BOXE. TROFEO CITTA’ DEI MILLE. GRAN FINALE

Bergamo. Campo “Utili” di via Baioni. Sabato 9 luglio 2011. Si è felicemente conclusa la terza edizione del Trofeo Pugilistico “Città dei Mille” con l’assegnazione delle vittorie finali.

La manifestazione ha fatto centro. E’ riuscita infatti a richiamare un pubblico davvero numeroso che ha seguito con passione lo svolgersi delle gare.

Il “Città dei Mille” è un torneo che è stato fortemente voluto, curato e messo in pista dalla famiglia Bugada, e in particolar modo dal Maestro Egidio Bugada, storico patròn di Bergamo-Boxe.

Negli ultimi anni il pugilato orobico è stato protagonista di una notevole rinascita. Ci sono infatti varie scuole, che si sono aggiunte alla tradizionale Bergamo-Boxe. In evidenza infatti anche Boxe Madone di Gualandris, Budzinsky e Filippi, Victoria Boxe di Caloi e Messi e Boxe Fri.Mas.

Per l’occasione erano presenti anche team di altre regioni che hanno fornito altrettanti atleti di livello.

Degna di nota la Panthers-Lauri dell’omonimo Maestro Lauri, padre del Campione Tony Lauri.

Ma veniamo alle finali

Dilettanti Elite 3^ serie e Youth, pesi leggeri Kg. 60, BETTANI Giovanni(foto sopra) classe 1990 di Bergamo (Bergamo Boxe) che nella Finale ha battuto ai punti QEHAJ Artur (Panthers Lauri Varese).

Bettani si è distinto per la solidità dei suoi colpi e per la grande determinazione. “Giò”, come è noto nell’ambiente, è un giovane pugile dotato di ottima struttura muscolare che gli conferisce grande forza, nonostrante il peso leggero.

Nella categoria Dilettanti Elite 3^ serie e Youth, pesi super welter Kg. 69, il vincitore è il giovane RODARI Samuele (nella tre foto sopra) classe 1994 (Victoria Boxe) che ha battuto per RSCH alla 3^ ripresa NOVELLI Karol classe 1990 di Gazzaniga (Bergamo Boxe).

Rodari è stato il grande protagonista del torneo. Se ne torna a casa con due Coppe. Una per la vittoria della categorìa e l’altra per essere stato il pugile più giovane del torneo (17 anni).

Rodari danza sul ring  stregando letteralmente il pubblico, ammaliàto dalle sue movenze leggere, dalle torsioni  del busto, sempre ben coordinate con gli spostamenti dei piedi, e dai suoi colpi di classe. Questo ragazzo farà certamente parlare di sè.

In finale si impone sul pur caparbio Karol Novelli  della Bergamo Boxe, che ha comunque dimostrato di essere un pugile molto fiero e generoso.

Nei Dilettanti Elite 1^ e 2^ serie, pesi super welter Kg. 69, ESPOSITO Michele (Panthers Lauri Varese), già vincitore nella precedente edizione si riconferma tale battendo ai punti il bravo FERRERI Alessandro classe 1988 (Boxe Madone).

Alessandro Ferreri, dopo aver entusiasmato il pubblico nelle serate precedenti, perde la finale sul filo di lana con l’esperto Esposito. Un match sostanzialmente equilibrato.

Ferreri, con i suoi soli 13 incontri disputati ha fatto un sicuro “exploit” in questo Torneo, dimostrando da un lato l’ottimo lavoro dei tecnici della Boxe Madone, e, dall’altro, firmando una seria ipoteca per importanti vittorie future.

Insieme a Rodari, Ferreri ha portato in gara una boxe fatta di ottimi movimenti, capace di arricchire stilisticamente il torneo, proponendo un “fighting” un pò diverso, rispetto agli stili pugilistici tradizionali, ben rappresentati da altri atleti.

Per i Dilettanti Elite 1^ e 2^ serie, pesi medi Kg. 75, OBERTI Massimiliano classe 1990 di Rigosa (Bergamo Boxe), dopo il successo con la vittoria del recente 5° Guanto d’Oro d’Italia vince anche questo Trofeo battendo ai punti in Finale ZITO Danilo (Pugilistica Scaligera Verona).

Oberti esce dal Toneo con un tifo da “curva”, dimostrando di essere uno degli atleti di punta della Bergamo Boxe.

La sua vittoria arriva con uno spettacolare KO che ha letteralemente infiammato il gruppo numeroso dei suoi sotenitori.

Ecco il commento finale di Bergamo-Boxe su questa terza edizione del Trofeo:

“Concludendo possiamo dire che con il riscontro ottenuto, il Torneo si è consolidato ancor più e questa nuova formula all’Italiana è stata un vero e proprio successo che spingerà gli organizzatori a pensare ancora più in grande per l’anno prossimo, per proseguire in questa idea fatta di Boxe di qualità che è certamente quella a cui al pubblico piace.

Un grazie particolare e doveroso alle Autorità intervenute per le premiazioni delle Finali, all’Assessore allo Sport Alessandro COTTINI della Provincia di Bergamo, all’Assessore al Territorio e Urbanistica Daniele BELOTTI di Regione Lombardia, al Presidente dell’Associazione Azzurri d’Italia in rappresentanza per il Comune di Bergamo Gianfranco BARALDI ed al Presidente del Comitato F.P.I. Lombardia Omar GENTILE.  

Infine, il nostro sincero ringraziamento va a tutti coloro che si sono adoperati per l’ottima riuscita di questa edizione, in primis a tutti i pugili ed alle loro società che hanno partecipato, agli addetti ai lavori incaricati dalla F.P.I. presenti alle serate, alle Istituzioni, ai partner ufficiali di questa manifestazione, agli sponsor, alla speaker delle serate Michela MADASCHI che con la sua voce ha intrattenuto i presenti e non per ultimi ai volontari del Gruppo A.I.B. e Protezione Civile della Botta di Sedrina.”.

Tra il pubblico un giovane che sembrava molto interessato al ring. Sarà forse lui il vincitore del prossimo Trofeo?

(Tutte le immagini di questo articolo sono soggette a Copyright Bergamosportnews.com)

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI