina della Thai-Boxe e della Boxe ha deciso di provare questa nuova avventura.

E’ proprio così: prima ci si spreme le meningi con gli scacchi e poi ci si mena sul ring con la Boxe.

“Un confronto totale, fisico e mentale…” , Così Daniele descrive il suo sport. E sembra proprio che questo giovane ragazzo ne mastichi davvero. Si è infatti laureato Campione Italiano e ha collezionato anche successi internazionali a Londra e a Berlino.

cheesboxe 1

Dura la vita dei “Chessboxers” e lo si capisce leggendo il regolamento: (fonte ufficiale F.I.S.P Federazione Italiana Scacchi Pugilato)

Un incontro di scacchipugilato avviene, solitamente, sulle 11 riprese, con la prima che è di scacchi. Si giocano riprese alterne di scacchi e pugilato con un minuto di riposo tra un round e l’altro in cui, oltre a riposarsi agli angoli, i chessboxer si mettono e tolgono i guantoni.

A cadauno dei chessboxer viene dato un tempo di 9 (o 12) minuti sul proprio orologio di scacchi per fare tutta la partita (se si combatte sugli 11 round). La per gli uomini ripresa di scacchi ha una durata di trequattro minuti, quella di pugilato di tre, per le donne di tre minuti (scacchi) e due minuti (pugilato). Durante la ripresa di scacchi, l’arbitro può intervenire, se pensa che uno dei due giocatori stia temporeggiando flagrantemente per effettuare la mossa, e lo conta: 10, 9, 8, … se il chessboxer non effettua la mossa prima dello “0” perde l’incontro.

Si vince l’incontro per: fuori combattimento (KO), scacco mattose all’avversario scade il tempo, oppure per abbandono (sia nella ripresa di pugilato sia in quella di scacchi). L’arbitro può intervenire fermando l’incontro durante un round di boxe per salvaguardare la salute dei contendenti, per ammonire, richiamare ufficialmente o comminare una squalifica.

Nel caso la partita di scacchi termini in pareggio prima dell’undicesima ripresa, per ripetizione di posizione oppure per stallo, si fa una ripresa ancora di pugilato e, se non vi fosse nel frattempo una conclusione prima del limite, si verificano i punteggi dei giudici nel pugilato: il chessboxer che ha fatto più punti vince. Nel caso anche il punteggio nel pugilato sia pari, l’incontro termina in pareggio (questa é la variante FISP). Se la partita di scacchi termina in pareggio all’11ª ripresa, si guardano subito i punti nel pugilato.

Le categorie di peso in Italia le categorie sono sette per Veterani, Senior e Junior (16-17 anni), dieci per i Giovani (14-15) e undici per i Ragazzi (12-13). Queste categorie sono suddivise a loro volta in maschili e femminili.

chessboxe 3

E’ recentissima l’ultima vittoria di Daniele Rota detto “Dada” . Sabato 18 giugno scorso infatti presso la York Hall, a Bethnal Green a Londra, un luogo storico del pugilato britannico e mondiale, con  oltre 500 spettatori, Rota ha vinto per la terza volta, dopo essersi già imposto a Milano e Dublino.

“E’ una disciplina molto impegnativa, ma davvero avvincente. Mi alleno con la palestra Molonlabe a Milano  e, per gli  scacchi, con mio fratello, e presso il circolo Excelsior di Bergamo.”

chessboxe 4

Scacchipugilato insomma… . Giusto così. Lo sport è anche creatività e totalità e Daniele Rota è un ottimo atleta, che farà certamente parlare ancora molto di sé. Bergamosportnews non mancherà di aggiornare i suoi visitatori sulle nuove imprese del “Dada” , tra un “jab” e uno “scacco matto”… .

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI