FABIO ARU TRIONFA IN TOSCANA

Il ventunenne sardo, della Palazzago Elledent Mcipollini, ha dunque riscatto la sfortunata caduta dello scorso anno che gli compromise la vittoria proprio nella tappa conclusiva. Un trionfo che conferma le attitudini di Aru per le corse a tappe e che premia la continuità di un ragazzo con ancora ampi margini di miglioramento. In maglia azzurra il corridore di Olivano Locatelli ha sfoderato tutta la sua classe nella frazione più impegnativa del Giro, la terza, con arrivo in quota a Cavriglia dove Aru, classificandosi al secondo posto, è balzato alla testa della classifica generale.
”Avevo l’incubo di non potercela fare, poi nei chilometri finali io e i miei compagni della nazionale italiana siamo riusciti a contenere il distacco dal francese Domont- racconta Aru, 21anni cagliaritano di Villacidro che ad agosto passerà tra i professionisti dell’Astana-. E’ andata bene ma non è stata una passeggiata: i 44 chilometri di strada sterrata ha messo gli atleti a dura prova e grazie ad una buona condizione di forma sono riuscito a rimanere sempre nel gruppetto dei migliori e concludere da vincitore la corsa”. Per Aru è la prima vittoria della stagione, dopo il 3° posto nella Piccola Sanremo a Sovizzo e la quarta posizione al Gran Premio Palio del Recioto. Festa grande in casa Palazzago Elledent Mcipollini di Ezio Tironi, che porta a quattro i sigilli finora conquistati dai suoi ragazzi.
CLASSIFICA FINALE
1) Fabio Aru (Italia, Palazzago Elledent Mcipollini) 753 km in 19h13’54”
alla media di 39,170 km/h; 2) Tim Wellens (Belgio) a 9″, 3) Francesco
Manuel Bongiorno (Italia) a 19″, 4) Jay McCarthy (Australia) a 25″,
5) Axel Domont (Francia) a 26″, 6) Patrick Schelling (Svizzera) a 29″,
7) Patrick Konrad (Austria) a 32″, 8) Bob Jungels (Lussemburgo) a 32″,
9) Carlos Verona Quintanilla (Spagna) a 53″, 10) Alexander Foliforov
(Russia) a 1’00”.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI