CONTRO FORLI’ LA FEBBRE DELLA CO.MARK SI ALZA A 38!

Il Capitano della Co.Mark  Davide Reati in azione nella gara di ritorno del primo turno dei play-off

Treviglio incassa due sonore sconfitte – la prima di 25 e la seconda di 13 – dalla formazione più forte del Campionato di A Dilettanti e termina con poca lode la sua stagione

Si chiude con un secco 2-0 inflitto dalla VemSistemi Forlì al primo turno il playoff della CoMark Treviglio che pertanto prepara le valige per le vacanze anticipate. Già la conquista della post-season era arrivata per il classico “rotto della cuffia” ovvero grazie – anche – alla sconfitta casalinga subita da Trento con la quale la formazione trevigliese vantava gli scontri diretti a favore nell’ultima giornata di regular season.In quello stesso turno Treviglio lasciava i due punti a Verona (anch’essa eliminata 2-0 da Ozzano ndr) ma come detto la classifica avulsa premiava gli uomini di Simone Morandi. Si arrivava così agli accoppiamenti dei playoff dove Treviglio classificatasi all’ottavo posto trovava la capolista Forlì. Alla vigilia di gara 1 queste erano le impressioni dei due allenatori. «Nei playoff tutto si azzera – affermava Morandi, coach Comark -. Forlì è la squadra migliore, ma abbiamo la concreta possibilità di riscattare una stagione sinora in chiaroscuro». Sul fronte opposto coach Giampaolo Di Lorenzo dichiarava: «Treviglio è il peggior abbinamento che potevamo avere nei quarti: squadra lunga, completa, con tanti buoni giocatori in grado di metterci in difficoltà».

Purtroppo la serie ha confermato invece che la CoMark 2009-2010 è stata la squadra eternamente incompiuta, un “oggetto misterioso” per tutti coloro che da anni seguono le vicende del basket trevigliese e soprattutto un gruppo di giocatori che non ha mai dato l’impressione – se non a sprazzi – di voler essere davvero una Squadra. Incapaci di “soffrire” mentalmente e mai concreti e determinati Reati e compagni hanno vissuto la stagione in perenne altalena tra risultati sconcertanti e convincenti. Dopo la inequivocabile sconfitta di domenica scorsa in Gara 1 al Pala Romiti di Forlì dove i trevigliesi, al cospetto anche di un buon gruppo di super tifosi rappresentati dagli onnipresenti Rangers Treì, hanno abbassato le armi già nei primi due periodi di gioco. Sovrastati a rimbalzo e nell’area dei 3 secondi da un Mitchel Poletti in formato super e dominati dalla forza espressa dal gruppo allenato da Di Lorenzo gli uomini di coach Morandi hanno accennato solo timidi accenni di rimonta soprattutto con gli esterni Moruzzi e Da Ros ma troppi giocatori sono apparsi caratterialmente scarichi e non in partita.  Si confidava nell’aria di casa ovvero nel ritorno al PalaFacchetti in programma ieri sera (29 aprile). Ed in effetti per quasi tre quarti gara la CoMark approfittando del fatto che Forlì complici i noti infortuni di Villani e Lestini e quello occorso al giovane Tommasini nel primo quarto era costretta a ridurre le rotazioni. Il ritmo incalzante proposto da un brillante Demartini in avvio di gara (10 pti con 2/3 da tre) consente anche a capitan Reati (7 con 3/7 al tiro) di beneficiare degli scarichi del compagno per liberare il suo tiro. Treviglio conduce sul + 7 divario che mantiene anche nel secondo periodo nel quale iniziano a mettersi in mostra Zanella e soprattutto Moruzzi con un 3/3 alle triple mentre per Forlì è Frassineti a condurre per mano i suoi al contatto con la CoMark. Nel terzo periodo di gioco gli spettatori del PalaFacchetti ‘gongolano’ nel vedere la loro squadra reattiva, aggressiva e determinata in attacco. I palloni recuperati (20 fino al ’30) compensano il divario nei rimbalzi e consentono a Moruzzi, Zanella e Reati con tre triple in successione di portare Treviglio al + 16 (!!!) del 25’: 53-37.

In quel preciso momento per motivi apparentemente inspiegabili la partita prende una piega inaspettata per i tifosi trevigliesi. Il ‘fattore F’ per Forlì ovvero il trio Forray, Farioli e Frassineti inizia a mettere in circolo un vortice di energia che coinvolge tutta la loro squadra. I romagnoli diventano insuperabili per Reati e compagni i quali anziché chiudere la partita si lasciano ‘trafiggere’ colpevolmente da ogni parte. Già a fine periodo il divario è dimezzato ma la carica di Forlì sospinta dal ‘motorino’ Pablo Forray si alimenta sempre di più: 61-64 al 34’ con un parziale mortifero di 27-8 in nove minuti di assoluta ‘follia’ trevigliese.Nessuno ragiona più contro la mobile e fisica zona 3-2 degli uomini di Di Lorenzo che anch’esso partecipa con foga alla rimonta dei suoi. Una rimonta che si trasforma poi in un giusto trionfo per una Squadra che in difficoltà estrema ha saputo ricompattarsi in poco tempo producendo un basket bello da vedere ma soprattutto efficace ai fini del risultato finale.

Purtroppo per Treviglio invece la partita ha spietatamente fotografato e fatto emergere tutte le lacune evidenziate nel corso della stagione: poca brillantezza in regia, nervosismo dilagante ingiustificato, scarsa concentrazione da parte di tutti i giocatori il tutto condito da una conseguente scarsa consistenza di gruppo che solo in qualche occasione si è rivelata invece l’arma vincente. Ora che la stagione ufficiale è finita sarà tempo di valutazioni e bilanci che la società presieduta da Enzo Mazza, molto amareggiato giovedì sera, affronterà con la solita concretezza e solidità che ha sempre caratterizzato questo sodalizio riconosciuto da tutti come uno dei più solidi e coerenti di tutta la A Dilettanti. Sara ns cura tenere aggiornati gli amici di Bergamo Sport News sugli sviluppi futuri della Blu Basket.

Tabellino Gara 1

VEMSISTEMI FORLI’ 83 (20 47 62)

COMARK TREVIGLIO 58 (15 33 49)

Forlì: Farioli 14, Tommasini 5, Tassinari 7, Poletti 24, Frassineti 14, Ravaioli, Masciadri 9,

Servadei, Lestini 8, Forray 2. Coach: Giampaolo di Lorenzo

Comark: Minessi 6, Planezio 2, Degli Agosti 5, Reati 2, Milani 8, Moruzzi 13, Demartini 3, Zanella 3, De Min 3, Da Ros 13. Coach: Simone Morandi

Arbitri: Colasanti di Firenze e Mazzoni di Grosseto

Note: T2pts: Forlì 18/41 (44%), Comark 13/34 (38%); T3pts: Forlì 9/19 (47%), Comark 6/19

(32%); T.tot.: Forlì 27/60 (45%), Comark 19/53 (36%); T.l.: Forlì 20/22 (91%), Comark 14/19

(74%); R.off/R.dif: Forlì 14/27, Comark 8/19.

Tabellino Gara 2

COMARK TREVIGLIO 70 (22 38 56)

VEMSISTEMI FORLÌ 83 (15 30 48)

CoMark: Minessi 4, Planezio 0, Degli Agosti 0, Reati 15, Milani 0, Moruzzi 17, Demartini 13,

Zanella 14, De Min 4, Da Ros 3. All. Simone Morandi.

Forlì: Farioli 19, Tommasini 0, Tassinari 10, Poletti 3, Frassineti 24, Ravaioli 0, Masciadri 9,

Forray 18. All. Giampaolo Di Lorenzo.

Note – Tiri liberi: Comark 11/24; Forlì 18/23. Tiri da 2: Comark 16/30; Forlì 25/38. Tiri da 3:

Comark 9/27; Forlì 5/16. Usciti per 5 falli: Moruzzi (70-78 al 40°). Spettatori: 1400 circa.


Arbitri: Riosa e Bartoli.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI