LA LOMBARDIA HA OSPITATO LA GRANDE ATLETICA

45”70 NEI 400: “HO CORSO FACILE, SARA’ UNA GRANDE STAGIONE”

Pavia – Si è da poco concluso il 9° Meeting “Graziano Della Valle’ a Pavia che visto nella sfida Howe-Vistalli il momento più importante ed emozionante.

Impegnati nella prima delle quattro batterie previste, il bergamasco Vistalli ed Andrew Howe hanno fatto subito capire nei primi metri che la gara era solo affar loro. Vistalli in quarta corsia quasi a fare da lepre ad Andrew Howe che non ha volutamente forzato nei primi metri. Per i primi 200 metri Vistalli è stato davanti finché reatino ha inserito la marcia in più che gli ha permesso di sorpassare Vistalli nell’ultima curva e tenere il vantaggio di qualche metro fino alla fine per andare a vincere con il gran tempo di 45”70.

ANDREW HOWE – Un grande sorriso per Andrew a fine gara: “Ho fatto il mio personale polverizzando il 46”03, sono soddisfatto anche perché c’era afa e caldo. Sono sulla strada giusta, questo risultato significa che posso battere facilmente anche il 20”31 nei 200 metri. Bene le mie caviglie e i miei piedi, correvo facile. Avere Vistalli davanti è stato un vantaggio, avrei potuto fare anche più forte la prima parte ma credo di essere stato bravo a trattenermi e gestire la gara perché avrei pagato nel finale. Sono disponibile per il ct per la staffetta. Sono sicuro che sarà una grande stagione, come nel 2006 quando corsi l’ultima volta i 400 metri”.

MARCO VISTALLI Un buon 45”94 è il tempo di Marco Vistalli, secondo al traguardo: “Voglio fare i complimenti ad Andrew, forse lo stare davanti a lui e non vederlo un po’ mi ha condizionato. Ho buttato via la gara facendo troppo forte la prima parte e pagando nel finale. Puntavo di fare 45”70, sto bene ma ancora non valgo quel tempo”.

FRANCO ARESE – Sulla sfida si è soffermato anche il Presidente della Fidal Franco Arese che è venuto a Pavia per vedere di persona questi 400 metri: “Si vede che Andrew ha lavorato bene tutto questo inverno, mentre Vistalli si è confermato una bella realtà della nostra atletica. Mi fa piacere che Howe si sia messo a disposizione per le staffette, sia la 4×100 sia quella del miglio, un bell’esempio di attaccamento alla maglia azzurra. Ora lasciamo lavorare questi ragazzi che ci daranno buoni risultati e speriamo tante soddisfazioni nella stagione. Questo impianto sportivo è molto valido, ho parlato con le autorità presenti per il rifacimento della pista, sono fiducioso.”.

LE ALTRE GARE – Nelle altre gare da registrare il successo nei 100 metri, come da programma, del britannico Harry Haikines che ha corso in 10”28: “Ero all’esordio stagionale e sono contento di come ho concluso la prova nonostante abbia sbagliato qualcosa in partenza. Amo Pavia, mi piace questo meeting, tornerò ancora”. Nei 100 donne vittoria della giovanissima nigeriana Judy Ekeh in 11”73 davanti alla milanese Michela D’Angelo (11”88) e a Chiara Gervasi (11”90).

Nel giro di pista con ostacoli ha centrato la vittoria il favorito Nathan Woodward, classe 1989, in 50”34 davanti a Nial Flannery ed a Giacomo Panizza, campione italiano assoluto, in 50”99.

Di gran livello la gara del salto in lungo femminile con la svizzera Irene Pusterla che ha segnato il record del meeting al terzo salto con 6,63 mteri. Seconda la lettone Lauma Griva, mentre con 6,46 l’italoucraina Daria Derkach è salita sul terzo gradino del podio segnando anche per un solo centimetro il suo nuovo primato personale e soprattutto la migliore prestazione mondiale Junior del 2011: “Cerco di migliorare ogni giorno, sono felice di questa nuova misura perché non sono ancora al massimo della condizione. A Giugno dovrei fare le cose migliori dell’anno”.

Record del meeting anche nei 1500 uomini con il marocchino Abdellah Haidane capaci di correre in 3’43”00 davanti al somalo Moh Abdikadar (3’44”09) ed al keniano Joseph Boit (3’44”15). Il campione italiano Gilio Iannone ha chiuso in 3’49”48 precedendo Ceccarelli, Bobbato e Fontana. La giovane promessa dell’Atletica 100 Torri Yassine Rachik ha fermato il cronometro sul 3’52”05 in decima posizione.

LE CURIOSITA’ – Il meeting di Pavia ha presentato con tre ottime prestazioni tre possibili ragazzi in attesa della cittadinanza e della maglia azzurra: Dariya Derkach nel lungo, Abdikadar nei 1500 e Judy Ekeh nei 100 donne. Significativo inoltre che siano stati battuti ben 5 record del Meeting, sinonimo di una ulteriore crescita di questo Meeting che il 6 Maggio 2012 festeggerà la decima edizione.

 

TUTTI I RISULTATI: http://www.fidal.it/2011/COD2704/Index.htm

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI