PALLAVOLO. TROFEO DELLE PROVINCE. ALLA GRANDE I BERGAMASCHI

Si chiude in grande stile al PalaCBL di Costa Volpino l’edizione 2013 del Trofeo delle Province – Kinderiadi: due finali all’ultimo respiro, ricchissime di emozioni e agonismo, hanno incoronato la rappresentativa femminile di Milano e quella maschile di Bergamo regine della manifestazione per selezioni provinciali Under 14 femminili e Under 15 maschili organizzata come ogni anno dal  Comitato Regionale della Lombardia della Federazione Italiana Pallavolo. La giornata di domenica 9 giugno si era aperta con le semifinali dei due tornei e con le finali per attribuire i piazzamenti dal terzo al dodicesimo posto delle due graduatorie; nel pomeriggio le due gare decisive alla presenza degli oltre 360 atleti che hanno preso parte all’evento. Come sempre grande atmosfera di festa e di divertimento sugli 8 campi della Vallecamonica che hanno ospitato la manifestazione e al Centro Congressi di Darfo Boario Terme, che ha accolto sabato 8 giugno la serata di benvenuto. Chiusura con la cerimonia di premiazione di tutte le squadre partecipanti e dei migliori atleti del torneo.

Torna dunque sul trono della Lombardia, dopo un anno di digiuno, la selezione femminile di Milano, che sconfigge in finale per 2-0 (25-21, 26-24) le campionesse in carica di Varese al termine di una partita tesa e combattuta dal primo all’ultimo punto. Entrambe le squadre devono fare i conti con pesanti assenze: alle varesine manca la stella Francesca Napodano, impegnata nelle finali nazionali Under 18, mentre la squadra di Angelo Robbiati deve fare a meno delle infortunate Faverzani e Tanase. Grande equilibrio in avvio (4-3); Varese prova a staccarsi sul 6-8, ma Milano la raggiunge subito e piazza a sua volta un break importante per il 17-14. Un altro parziale di 3-0 porta le milanesi sul 21-16 e arrivano 5 set point; Varese ne annulla due, poi deve arrendersi sul 25-21. Le detentrici del titolo sembrano determinate a reagire nel secondo set e si portano avanti 6-9; un controbreak di 6-0 rimanda avanti Milano (12-9) che conduce 14-12. Le ragazze di Alberto Moscato rientrano sul 15-15 e si torna a lottare punto a punto (17-18), ma sul 19-20 Milano piazza 5 punti consecutivi portandosi avanti 24-20. Non è finita: Varese annulla tutti e 4 i match point, si va ai vantaggi e qui sono le milanesi ad avere la meglio sul 26-24. In mattinata Milano aveva dovuto sudare per liberarsi di Mantova, battuta solo al tie break, mentre Varese aveva avuto vita facile contro Cremona; le mantovane si sono poi consolate con il terzo posto grazie alla vittoria per 2-0 su Cremona. Emozioni anche nelle altre gare, in particolare nella finale per il quinto posto, chiusa da Brescia sul 2-1 contro Pavia (15-13 al tie break). Premiate a fine giornata Anna Piccoli (Milano) come miglior giocatrice della rassegna, Benedetta Giordano (Milano) come miglior palleggiatrice, Alessandra Vidi (Cremona) come miglior attaccante e Ilaria Sollazzo (Milano) come miglior libero.

In campo maschile scende dal trono Milano dopo tre vittorie consecutive: a strapparle lo scettro è Bergamo, che supera in finale Varese dopo un’accesissima battaglia. I bergamaschi, dopo un primo parziale dominato (15-8, 20-12), nel secondo set vanno sotto 6-9 e 11-13, ma riescono sempre a recuperare. Nuovo allungo tentato da Varese sul 15-17, che diventa 17-20; Bergamo non molla e risale a meno uno (20-21), ma i varesini si procurano tre set point e chiudono al primo tentativo portando la sfida al tie break. Qui la partenza di Bergamo è bruciante: 4-1, poi addirittura 8-2. Sembra finita, invece Varese recupera subito 4 punti (8-6) e torna in scia degli avversari (11-9). La lunga rincorsa sembra destinata a coronarsi sul 13-12, poi però i ragazzi di Giorgio Ferrari dimostrano di avere una marcia in più e chiudono l’incontro sul 2-1 (25-19, 21-25, 15-12). Era stata proprio Bergamo a superare Milano per 2-0 in semifinale, mentre Varese aveva avuto la meglio con lo stesso punteggio su Monza e Brianza, che è poi riuscita a salire sul podio battendo i “cugini” nella finale per il terzo posto. Grande lotta anche in tutti gli altri incontri: da sottolineare il 2-1 (16-14 al tie break) con cui Brescia ha battuto Cremona aggiudicandosi la settima posizione. Stesso risultato anche per Pavia contro Lecco. I premi individuali sono stati assegnati a Simone Danielli della selezione di Varese come miglior atleta in assoluto, Elias Cattaneo (Bergamo) come miglior attaccante e Andrea Cogliati (Bergamo) come miglior palleggiatore

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI