CONTRO OZZANO LA COMARK NON…GIRA.

Matteo Da Ros due sue triple consecutive hanno dato l’illusione della rimonta alla Comark (nella foto)

Ennesima sconfitta in trasferta per la CoMark Treviglio la quarta della stagione, la quinta in totale sulle otto finora giocate. Dalla lettura delle percentuali di tiro e dalla sensibile differenza sul totale rimbalzi ci potrebbe stare una chiave di lettura della sconfitta ovvero giornata no in attacco dei trevigliesi sul campo di quella che è attualmente la terza forza del campionato.

Ma analizzando l’andamento della gara giocata da Treviglio contro il Gira Ozzano si comprende che le cause della sconfitta non risiedono solamente negli scarsi numeri confezionati da capitan Reati e compagni. Nei primi due quarti Treviglio tiene addirittura il testimone in mano trascinata dal suo capitano autore di un 4/5 da tre: a metà secondo quarto sul 20 a 24 Ozzano reagisce con il suo “leader” Alex Ranuzzi mentre la CoMark con la sua panchina fatica a reagire. Due triple e un libero dell’ala romagnola più una di Sanguinetti e Ozzano passa a condurre. Ma è alla ripresa, dopo la pausa lunga, che Treviglio smarrisce la via del canestro per ben 4 minuti. Al 24’ sul 41 a 26 è Minessi a infilare l’unica tripla della sua opaca partita ma il gesto sembra scuotere la CoMark. La reazione però è lenta anche perché Ozzano tiene saldamente in mano le redini del match dominando a rimbalzo avendo così molti più palloni da giocare. Sono ancora 14 i punti di ritardo per Treviglio (61-47) al 36’ quando Matteo Da Ros infila due triple consecutive. Ozzano incassa il colpo che viene ripetuto da Minessi e da un Thomas De Min in palla: 63 a 58 al 39’. E’ ancora Ranuzzi però a ridare fiato ai suoi ed a stoppare la tardiva rimonta trevigliese. Finisce con un tiro da tre punti di De Min la terza gara in trasferta della CoMark contro le altrettanti prime formazioni della classifica. Delle quattro sconfitte esterne infatti Treviglio ha perso con Fortitudo, Forlì e Ozzano e visti i livelli di questo campionato probabilmente non si poteva sperare di più per ora. Da adesso però gli uomini di Simone Morandi dovranno seriamente mettere in preventivo propositi di rimonta in classifica puntando a quelle squadre che li precedono con la giusta umiltà e determinazione.

 

 

PENTAGRUPPO OZZANO-CO.MARK TREVIGLIO 70-63 (16-18; 32-26; 54-42)

OZZANO: Stojkov 5 (1/2, 1/2), Prandin 8 (2/7, 1/6), Ranuzzi 23 (6/9, 3/5), Diviach 10 (3/5, 0/1), Perego 5 (2/2, 0/1); Rosignoli 13 (6/9), Sanguinetti 6 (0/1, 2/6), Corsaletti NE, Marega NE, Spizzichini NE. All. Salieri.

TREVIGLIO: Demartini 7 (1/2, 1/2), Reati 14 (1/3, 4/6), Minessi 7 (1/3, 1/3), De Min 15 (1/3, 4/7), Zanella 4 (1/4, 0/1); Da Ros 9 (0/3, 3/8), Milani (0/0, 0/2), Moruzzi 7 (2/7, 0/4), Degli Agosti NE, Planezio NE. All. Morandi.

ARBITRI: Alessio Fabiani di Altopascio (LU) ed Antonio Giuseppe Sinisi di Barletta (BA)

NOTE: tiri da 2 Ozzano 20/35 Treviglio 7/25 tiri da 3 Ozzano 7/21 Treviglio 13/33 tiri liberi Ozzano 9/11 Treviglio 10/13 rimbalzi Ozzano 40 Treviglio 29

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI