FOPPAPEDRETTI VOLLEY: E’ QUI LA FESTA

…Una volta, durante un’intervista, all’indomani della tragica scomparsa di Ayrton Senna, a Niki Lauda venne chiesto un parere. Lui rispose: “Vincere un Campionato del Mondo è facile. Difficile è vincere sempre… . Ayrton vinceva sempre”.

In occasione della festa per la conquista della settima Champions League di Volley femminile, ad opera delle fantastiche giocatrici della Foppa, abbiamo cercato di capire da loro come si fa a: “vincere sempre”.

 

AVVERTENZA: Le interviste riportate qui di seguito non sono dichiarazioni rese in pubblico, ma sono state rilasciate SEPARATAMENTE  e direttamente al corrispondente di Bergamosportnews.it, e sono frutto di domande specifiche prestabilite ad-hoc dallo stesso corrispondente. Anche tutto il materiale fotografico di questo servizio è stato realizzato in loco dal medesimo soggetto.

Sara Carrara:

“E’ stata un’esperienza indescrivibile. Quando siamo entrate in campo c’era un tifo assordante da entrambe le parti. L’emozione era talmente forte che ho pianto. Così. Subito. Prima ancora che la partita iniziasse. Poi è arrivata l’adrenalina che si è trasformata in concentrazione.

La mia carriera è partita a 11 anni quando giocavo nella Polisportiva Bolgare. Nel 2006 ho vinto la scudetto con la Under 16 della Foppa, ma è stato il 2007 l’anno magico. Nel salto di categorìa dalla D alla B2 il mio gioco è cambiato e ho iniziato ad esprimermi con sicurezza. Essere ora nella prima squadra della Foppa è come un sogno. Un sogno molto bello.”.

Valentina Arrighetti:(a sx nella foto)

“Rispetto allo scorso anno si tratta di due partite diverse. Quest’anno avevamo forse di più i favori del pronostico, ma ho comunque percepito il senso di responsabilità di dover confermare una vittoria così importante. L’energìa della Foppa è sempre nella sua voglia di vincere. Una cultura, un’ “abitudine” a vincere che qui si impara ogni giorno. Le tredici giocatrici che compongono la Foppa non hanno un ruolo solo per i valori tecnici che esprimono, ma per come sanno essere squadra.

Credo che la squadra 2010 sia più forte di quella 2009. Vorrei evidenziare il grande apporto di Lucia Bosetti. Un’ atleta che può cambiare una partita.”.

Eleonora Lo Bianco: (a dx nella foto sopra):

“Confermarsi ai massimi livelli non è mai facile, ma io sono scesa in campo sicura della mia squadra. La finale ha avuto 2 momenti. Prima benissimo poi un pochino meno, ma negli ultimi dieci minuti l’anima della Foppa è venuta fuori. E’ la nostra malgama.”.

Lorenzo Micelli:(a sx nella foto)

“La mentalità vincente della Foppa si concretizza nel creare una squadra senza sconvolgere la squadra. L’allenatore dà un metodo, ma la filosofìa la fanno squadra e società. Nella finale ad un certo punto ho sentito la forza, e l’ho vista negli occhi delle giocatrici. E’ una cosa che respiri. E quando l’ho sentita, ho capito che potevamo vincere ancora. E mi sono sentito sicuro.”

Luciano Bonetti:

“Credo che la nostra filosofìa, per richiamare quanto accennato da Micelli, sia quella di fare sempre tesoro delle esperienze. Si impara dalle sconfitte e dalle vittorie. Queste ultime sono comunque sempre frutto di un grande lavoro. Uno dei nostri tratti migliori credo che stia nell’interdipendenza della fiducia tra atlete giovani e atlete esperte.”.

Enrica Merlo:(al centro nella foto):

“Il nostro spirito di squadra si realizza in una grande complicità di gioco”

La Vice-Presidente della Foppa Enrica Foppapedretti (al centro)

 

 

 

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI