LA FOPPA ESCE DI SCENA IN CAMPIONATO CON VILLA CORTESE

Bergamo – Dice addio ai sogni di scudetto la Foppapedretti Bergamo che cede in gara 4 alla superiore MC Carnaghi Villa Cortese al tie break ed esce così scena in semifinale. Una gara equilibrata, simile a gara 3, con il pubblico bergamasco che fino all’ultimo ha sperato nel guizzo decisivo che sarebbe valso la disputa di gara 5 a Milano. Invece gli ultimi due aces di Sara Anzanello hanno spento definitivamente i sogni di gloria di Piccinini e compagne.

Micelli conferma il sestetto di gara 3 con Piccinini, Del Core, Lo Bianco, Arrighetti, Bosetti, una Furst in non perfette condizioni e Merlo come libero. L’inizio gara è equilibrato (8-7 per Villa cortese il primo parziale), poi inizia a piovere in casa Foppa quando sul 12-11 per gli ospiti Merlo rimane bloccata (infortunio al ginocchio) e non può proseguire. Al suo posto in campo la giovane Carrara. Le ragazze di Micelli tengono il passo, ma cedono il primo set 25-22.
Anche nel secondo partenza in sordina delle locali che si trovano costrette a inseguire (8-6). La reazione non c’è e sul 14-9 Bosetti lascia per Ortolani che con due attacchi recupera un punto (16-12). La Foppa si rifa sotto e con due attacchi di Furst arriva a -1 sul 23-22. Piccinini sbaglia il servizio e regala a Villa il set point. Ma un attacco di Furst e un errore di Cruz porta il set ai vantaggi. Set che va ad appannaggio della Foppa che vince 28-26 con due attacchi di Del Core.
Anche nella terza frazione rossoblù costrette a inseguire (8-6; 16-15) fino al 20-20. Due attacchi vincenti e due errori di Cruz regalano alle bergamasche quattro set point.  Falliti i primi due ci pensa Furst a chiudere sul 25-22 il terzo set.
Quarto set con le milanesi concrete e subito aggressive (8-5; 16-13). Bosetti rientra per Ortolani, ma non basta e Villa Cortese pareggia il conto dei set.
Infine l’ardua sentenza, il tie break. Equilibrato ed emozionante come facilmente prevedibile. Una lotta punto a punto che tiene in vita le speranze di entrambe le squadre sino al 9-9, momento in cui Villa Cortese prova ad allungare di due punti, prima di essere ripresa dalle rossoblu sul 12-12. Ma quando la luce sembra accendersi ecco invece il black out. Un attacco di Anzanello porta avanti Villa 13-12, poi un servizio ben calibrato sempre di Anzanello cade proprio sulla riga e segna il 14-12. Poi accade quello che non ci si aspetterebbe mai nel momento topico del match. Anzanello non forza il servizio, sembra una palla facile, ma l’incomprensione di due giocatrici bergamasche fa in modo che nessuno riceva la battuta e la palla rimbalzi a terra. E’ il tripudio nella curva biancoblu e la delusione in quella rossoblu.

Foppapedretti BG-MC Carnaghi Villa Cortese 2-3
(22-25; 28-26; 25-22; 19-25; 12-15)
Foppapedretti Bergamo: Ortolani 12, Serena, Carrara (L), Furst 15, Merlo (L), L. Bosetti 7, Piccinini 22, Arrighetti 11, Lo Bianco 3, Del Core 14. N.e.: Fanzini, Gujska, Zambelli. All.: Micelli.
MC-Carnaghi Villa Cortese: Anzanello 18, Nicora, Berg 2, Pinese, Secolo 10, Cardullo (L), Luciani, Aguero 27, Cruz 12, C. Bosetti, Durisic 16. N.e.: Lanzini, Hasalikova. All.: Abbondanza.
Arbitri: Fabrizio Saltalippi e Simone Santi di Perugia
Durata set: 25’, 30’, 27’, 26’, 16’
Battute Vincenti: Bergamo 1, Villa Cortese 6
Battute Sbagliate: Bergamo 7, Villa Cortese 8
Muri: Bergamo 15, Villa Cortese 12

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI