LA TEMPESTA PERFETTA COMARK SPAZZA (LA) RIVA DEL GARDA

Daniele Demartini in versione realizzatore a Riva del Garda

Una travolgente Treviglio abbatte Riva del Garda sotto una montagna di canestri e grazie ai risultati degli altri campi ed alla attuale classifica avulsa conquista il quarto posto in classifica. Domenica, Festa di Treviglio,gara che prevede il ritorno al PalaFacchetti (ore 18.00) contro Ozzano.

 

Dice: facile giocare contro la penultima in classifica che sicura di non retrocedere e di non poter fare i playoff gioca solo per … lo stipendio.

Potrebbe essere una delle chiavi di lettura per interpretare la “passeggiata” di una CoMark quasi perfetta nel recente successo ottenuto in cima al Lago di Garda. Ma quel che più interessa del risultato è stato verificare il modo con il quale Reati e compagni hanno ottenuto la vittoria con 40 (!!!) punti di scarto. E forse questa è una delle poche volte che la differenza del punteggio finale è utile ad esprimere un giudizio su come siano andate le cose. Anche coach Morandi in una recente intervista ha espresso il concetto che il lavoro svolto durante l’anno sia sotto il profilo atletico che del “gioco di squadra” sta per dare i suoi risultati.

L’allenatore ha poi sottolineato l’aspetto della difesa che ha limitato gli avversari sotto i 60 punti (e a quota 66 quindici giorni prima contro Montecatini ndr) consentendo all’attacco di esprimersi al meglio a seguito dei numerosi possessi giocati che hanno portato ben sei uomini in doppia cifra. Sottoscriviamo in pieno la considerazione del coach bresciano rilevando piacevolmente che nel novero di quei giocatori in doppia cifra troviamo anche Thomas De Min che sta ritornando su livelli di gioco a lui congeniali. Il commento sulla gara di Riva è privo di significativi riferimenti. Dopo un inizio nel quale i padroni di casa con Scodavolpe cercavano di impostare il proprio gioco ecco che la CoMark pian piano prendeva il sopravvento in tutti gli aspetti del gioco. Già al 7’ grazie ad un canestro di un ottimo Demartini, anche lui uno dei ‘ritrovati’ in casa Treviglio, il punteggio diceva 6-12 per i bianco blù. Da lì in poi un il vortice bianco blu si ingrossa sempre più (licenza poetica…) coinvolgendo anche l’esperto lungo Enrico Degli Agosti che a suon di canestri ha detto la sua alla grande confermandosi un’arma in più per la CoMark in vista dei successivi impegni. A cominciare da domenica (Festa della Madonna delle Lacrime di Treviglio ndr) quando al PalaFacchetti arriverà la terza forza del campionato ovvero quell’Ozzano che all’andata ci sconfisse per soli 7 punti.

Gli emiliani sono una formazione quadrata ma la CoMark ha il dovere di provarci Anche perché dopo domenica inizia un ciclo ‘vitale’ per la CoMark in chiave playoff con Omegna (fuori casa) Trento e Trieste (in casa) in rapida successione. Come sempre però un passo alla volta.

Riva del Garda 53 (12 28 38)

Comark Treviglio 93 (21 48 70)

Garda Cartiere: Poluzzi, Bertolini ne, Loschi 9, Cristelli 3, Pastori 8, Vignando, Danzi, Scodavolpe 13, Cortesi 12, Borgna 8. All. Baldiraghi. Tiri liberi 8/10. Tiri da due 18/38 Tiri da tre 3/26

Comark: Minessi 13, Planezio ne, Degli Agosti 14, Reati 7, Milani 8, Moruzzi 10, Demartini 16, Zanella 10, De Min 13, Da Ros 2. All. Morandi. Tiri liberi 17/24. Tiri da due 23/32 Tiri da tre 10/22

Arbitri: D’Amato di Roma e Gaudino di Nocera Inferiore (Sa).

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI