MARIO MAZZOLENI COMMENTA LA STAGIONE DELL’ATALANTA

(nella foto Mario Mazzoleni, vicinissimo a Maradona, durante la recente sfida tra Chelsea ed Inter allo Stadio di Londra)

Dopo una lunga assenza dalle pagine-web di Bergamosportnews ritorna l’opinione di Mario Mazzoleni, ex arbitro di serie A e opinionista Tv, oltre che professionista nel settore dell’Arte. Mazzoleni esprime il suo parere sulla stagione dell’Atalanta.

 

QUALE FINALE CI ASPETTA???


Certo che tutto mi sarei aspettato da questo campionato tranne che retrocedere…….che tristezza!

La mancata riconferma del grande Gigi Del Neri in effetti poteva essere un serio campanello d’allarme ma viste le potenzialità della squadra (forse troppo valutata ed osannata anche dal sottoscritto….) e soprattutto alcuni innesti estivi (leggi Acquafresca, grande promessa, Barreto, ottimo regista) mai e poi mai avrei immaginato, nemmeno dopo un incubo notturno, di occupare la terz’ultima posizione con un piede e mezzo in B a 7 giornate dal termine.

Chi sono i colpevoli? Poco importa, certamente ne potrei indicare diversi ma penso che ora non sia il momento di parlare di questo, lo faremo a fine campionato quando tracceremo inesorabilmente la linea rossa.

Allora si usciranno promossi (pochissimi) e bocciati (che lunga lista……).

Allora si il caro amico Presidente Alessandro Ruggeri (che ha tutta la mia stima) dovrà prendere in mano la situazione e decidere cosa e chi tagliare per ricostruire un sogno chiamato Atalanta.

Quanto lavoro l’aspetta viste le recenti terribili delusioni.

Mai come quest’anno è emerso nel calcio l’importanza dell’allenatore, della sua mentalità…..

Pensavano tutti che cambiare mister fosse indolore, non come cambiare i giocatori, si sono risvegliati dal sonno con una concreta e sicura risposta: non è cosi….anzi!!

Quanto ho rimpianto il buon Del Neri quest’anno, il suo gruppo di lavoro, la sua “antipatia” nelle interviste, il suo bel gioco, il giocattolino che aveva creato….

Basta piangere, ormai è tardi direbbe un noto cantautore italiano.

Pensiamo al presente (7 battaglie da vincere per sperare nel miracolo sempre più improbabile….) e al futuro (ricostruire partendo dalle certezze….poche!!)

Credo che in questi momenti l’unica arma vincente sia l’unione (società,giocatori,stampa,pubblico).

Grande risposta l’ha data la Curva in questo periodo che anziché battagliare come in passato ha sorretto e trascinato la squadra del mio amico sfortunato Lino Mutti ad alcuni importanti successi.

Bravi a loro, spesso criticati e forse mai degnamente elogiati……

Manca davvero poco alla fine del campionato, personalmente credo che le possibilità di salvezza siano attorno al 15/20 % ma bisogna comunque lottare e crederci , caratteristiche queste , tipiche della nostra gente orobica testarda,concreta, dura a morire……

“ daga det “ Atalanta poi vedremo cosa fare.

In bocca al lupo………

Ho messo questa foto , non molto bella, che però corona un mio sogno: sedere in tribuna al fianco dell’indimenticabile Pibe de Oro, il grande Maradona.

Sono stato ospite del mio caro amico Roman Abramovich a Londra in occasione della bella partita tra Chelsea ed Inter, ho cenato nel Millenium Vip, e assistito al match ad un palmo dal grande Diego.

Com’è? Sempre il migliore…… abbiamo scherzato a lungo, io sempre a favore dell’arbitro, lui no!!!


Mario Mazzoleni

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI