FOOTBALL LIONS BERGAMO. LA LEGGENDA CONTINUA

Sta per partire la stagione 2009, prima partita Domenica 8 marzo al campo sportivo di Verdello, per il Lions Bergamo American Football team. Campioni italiani in carica per l' undicesima volta consecutiva. Tre volte conquistato l'Eurobowl (Titolo Europeo), e un settore giovanile molto attivo. Questi sono i Lions. Un fenomeno internazionale tutto made in Bergamo. Ecco la storia di questa mitica formazione, raccontata dai protagonisti, e gli appuntamenti per la stagione 2009.

Aldo Guarnone (nella foto) Vice-Presidente racconta una storia di un gruppo di ragazzi universitari che, negli anni 80, fondano una squadra di football americano che prendeva come proprio simbolo il leone di Venezia che stava sul portone dell'Università di Bergamo. Così nascono i Lions.

Roberto Castellano (nella foto) è uno di quelli che questa storia l'ha vissuta. Ricorda di un gruppo coeso, che ha continuato a riunirsi per 15 anni con passione.

La partita più incredibile? :

" Beh… ce ne sono state tante. Ma, se proprio devo ricordarne una, è sicuramente quella contro i "Frogs" di Legnano nel 1992. Loro erano la squadra top di allora, quella che vinceva sempre. Ma quel giorno ha segnato il cambiamento. Iniziava l'era dei Lions. Li abbiamo battuti in casa loro. E' stata una grande emozione".

Da lì in poi vittorie su vittorie fino all'Eurobowl (massimo trofeo in Europa). Nel 2000 la grande finale,di Eurobowl appunto, ad Amburgo, contro i "Blu Devils" Amburgo, che ha eletto i Lions campioni dei campioni.

Delle tre coppe europee l'ultima è stata vinta nel 2002 e nel 2006 i Lions hanno raggiunto la finale.

Sembrerebbe un bottino da restare sazi. E invece no. I Leoni hanno sempre fame, e mangiano "yards" agli avversari. Si perchè nel Football Americano bisogna guadagnarsi il terreno passo per passo, fino a mandare il giocatore che custodisce la palla ovale oltre la linea di meta. Si gioca addirittura con due squadre per parte, una per l'attacco e una per la difesa (11+11). Le partite durano anche 3 ore, e oltre, ed è uno sport dove non si "molla" mai.

Il football americano è uno sport di contatto, dove spesso i contrasti sono duri. Ma con un'adeguata preparazione, e con le giuste fasciature è uno sport come gli altri. Ad assicurarlo il team medico ufficiale del team Lions, composto dal Dott. Francesco Russo (nella foto a destra), dal massofisioterapista Mario Amaddeo(sinistra) e dal massaggiatore Marco Viscardi(dietro).

Uno dei grandi punti di forza dei Lions è stato quello di aver sempre schierato anche giocatori stranieri, perlopiù americani, provenienti dalle squadre dei college. E c'è pure un allenatore americano, Jay Osborne (nella foto) che così commenta la sua esperienza:

"Essere qui a Bergamo è fantastico. Mi sento parte di una grande sfida. Questa è una squadra che può vincere tutto. Ha ottimi giocatori e uno spirito straordinario !".

Se in questa squadra c'è un personaggio-chiave, quello è sicuramente Mario Rende. Giocatore fin dalle origini, poi Direttore Sportivo, poi Direttore Generale, e infine Presidente dal 2003. Porta con sè una valigia di ricordi gloriosi. Come quando fu intervistato dal celebre quotidiano statunitense Erald Tribune, dopo la vittoria dell'Eurobowl. Oppure quando i Lions hanno giocato contro la squadra universitaria americana  Wesleyan Illinois. Non solo però ricordi, ma un grande proposito: Eurobowl 2009.

Ci crede la squadra, ci credono gli appassionati e ci crede la città di Bergamo.

Ecco le immagini di alcuni dei giocatori:

Gianluca Rasoli

Mario Alba

Amari Son (Senegal) 

E poi, c'è la mitica protagonista di ogni partita di football. Eccola:

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI