LA PALAZZAGO GIOCA CON TRE PUNTE

La squadra U.C. Palazzago Sesto autoveicoli-Colnago sta facendo un'ottima stagione agonistica, nella categorìa Dilettanti. Punte di diamante di questa storica formazione ciclistica sono Daniele Ratto, Enrico Peruffo e  Stefano Pirazzi (a cui aggiungere anche Cristiano Colombo). Tutti i tre corridori hanno già più volte conquistato vittorie in questo 2009, e sono tutti membri della Nazionale Italiana. Ecco una breve intervista per conoscerli meglio.

Daniele Ratto (a sinistra nella foto), giovanissimo, compete nella categorià Under 23 e quest'anno ha vinto a Legnano e a Botticino:

"Il ciclismo è uno sport che ti aiuta a maturare. Devi imparare a gestirti. E' un ambiente che ti insegna ad esprimere il tuo carattere. Per vincere, secondo me ci vuole completezza e credo che la figura del passista sia il giusto riferimento. Il ciclismo bergamasco è uno dei più belli, vista la passione e il calore della gente. In questo 2009 il mio obiettivo principale è fare esperienza."

Stefano Pirazzi (a destra nella foto), corridore molto determinato, milita anche lui nella Under 23, e quest'anno ha vinto nella Castiglion-Fibocchi :

"Il ciclismo è una dimensione di gruppo. Si sta insieme. Ma è anche un vero lavoro dove conta la voglia di fare sacrifici e superare i momenti difficili. La realtà ciclistica bergamasca è un mondo dove i corridori sono seguiti meticolosamente. Un risultato che nasce dalla passione dei Direttori Sportivi che cercano sempre di non lasciare nulla al caso."

Enrico Peruffo (al centro nella foto) è un ciclista tecnico e potente, gareggia nella categorìa Elìte (la massima tra i dilettanti). Nel 2009 ha già vinto due gare: il Trofeo di Monteccassiano e la Parma-La Spezia :

"Per me il ciclismo è passione e lavoro. La passione è data dalle emozioni, dalla compagnìa, e dalle soddisfazioni agonistiche. Il lavoro è fatto di impegno, costanza, sacrifici e vita da sportivo. Il ciclismo orobico si è sviluppato così tanto, grazie alle caratteristiche geografiche del territorio che alterna salite e pianure. Una sorta di palestra naturale.".

Il Direttore Sportivo Locatelli non ha dubbi:

"Un buon corridore deve saper avere testa e gambe. Le gambe sono un fattore fisico, e questi atleti sono molto dotati in questo senso. La testa è un processo di maturazione che si sviluppa proprio in queste categorìe. Se dimostreranno di avere questa capacità, allora potranno dire la loro anche in ambito professionistico. Per ora le premesse sono ottime."

A breve ci saranno gli appuntamenti più importanti della stagione. Il Giro d'Italia Dilettanti, che partirà il 12 giugno, i Campionati Italiani, i Campionati Europei e i Giochi del Mediterraneo. C'è quindi da augurarsi che le tre "frecce" di Palazzago possano diventare le "frecce tricolori", rappresentando nella massima forma la Nazione, nelle più importanti competizioni internazionali.

Ad avvalorare questa speranza due dati storici: La U.C Palazzago ha già vinto cinque Campionati del Mondo. Inoltre il vincitore della recentissima tappa bergamasca del Giro d'Italia, Kanstantsin Siutsou, era corridore della Palazzago.

Un' ultima curiosità : Peruffo e Ratto sono fratelli. La mamma è la stessa. Si potrebbe pensare che sono fratelli "per metà". Ma loro ci tengono a sottolineare che, di fatto, sono fratelli al 100%, come le due ruote di una bicicletta…

 

 

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI