GABRIELE MAGONI. UNA VITA A SOSTEGNO DELLO SPORT BERGAMASCO

  

Gabriele Magoni. Dalla metà degli anni 80, fino ai giorni odierni, sponsor di molte squadre e molti atleti di Bergamo, impegnati in tante discipline sportive. La sua sigla è PERREL o FMB, presente sulle canottiere della boxe, sulle maglie dei calciatori, su quella delle pallavoliste, sulle tute degli sciatori, nei tornei di tennis, e perfino nei rally africani. Da anni poi è marchio storico del ciclismo bergamasco. Una vita da sponsor, ma soprattutto da grande appassionato. Ecco la sua storia, ed il perchè ha deciso di investire sullo sport… .

Spesso infatti si racconta lo sport dal punto di vista dei campioni o dei tecnici. Nello sport però, da sempre, ci sono anche gli sponsor. Un elemento essenziale di tutta l'attività. Sponsor che spesso sono, a loro volta, grandi appassionati di sport. Sponsor che molte volte hanno fuso il loro nome con quello delle società sportive. Basti ricordare la mitica "Scavolini" nella pallavolo, la "Billy-Milano" nel Basket o la recente "Red-Bull" nella Formula Uno.

Gabriele Magoni ha iniziato la sua vita sportiva come praticante. Ha fatto il portiere in terza e seconda categoria con il Selvino. Ha giocato a tennis e ha sciato sulle nevi.

Le sue ditte appartengono al modello classico di impresa che ha fatto la storia del paese e soprattutto dell'economia lombarda. La FMB Fabbrica Macchine Bergamo e la PERREL f.lli Magoni, produttrice di utensili.

L'attività di Magoni come supporter dello sport parte da lontano e si è divisa tra molteplici attività sportive.

L'attività è partita durante la metà degli anni 80, quando ha seguito la scalata del pugile Angelo Rottoli, per disputare il Titolo Mondiale. La scritta Perrel infatti stava sugli angoli del ring di Città di Castello (Perugia), dove il grande peso massimo ha combattuto la semifinale del Campionato del Mondo.

Nel 1988 è stato con Walter Surini , motociclista vincitore dell' Incas Rally su Kawasaki.

Nel 1990 ha seguito le gesta dello sciatore Spampatti , durante il Campionato Italiano di Sci Alpino, organizzato a Colere, salito sul podio dietro al grande Alberto Tomba.

Sempre negli anni '90 ha iniziato la sua avventura nel calcio, con la squadra Tritium di Trezzo sull'Adda. Ma anche pallavolo femminile con la Ponte Isola-Lame Perrel .

Contemporaneamente è esplosa anche la sua passione per il ciclismo, che lo ha portato ad essere presente sulle maglie della S.C Ceramiche-Pagnoncelli e a condividere con Paolo Pagnoncelli, storico Presidente del team, grandi annate di agonismo. La società, ai quei tempi si chiamava Panor, o meglio "P.An.Or".

Ha pure partecipato all'organizzazione di un prestigioso Torneo di Tennis a Telgate, nato per fini umanitari.

I tre sport di Magoni sono però la pallavolo, il calcio e il ciclismo, ognuno per ragioni diverse:

"La pallavolo mi ha attratto per la grande correttezza che c'è in campo. Ragazzi che danno l'anima con grande agonismo tra sorrisi e strette di mano"

"Il calcio è lo sport nazionale. C'è una passione sfrenata che rievoca antiche rivalità e campanilismi. Lo senti molto… . Ma è soprattutto un gioco bellissimo dove nulla è scontato. Basta vedere il recente 3 a 1 dell' Atalanta sull'Inter capolista…"

"il ciclismo è uno sport durissimo dove emerge la "tempra" degli atleti. Una disciplina ferrea dove conta tutto, e un solo errore può essere fatale".

Quali sono i personaggi sportivi più stimati ?

"Nel calcio Maldini e Kakà. Nel ciclismo sicuramente Savoldelli, che mi dispiace non aver avuto nei dilettanti… . Un ragazzo semplice e pacato, ma campione di grande carattere. E poi il mio omonimo Oscar Magoni, grande sciatore oltrechè ottimo calciatore di Atalanta, Bologna e Napoli."

Perchè quindi è bello sponsorizzare lo sport ?:

" Perchè lo sport fa emergere le qualità umane. Insegna il rispetto delle persone e del lavoro degli altri. Lo sport è educativo e trasmette educazione. Sa dare ai ragazzi quei principi giusti che spesso la società trascura. Io amo lo sport e faccio lo sponsor per dare qualcosa alla mia gente e soprattutto ai giovani."

Dove sarà quindi "in pista" Magoni nel 2009?

"Nel calcio amatoriale con Ranica, Albino e Selvino (2a e 3a categoria). Nella Pallavolo giovanile con la Ponte Isola-Lame Perrel (serie D), nel ciclismo dilettanti con la  Casati-Ngc-Perrel e nel ciclismo giovanile con la Pagnoncelli-Ngc-Perrel. E poi i Rally con il Rally Club Grigis. ".

E per concludere….

"Sono convinto da sempre che il binomio Bergamo e Sport sia un'accoppiata vincente. I bergamaschi affrontano l'attività sportiva con la mentalità giusta e lo spirito si sacrificio. E allora, per quanto si può, cerco sempre di dare una mano alle persone che vivono lo sport in questo modo, perchè mi sento coinvolto in questa dimensione. Così nobile e così divertente.".

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI