SERIE B. PIROTECNICO 2-3 NEL DERBY BERGAMASCO

Il Derby di ritorno tra Albinoleffe e Atalanta presenta due facce ben distinte: le due formazioni contrapposte si scambiano i ruoli tra il primo ed il secondo tempo. L’Atalanta di Colantuono non vuole sfigurare con i cugini seriani e nella prima frazione di gara dilaga mettendo a segno ben tre reti, realizzate da Bonaventura (doppietta per lui) e dall’ex Ciccio Ruopolo. Il largo vantaggio però non è accompagnato da un gioco sovrastante dei nerazzurri, che, anzi, in difesa appaiono svagati e superficiali.

L’Albinoleffe da parte sua non approfitta delle disattenzioni degli avversari e gioca un primo tempo del tutto sottotono e deludente, come se non avvertisse il pericolo retrocessione, che purtroppo ancora, e soprattutto ora, incombe. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, quindi, si vede un’ Atalanta in vantaggio di tre reti, frutto di tre episodi, mentre la Celeste colleziona numerose occasioni senza finalizzare. Ecco che però nei minuti di recupero si accende un barlume di speranza per gli uomini di Mondonico, che grazie al gol di un’ispiratissimo Grossi riescono a rimettersi in corsa verso una possibile rimonta.

Oltre al gol, anche la strigliata del tecnico di Rivolta all’intervallo avrà inciso molto sulla mentalità dei seriani, che nella seconda frazione di gara scendono in campo più carichi e battaglieri, schiacciando un’Atalanta quasi sopita dopo il tris ottenuto. Partita a due facce appunto.

Mondonico si gioca le sue carte ed arriverà a schierare ben cinque giocatori offensivi, alla ricerca di quel punto che in tempi di magra come questi non fanno male di certo. A poco più di mezz’ora di gioco ecco il bomber Omar Torri sbucare come lui sa fare bucando Consigli e portando la sua squadra ad un passo dalla rimonta. E come accade in questi frangenti è facile immaginare il finale al cardiopalma: la Celeste assedia la retroguardia della Dea infiammando oltremodo il match, ma tutto ciò non basta alla banda di Mondonico, che al fischio finale esce dal campo a testa bassa per la delusione e con zero punti in tasca.

 

Tra i migliori del match Paolo Grossi rilascia alcune dichiarazioni in zona mista: “Senza dubbio sappiamo di trovarci in cattive acque – afferma il numero 9 seriano – ma noi l’impegno ce lo mettiamo e ce l’abbiamo sempre messo. Anche oggi ci abbiamo creduto fino alla fine, senza purtroppo agguantare i nerazzurri”.

E adesso l’Albinoleffe è costretto a giocare in trasferta la partita della vita contro la diretta concorrente Piacenza, per poi chiudere (si spera in bellezza) la stagione tra le mura amiche contro la già promossa Siena di Mister Conte. Tutto dipenderà da quale Albinoleffe scenderà in campo: la speranza è di vedere la Celeste della seconda parte di gara di questo Derby, allora non ce ne sarà per nessuno. Ma se malauguratamente si dovesse scendere in campo con la mentalità con cui si è approcciati a questo match all’avvio di partita, allora ci sarà da tribolare.

Albinoleffe fai gol!

 

Albinoleffe: Tomasig, Piccinni, Sala (37′ st Cocco), Bergamelli (27′ st Lebran), Luoni, Passoni, Hetemaj (12′ st Cisse), Regonesi, Bombardini, Grossi, Torri. A disposizione: Layeni, Klun, Piccinini, Martinez. All. Mondonico.

Atalanta: Consigli, Raimondi, Troest, Talamonti, Ferri, Bonaventura, Delvecchio, Basha, Pettinari (23′ st Ferreira Pinto), Marilungo (37′ st Padoin), Ruopolo (11′ st Ceravolo). A disposizione: Frezzolini, Peluso, Padoin, Madonna, Bjelanovic. All.: Colantuono.

Arbitro: Sig. Velotto di Grosseto. Assistenti Sig. Franzi e Stallone; Quarto uomo Sig. Penno.

Reti: 5′ pt Bonaventura, 17′ pt Ruopolo, 43 ‘pt Bonaventura, 47’pt Grossi, 32’ st Torri.

Note: Ammoniti: Pettinari (8′ pt), Luoni (17′ pt), Basha (17′ st), Troest (39′ st). Recupero: 2′; 5′.

 

Gianluca Grasso

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI