PALLAVOLO. LA CALONI AGNELLI VINCE Il DERBY CON BRESCIA CAPOLISTA.

caloni

Un 3-1 nella serata diesel dei rossoblu che, perso il primo parziale, sono stati bravissimi a non disunirsi di fronte alla capolista per poi uscire alla distanza trascinati da un sublime Hoogendoorn. I tre punti valgono l’aggancio al prossimo ostacolo, Civita Castellana (k.o. in casa con Mondovì) e il – 1 dal terzo posto occupato proprio dalla Centrale del Latte McDonald’s.
Lo start – con Marsili in regia e Erati per Cioffi al centro – sembra un fil rouge con le ultime apparizioni ovvero con l’Olimpia superiore con i numeri alla mano (attacco 45-41% e ricezione 73/55 perf-53/40 perf), ma condannata dagli errori (10 contro 5). Avanti fino al 12-10 e raggiunto l’equilibrio a 16 è stato un allungo ospite (0-4) a spaccare il set. Si riparte e i nostri alzano finalmente il muro (11 contro 6 in totale) grazie a Marsili (10-6) e a Luppi (15-12), si spingono a + 6 (19-13 Tartaglione out) poi subiscono un ritorno dei cugini stroncato però da un attacco di Hoogendoorn e da un ace di Cavuto, prima del servizio in rete di Bisi.
Il Palasport si fa sentire ed esalta il trascinatore Hoogendoorn che si erge a muro invalicabile (a uno per 8-2, poi due consecutivi per l’11-3), Cavuto mette le mani sul massimo vantaggio (13-4) prima di un remake del periodo precedente: ospiti che tornano sotto (16-13 Tartaglione) e puntualmente ricacciati a distanza di sicurezza da Hoogendoorn e, successivamente, con altri due block dell’olandese in tandem con Luppi (20-14). A mettere la freccia ci pensa invece Erati. La stessa freccia che resta ben visibile e aumenta la sua luminosità fino al 13-9 (ace di Marsili) nel quarto set. Dalla parte opposta calano sia Cisolla (12 punti 40%) che Tartaglione (13 col 38%), i ragazzi di Graziosi vedono il traguardo, qualche brivido a + 3 sul 20-17 ossia il momento nel quale il coach chiama tempestivamente time out. Per la spallata ci pensa ancora l’incontenibile Hoogendoorn – con due palloni a terra consecutivi – mentre il suggello giunge con una battuta lunga di Bisi.

BERGAMO-BRESCIA 3-1 (21-25, 25-22, 25-19, 25-22)

CALONI AGNELLI: Luppi 11, Innocenti, Marsili 3, Pierotti 12, Cavuto 12, De Angelis (L), Carminati, Hoogendoorn 29, Erati 5, Piazza. Non entrati: Cioffi, Franzoni e Gamba. All. Graziosi.
CENTRALE DEL LATTE MC DONALD’S: Fabi 1, Angelini 3, Rodella 3, Tiberti 1, Fusco (L), Bisi 23, Tartaglione 13, Esposito 8, Cisolla 12. Non entrato: Statuto. All. Zambonardi.

Caloni Agnelli: battute sbagliate 15, vincenti 4, muri 11, errori 27. Centrale del Latte McDonald’s: battute sbagliate 14, vincenti 5, muri 6, errori 24

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI