SERIE B. L’ALBINOLEFFE VINCE E CONVINCE

Avremmo potuto dedicare la foto copertina all’attaccante Andrea Cocco, autore dei due gol che hanno steso il Modena di Bergodi, e che lo portano a quota quattro reti in altrettante giornate di campionato. Ma sarebbe stato troppo facile incensare solamente chi è presente nel tabellino dei marcatori. Infatti ciò che ci preme sottolineare è che questo nuovo Albinoleffe sta convincendo, sempre più.

Il lavoro del Direttore sportivo Aladino Valoti nel corso della campagna acquisti ha portato in maglia celeste diversi giovani promettenti, e proprio questi stanno dando soddisfazioni a Mister Fortunato, cosi come ai tifosi bergamaschi. Di chi stiamo parlando? Partendo dal più giovane c’è il centrale di difesa Alessandro Malomo, classe 1991, che ha rilasciato delle dichiarazioni a Bergamosportnews.it: “Qui a Bergamo mi trovo benissimo. Quando ho ricevuto la chiamata dall’Albinoleffe ho accettato con grande soddisfazione, perché il salto in Serie B non è cosa da poco.  Io sono cresciuto nelle giovanili della Lazio e della Roma, società che detiene metà del mio cartellino e squadra a cui aspiro nel mio futuro. Ma prima voglio crescere bene e qui l’ambiente è quello giusto. Siamo tutti giovani, l’atmosfera è sana e si lavora bene. Ciò che spero è giocare il più possibile e dimostrare il mio valore”.

Poi c’è il giovane “vecchio” Michael Girasole, poco fortunato la scorsa stagione, non avendo trovato molto spazio a causa di infortuni, ma che si sta affermando come un giocatore di qualità e di carattere. Tatticamente è ottimo posizionato dietro la punta e a spaziare in tutta la tre quarti di campo.

Altro nuovo acquisto è Manuel Daffara, classe 1989, esterno basso che ben si comporta nella fascia destra. Buone doti tecniche e ottima interpretazione de suo ruolo.

Di certo Daffara ha poco da occuparsi della fase di proposizione nella fascia destra, perché davanti a lui ci pensa il 24enne Mario Pacilli, altra scommessa firmata Aladino Valoti, uno tra i migliori, soprattutto nell’occasione dell’incontro con il Modena. Il giocatore de L’Aquila, ex Avellino e Pro Patria, è arrivato quest’estate e si è subito inserito in maniera ottimale nel gruppo allenato da Fortunato. Contro la formazione emiliana il centrocampista offensivo ha dimostrato di avere grande personalità e soprattutto importanti qualità tecniche: salta l’uomo con poche difficoltà, confeziona dei cross al bacio per la punta centrale; molto importante per il gioco della celeste, in particolare per il 4-2-3-1 messo in campo dal Mister contro la formazione modenese.

Detto ciò non va certo dimenticato il lavoro svolto dai soliti Tomasig, Previtali e lo stesso Cocco, e va sottolineato anche il vantaggio dell’Albinoleffe di avere una panchina di lusso, con i vari Cissè, Torri, Laner e Regonesi, per citarne alcuni.

Può essere un annata tranquilla, questa, per la formazione seriana. Deve esserlo, come frutto del lavoro intenso per allestire una compagine di livello e del lavoro svolto tutte le settimane dallo staff tecnico e giocatori.

Gianluca Grasso

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI