I TALENTI ESISTONO (…basta solo saperli trovare…)

Gentili lettori questa settimana ho tre proposte molto interessanti da sottoporre alla Vostra attenzione, due giovanissimi, Simone Cerea e Jhonathan Miselli, centrocampisti, e un giocatore che ho visto in Eccellenza Lombarda, una punta, il cui nome risponde a quello di Franco Franchini. Si tratta di calciatori molto differenti tecnicamente tra loro che hanno in comune, invece, un grande senso di professionalità e dedizione allo sport che praticano con molta serietà e passione. Per esser professionisti non è sufficiente firmare un contratto in Lega Pro ma è necessario esserlo dentro, indipendentemente dalla categoria calcistica di militanza che è solo una circostanza accidentale della pratica sportiva.

Il professionista è tale sin da giovane è lo si riconosce senza dubbio.

E senza dubbio vi dico che Simone Cerea, Jhonatan Miselli e Franco Franchini sono, a mio parere, dei veri professionisti.

CEREA SIMONE (nella foto sopra)

Classe 1989, destro di piede, alto circa 180 per 75 kg, ruolo centrocampista centrale.

Simone inizia a tirare calci al pallone molto presto, all’età di cinque anni, nella squadra del suo quartiere ovvero il Celadina di Bergamo.

All’età di 8 anni viene prelevato dall’Atalanta dove rimane sino alla scorsa stagione.

Inizia con i Pulcini B, poi Pulcini A quindi Giovanissimi B e successivamente Giovanissimi A.

Nel 2004/2005 è campione d’Italia nella Categoria Giovanissimi.

L’anno successivo, 2005/2006, milita negli Allievi Nazionali collezionando 17 presenze e segnando 8 goal durante il campionato.

Nella medesima stagione, sempre con gli Allievi Nazionali si aggiudica la vittoria al Torneo di Arco di Trento.

Nel 2007/2008 milita nella formazione Berretti dove inanella 20 presenze e mette a segno 4 goal.

Fino alla scorsa stagione ha giocato nella formazione Primavera dell’ Atalanta mettendosi particolarmente in evidenza agli occhi di mister Delneri che, nel corso del passato campionato di Serie A, lo convocava per ben tre volte con la prima squadra inserendolo addirittura tra i giocatori da mandare in panchina nel corso delle partite Atalanta- Siena, Siena- Atalanta e Fiorentina – Atalanta.

Ha disputato, inoltre, sempre con la formazione Primavera dell’Atalanta una finale di Coppa Italia e una finale di Supercoppa Italiana.

Nel corso della carriera a livello giovanile ha poi militato nelle formazioni Nazionali Under 16 e Under 20 collezionando complessivamente 32 presenze e mettendo a segno 6 goal.

Simone Cerea, dopo esser stato lasciato libero dall’Atalanta alla fine della scorsa stagione sportiva, ha trovato sistemazione in Serie D.

E’ proprietario del proprio cartellino e si svincola a fine stagione dalla Colognese ex art. 108 NOIF.

Si tratta di un giocatore di altissimo livello.

Simone è certamente un giocatore, allo stato attuale, idoneo per palcoscenici molto piu’importati rispetto a quelli su cui si esibisce ora.

Io francamente lo vedrei a proprio agio nel disputare un campionato Professionistico di Lega Pro.

Dopo tutto se mister Delneri, nella scorsa stagione, ha rischiato di farlo esordire in serie A significa che il ragazzo ha dei numeri importanti.

Venendo alle caratteristiche tecniche, Cerea è un centrocampista centrale, destro di piede, che ama giocare davanti alla difesa anche se è in grado di adattarsi a qualsiasi ruolo di centrocampo.

Rende al massimo come centrocampista centrale poiché dotato di ottima tecnica e visione di gioco.

Tipica di Cerea è l’abilità nel cambiare fronte di gioco con lanci millimetrici che tagliano il campo in modo trasversale e longitudinale.

Simone, inoltre, è fornito di un ottimo tiro da fermo e sulle punizioni dal limite può esser giocatore decisivo.

Dotato di ottima struttura fisica ( ricordo 180 cm per 75 kg), Simone rappresenta il classico giocatore ottimo sia in fase di interdizione che di impostazione.

Mi chiedo ancora oggi cosa faccia in D.

Giudizio: investimento di sicuro rendimento per un mix di qualità e quantità.

Talento puro.

JONATHAN MISELLI

Classe 1992, 173 cm per 72 kg, centrocampista, destro naturale.

Miselli inizia a giocare nella FCS Benevento dove, nell’anno 2004/2005, milita nei giovanissimi regionali per poi accedere, nella stagione successiva, ai Giovanissimi Nazionali ove disputa i campionati 2005/2006 e 2006/2007.

All’inizio del campionato 2007/2008 passa al Calcio Padova spa dove viene selezionato per disputare il campionato Allievi Regionali.

Nella stagione successiva la Cisco Roma si assicura le prestazioni del giovane calciatore che partecipa al campionato Allievi Nazionali.

Nella stagione in corso è in forza alla SS Cassino, formazione di Lega Pro Seconda Divisione, dove sta disputando il campionato Berretti.

Miselli è calciatore dotato di eccellente forza fisica, muscolatura molto tonica e sviluppata che gli permette di essere atleta dotato di grande velocità e potenza che, abbinati ad una buona tecnica di base, fanno di lui un centrocampista di grande prospettiva.

Gioca preferibilmente come esterno alto su entrambe le fasce laterali, calcia molto bene di sinistro anche se destro naturale.

Ama posizionarsi come esterno alto di destra nello schieramento ispirato al 4-4-2 anche se in passato è stato impiegato dietro le punte nel 4-3-3.

Altra caratteristica importante è la sua attitudine a calciare da fermo con grande precisione e potenza.

A livello umano il ragazzo possiede un carattere educato e professionale.

Generoso dentro e fuori dal campo, Miselli è giocatore moderno che, per il prossimo anno, vedrei bene in Lega Pro Seconda Divisone per maturare esperienze importanti per la sua crescita professionale ed ambire a traguardi sempre piu’ ambiziosi.

In serie D lo vedrei solo in una formazione costruita per vincere ed in una piazza molto prestigiosa.

Scommessa vincente.

FRANCO FRANCHINI

Franco Franchini è nato a Seriate il 13.11.1983, 191 cm per 76 kg, destro naturale, attaccante.

Questo è un giocatore che avrebbe meritato molto di piu’ rispetto a quanto raccolto in carriera poiché si tratta di un gran calciatore oltre che di un ottimo ragazzo dotato di grande sensibilità e professionalità.

Franco viene dal settore giovanile dell’AlbinoLeffe dove ha compiuto tutta la trafila delle giovanili prima di passare al Palazzolo, in serie D, ove ha avuto la sua prima esperienza in prima squadra nell’anno 2001/2002 mettendosi comunque in evidenza per il grande senso del goal che gli ha consentito di realizzare 5 reti.

Franchini ha sempre realizzato molti goal.

Ed infatti nelle tre stagioni giocate nella Tritium, nell’arco dei campionati 2002/2003, 2003/2004 e 2004/2005, metteva a segno rispettivamente 19, 14 e 10 reti in Eccellenza Lombarda.

Successivamente, nel campionato 2005/2006 passava alla Ghisalbese, sempre in Eccellenza Lombarda, dove giocava per 4 stagioni realizzando 10 reti la prima, 15 nella stagione 2006/2007, 18 in quella 2007/2008 e 22 in quella 2008/2009.

Tirando le somme sono 113 goal in 9 stagioni per una media di 12,55 reti a stagione. Non male. Anzi.

Nella stagione in corso purtroppo Frank (così lo chiamano gli amici) ha avuto la sfortuna di capitare al Villa d’Adda ( 2 goal ) , società di Eccellenza Lombarda che, partita per vincere, dopo poche giornate dall’inizio della stagione si è ritirata per l’improvviso esaurimento delle risorse economiche.

Quindi, dopo essersi svincolato automaticamente dopo il ritiro dal campionato della sua ex società il bomber ha trovato sistemazione, sempre in Eccellenza Lombarda, alla Grumellese dal mese di Novembre ( 1 goal sino ad oggi).

Franchini è un attaccante dotato di grande senso del goal come del resto dimostrano i numeri di questo giocatore.

Franco inoltre è una punta che partecipa molto al gioco della squadra ed è in grado di dare molta profondità alla manovra grazie alla velocità di cui è dotato nonostante le lunghe leve di cui è fornito.

Nonostante l’altezza ( ricordo 191 cm) Frank è molto mobile ed ama giocare sul filo del fuorigioco ma è anche veloce nel ripiegare verso centrocampo per dare man forte ai compagni in fase difensiva.

Come già detto il fiuto del goal è la caratteristica principale di cui è dotato questo atleta che, comunque, è molto abile nel gioco aereo.

Da un punto di vista tattico Franchini si può adattare a qualsiasi modulo di gioco poiché sia nel 4-3-3 che nel 4-2-2 gioca come punta centrale.

Frank è giocatore su cui puntare decisamente per un campionato di Serie D in una formazione di alta classifica per avere goal garantiti.

Io lo farei.

Un lusso l’Eccellenza.

Una sicurezza per la Serie D.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI