LA BORA NON FERMA LA COMARK: BATTUTA TRIESTE

Matteo da Ros mvp a Trieste per Treviglio con una doppia di 16 punti 6/10 al tiro e 10 rimbalzi

Secondo successo consecutivo fuori casa (il quinto nelle ultime sei giornate) per la CoMark Treviglio di coach Morandi che dopo Trento “conquista” anche Trieste. In una domenica falsata ancora per un incontro rinviato a causa dell’influenza (Fidenza-Trento al 16 dic) c’era molta attesa per verificare la tenuta di Treviglio di nuovo lontana da casa. E Treviglio ha tenuto eccome. Anzi ha di nuovo vinto offrendo una prova di Squadra (con la S maiuscola).

Nel primo periodo sono un tonico Reati e un intraprendente Demartini a tenere la CoMark in linea mentre sul finire del tempo Minessi infila i suoi unici punti dalla linea del tiro libero regalando il vantaggio temporaneo per i suoi. L’aspetto psicologico non è da sottovalutare se si parla di gara in trasferta e Treviglio lo sa. Ancora il capitano con Degli Agosti prova ad allungare ma l’ex Bocchini si accende e rintuzza il tentativo di fuga. Morandi ruota i suoi e trova in Matteo Da Ros (mvp della giornata con 28 di valutazione) e Alfredo Moruzzi due terminali efficacissimi. A cavallo tra il 17 e 18 minuto gli uomini del presidente Mazza piazzano il break (32 a 45) con i due citati a farla da padrone. Ciò che funziona in realtà è la difesa collettiva, un sistema nel quale tutti portano acqua al mulino. Nella ripresa Trieste prova a risalire con Benevelli, Scarponi e Crotta: 46-51 al 25’. Poi ancora Bocchini sul finire del terzo quarto ma Da Ros è in vena anche di assist ed un suo passaggio smarcante manda Zanella in schiacciata. Prima dell’ultima sirena c’è tempo per un’altra tripla di Da Ros( 4/6) e per assistere alle iniziative positive di Tommaso Milani (52-63 al 31’). Treviglio c’è eccome mentre Trieste prova la fiammata per riacchiappare i fuggiaschi con Spanghero e Benfatto: 60-63 al 33’. Ci pensa Moruzzi a tenere a distanza i suoi ex compagni di qualche stagione fa (64-68 al 36’) mentre la difesa si rimette a produrre fatturato per Treviglio in termini di palle recuperate. Poi Reati e Demartini chiudono i conti si ai liberi che al tiro dando a coach Morandi un’altra prova della bontà della sua linea tecnico tattica che ha consentito alla CoMark di mettere in campo nel momento giusto la Squadra ben preparata e soprattutto amalgamata ed unita. Ora il calendario propone per domani alle 18.00 al PalaFacchetti una gara delicata contro Castelletto Ticino che ha beneficiato del turno di riposo. L’inerzia però è per Treviglio che non può permettersi ora passi falsi anche se Marisi e compagni arriveranno all’arena di via del bosco con l’intento di prendersi i due punti in palio

 

Acegas APS Trieste 68 (18 39 52)

CoMark Treviglio 77 (19 47 61)


Trieste: Lenardon 2, Marisi, Cigliani, Spanghero 13, Bocchini 13, Benevelli 10, Colli 4, Benfatto 4, Scarponi 12, Crotta 10. All. Bernardi. Tiri liberi 10/12. Tiri da 2 17/37 Tiri da 3 8/24 Rimbalzi 35

CoMark: Minessi 2, Planezio 1, Degli Agosti 2, Reati 19, Milani 4, Moruzzi 12, Demartini 12, Zanella 8, De Min 1, Da Ros 16. All. Morandi. Tiri liberi 12/20. Tiri da 2 19/38 Tiri da 3 9/21 Rimbalzi 36

Arbitri: Ceratto di Castellazzo Bormida e Del Greco di Verona.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI