L’AURORA SERIATE NON CE LA FA. AVANZA IL CASTIGLIONE SAVOIA

Nel comunale di Seriate i padroni di casa non riescono ad imporsi contro un Castiglione che chiude i conti già al 21′ del primo tempo. Il passaggio al terzo turno dei prestigiosi playoff se lo aggiudicano i bresciani, bravi ad amministrare il vantaggio fino alla fine dei 90 minuti.

I seriani escono dalla competizione delusi, ma anche soddisfatti per una stagione disputata ad alti livelli. All’interno l’intervista post-gara di Luca Limoli all’allenatore Oldoni e al presidente Aldo Terzi dell’Aurora Seriate.

Il secondo turno dei playoff d’Eccellenza vede incontrarsi due formazioni di spessore del campionato. L’Aurora Seriate è riuscita a piazzarsi seconda in classifica al termine della stagione, mentre il Castiglione Savoia ha raggiunto la quarta posizione.

In casa dei bergamaschi non si può nascondere un buona dose di ottimismo in seguito alla larga vittoria sul Sarnico per il primo turno di playoff. Tutt’altra storia per il Castiglione, che ha acciuffato la qualificazione contro il Castegnato negli ultimi minuti.


Gli animi sono comunque molto accesi, in primis tra i tifosi in tribuna.

Campo non è in perfette condizioni a causa della pioggia caduta in settimana.


Gli allenatori delle squadre hanno messo in campo le migliori formazioni. Subito dopo il fischio d’inizio si è assistito ad un avvio lento, in cui le due compagini hanno preso le misure l’una dell’altra, ma già al 5′ si registra la prima occasionissima della squadra di casa con l’attaccante Zigrino, che si ritrova solo davanti al portiere. Allo stesso modo va vicinissimo al gol anche Marchesi M. E’ evidente che i seriani vogliono fare la partita e ci mettono una buona dose di agonismo, ma i sogni di gloria sfumano al 21′ a causa del gol di Iorio, che con uno splendido tiro da fuori area mette ko il portiere Carrara.


L’Aurora accusa fortemente il colpo. Prova a dare vita ad azioni offensive, ma spesso risulta poco precisa, a tratti arruffona e vittima dell’ottima difesa del Castiglione.

Nel momento negativo dei padroni di casa spiccano soprattutto le involate di Marchesi G.L., vero funambolo della squadra, uno dei pochi a dare velocità, imprevedibilità e grinta alla manovra offensiva.


La seconda frazione di gara ripresenta la stessa situazione per le due squadre. I bergamaschi peccano spesso in zona d’attacco e cosi Mister Oldoni cerca di dare una rinfrescata in quella zona di campo e non. Entrano infatti Dzaferi e Begnigna e poi Rinaldi al posto rispettivamente di Zigrino (sostituito per infortunio), Marchesi M. e Bonacina.


I minuti scorrono e la squadra casalinga cerca almeno di realizzare il gol del pareggio che, per una questione di punti in classifica, basterebbe per la qualificazione al terzo turno. Il match si fa sempre più teso e l’arbitro ha un gran da fare (sette i cartellini gialli tirati fuori dal direttore di gara), ma la partita non vuole proprio raddrizzarsi per l’Aurora Seriate.

I cinque minuti di recupero servono solo a rendere più lunga la sofferenza per la squadra di Oldoni, che, al fischio finale dell’arbitro, dice addio ai sogni di promozione in Serie D.


Il percorso fatto negli ultimi anni dalla società seriana è comunque più che soddisfacente. Il Seriate fino all’anno scorso militava in Promozione e per una neopromossa è già tanto disputare un campionato come quello appena trascorso. Non si può proprio rimproverare nulla ai ragazzi dell’Aurora, anzi, bisogna elogiarli ed augurargli un in bocca al lupo per la prossima stagione!


Aurora Seriate (4-3-3) – Carrara, Teani, Brolis, Gotti, Mosa, Bertacchi, Marchesi G.L., Chiappa

(cap), Marchesi M. (18′ st Begnigna), Bonacina (20′ st Rinaldi), Zigrino (17′ st Dzaferi).



A disposizione: Milesi, Rinaldi, Dzaferi, Martinelli, Begnigna, Perucchini, Lorenzi.



Allenatore: Oldoni Corrado.





Castiglione Savoia (4-4-2) – Radatti, Ferretti, Morandi, Riccardi, Antonioli, Zenocchini (36′ pt Romano), Arici (23′ st Sciannimanico), Mazzini, Luciani (35′ st Prandi), Iorio, Mazzali.



A disposizione: Rinaldini, Manzoni, Romano, Sciannimanico, Burzio, Ba, Prandi.



Allenatore: D’Innocenzi Giuseppe




Arbitro: Sig. Oggioni di Monza. Assistenti Signori Mauro e Donvito della sezione di Milano e Monza.



Reti: 21′ pt Iorio.



Note: Ammoniti: 6′ pt Marchesi G.L., 30′ pt Zenocchini, 11′ st Mazzini, 37′ st Radatti, 39′ st Prandi, 41′ st Gotti, 43′ Dzaferi. Espulsi: nessuno. Recupero: 2′, 5′.

L’allenatore dell’ Aurora Seriate Oldoni:

“Ci abbiamo provato fino alla fine. E in questo senso non c’è rammarico. Purtroppo non siamo riusciti a concretizzare alcune situazioni favorevoli.

In ogni caso questa partita non mette in discussione una stagione davvero ottima e tutto il grande lavoro che è stato fatto. In certi casi serve un pizzico di fortuna e oggi non c’è stato.”

Il Presidente Terzi:

“Siamo una squadra neopromossa e abbiamo portato avanti una bellissima stagione. Purtroppo in questa partita sono emersi i limiti che si erano palesati in tutto il campionato. Cioè la nostra difficoltà in fase di realizzazione. Resta però la soddifazione per un campionato di altissimo livello per la categorìa. Mi sento di sottolineare come da quarant’anni si sentisse la mancanza una realtà calcistica così. La nostra casa si sta costruendo mattone dopo mattone e l’anno prossimo la sfida continuerà alla grande.”

Nella foto il folto pubblico della sfida di playoff Eccellenza a Seriate.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI