COSA PUO’ INSEGNARE UN’ARTE MARZIALE. IL RACCONTO UN’ESPERIENZA. ELENA CATTANEO E IL JU-JITZU.

pavesi-jujitzu

Sabato 22 Ottobre a Lonato 2 atleti della 365 Academy portano a casa 3 medaglie di cui 2 ori e 1 argento,a fronte di ciò siamo andati a conoscere di persona i ragazzi della 365 Academy.

– Ciao presentati ai nostri lettori:

“Mi chiamo Elena Cattaneo ho 26 anni ,sono una professoressa presso istituti di scuola superiore e sono una lottatrice di BJJ sono una cintura bianca sulla quale ci sono 3 strisce che porto con orgoglio messe dal nostro referente Ernesto Pè che stimo e ringrazio. – Come è nata la tua passione per il Brazilian Jiu Jitsu? Direi che è nata per caso, inizialmente non mi piaceva assolutamente pensavo fosse troppo duro per me,sono sempre stata una ragazza timida e con una autostima bassissima,sapere di essere stata accettata all interno della mia squadra ha creato un legame profondo con quest arte marziale e con chi lo pratica insieme a me. Direi che sulla materassina ho conosciuto la maggior parte di quelle persone che si chiamano amici o fratelli. – Quanti allenamenti svolgi a settimana? Mi alleno 3 volte nella preparazione fisica e 3 volte nel Brazilian Jiu Jitsu.”.

– i ricordi più belli dei tuoi allenamenti?

“I ricordi più belli sono quando ero all inizio che non ce la facevo ma alla fine trovavo sempre la mano di qualcuno che mi aiutava a rialzarmi”

– la tua gara più importante?

“È stata dopo 1 anno e mezzo dal mio inizio,ho vinto Milano Challenge una delle competizioni più importanti in ambito nazionale…vedere quella ragazza che fino a 2 anni prima non sapeva cosa fosse una gara, salire sul gradino più alto del podio con accanto altre 2 atlete che volevan vincere…be non ci sono parole per spiegare quell emozione.

come descrivi la tua squadra?

“La mia squadra è la mia Famiglia la mia palestra la mia casa.Penso che solo chi pratica possa capire questo. Nella mia squadra ci sono atleti come Elen Merelli e atleti e sapere di potermi allenare con atlete come lei è qualcosa di grandioso. Un altro atleta degno di nota della mia squadra che si è fatto spazio su molti podi è Matteo Mazzola che è il nostro pupillo. Per me ,i miei compagni, sono tutti dei campioni con o senza medaglie.”.

– e il tuo allenatore?

Davide Pavesi è un ragazzo che parla poco con una espressione sempre seria dal carattere ruvido come il kimono che porta…ma è una di quelle poche persone capace di tirarti fuori il meglio di te…lo ha fatto con me e con altri miei compagni di squadra…gli devo molto grazie a lui sono quella che sono oggi.

– il Brazilian Jiu Jitsu ti ha cambiata anche fuori dalla palestra?

“BJJ non è solo fare leve o strangolamenti…Ti alleni per essere sempre migliore del allenamento prima… Ora non sono più la ragazza insicura di una volta, questo non vuol dire che sono cambiata ma sono semplicemente diventata migliore e mi diventata migliore e mi piaccio di più. – Ultimo ricordo? Ho appena passato un periodo pesante a causa di alcuni cambiamenti nella mia vita ma grazie al BJJ ho avuto la forza di affrontarli e gli amici con cui superarli.”.

Grazie del tuo tempo Elena e per la tua storia che può essere un esempio per molte ragazze.

 

Davide Pavesi

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI