VITTORIA ROTONDA PER L’ALBINOLEFFE. LA NUOVA MARCIA STA INGRANANDO

chimpalbe 7

Grazie ad uno strepitoso secondo tempo, l’AlbinoLeffe centra l’impresa in terra abruzzese, ribaltando l’iniziale vantaggio biancorosso di Bulevardi ed espugnando il Bonolis di Teramo con le reti dei tre scugnizzi campani Mastroianni, Giorgione e Anastasio. Sono tanti i problemi di formazione per il tecnico seriano Massimiliano Alvini, costretto a rinunciare a Coser, Loviso, Di Ceglie, Guerriera e Magli, mentre timidi sorrisi arrivano grazie ai rientri di Gonzi e Zaffagnini, in forse fino a pochi minuti dal via. Nofri Onofri, invece, non rischia Jefferson (per lui solo panchina), lanciando in attacco la coppia Sansovini-Petrella.

alt

Parte bene la compagine orobica, vicina al vantaggio già al primo giro di lancetta con l’assolo di Virdis che, dopo aver rubato palla sulla trequarti, prova a sorprendere Rossi dal limite dell’area, spedendo a lato. La risposta aprutina arriva all’8’ con la conclusione ravvicinata di Bulevardi, prontamente respinta da un attento Cortinovis. Per il secondo squillo bergamasco non c’è da attendere troppo: al 20’ Virdis prova la fuga, ma da buonissima posizione non inquadra la porta. Il Teramo non molla il colpo e al 25’ punisce l’imprecisione sotto porta dei blucelesti con l’incursione vincente di Bulevardi, autore del momentaneo 1-0. La reazione ospite è tutta nel destro dai 30 metri di Giorgione, unico lampo di un finale di frazione tattico e combattuto.

Quella che un quarto d’ora più tardi rientra in campo per la seconda frazione è un’AlbinoLeffe agguerrita, che centra immediatamente il pareggio grazie al tap-in vincente di Mastroianni, a coronamento di una splendida azione sviluppata sulla sinistra dal duo Agnello-Gonzi. 15 minuti più tardi è ancora Agnello a far tremare la tifoseria di casa con un destro dalla distanza, terminato di poco a lato. Durante la ripresa è netta la supremazia seriana: gli uomini di Alvini arrivano primi su ogni pallone, per poi ripartire creando non pochi grattacapi nella metacampo teramana. Al 73’, dopo l’ennesima percussione di Virdis, la sfera arriva sui piedi di Giorgione che con un potente destro non lascia scampo all’incolpevole Rossi. Il Teramo non ci sta, ma a colpire in contropiede è ancora l’AlbinoLeffe, vicina al 3 a 1 con la splendida combinazione Virdis-Mastroianni, respinta dal numero 1 biancorosso in corner. L’appuntamento con il definitivo allungo seriano è rimandato di un solo giro di orologio: proprio sull’angolo seguente, il neo entrato Anastasio insacca di sinistro, ponendo fine alle speranze aprutine.

Dopo le chance di Sansovini e Minelli in pieno recupero, cala il sipario allo Stadio Bonolis: dopo 20 mesi, l’AlbinoLeffe torna a vincere fuori casa e consolida l’undicesimo posto in classifica, grazie ad una maiuscola prestazione su uno dei campi più difficili del girone. Con la vittoria di oggi sono 7 i punti ottenuti nelle ultime tre gare, 13 i totali al giro di boa del girone di andata, rumorosi ed importanti tanto quanto l’acquisita consapevolezza di poter dire la propria contro chiunque.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI