LA COMARK RADDRIZZA IL TIMONE E RINFORZA LE SUE VELE

(L’augurio ad Andrea Vitale è quello di rivederlo presto “volare” così.)

 Dopo la “batosta” di Perugia la compagine allenata da Simone Lottici infila un bis di vittorie convincenti l’ultima delle quali ottenuta sette giorni fa ad Ozzano vale come settimo successo esterno su dieci gare giocate lontano dalle mura amiche. In più Treviglio sfata la tradizione negativa del campo di Ozzano dove non vinceva da otto (!!!) stagioni. Dal mercato è arrivata l’ala Riccardo Castelli da Casalpusterlengo (Lega Due). Domenica al PalaFacchetti di Treviglio con inizio alle 18 gara fondamentale contro Trieste

Grazie a due successi convincenti in casa contro Omegna ed in trasferta ad Ozzano la Co.Mark Treviglio riporta la barra del timone a dritta dopo l’”uragano” Recanati, di cui vi abbiamo parlato nel corso del nostro ultimo appuntamento, e la “tempesta” Perugia. In terra umbra Reati e compagni hanno raccattato una sonora sconfitta con scarto di 26 punti (96-70) e modalità preoccupanti per come questa si è materializzata. Per fortuna il veliero Co.Mark ha ripreso la sua navigazione nel turbolento mare della A Dilettanti. Grazie all’intervento ed all’interessamento anche dell’”ammiraglio” Massimo Lentsch (Presidente della società sponsor principale Co:Mark ndr) le vele dell’imbarcazione sono state ulteriormente rinforzate con l’aggiunta di Riccardo Castelli, cui diamo il benvenuto ufficiale anche dalle colonne di Bg Sport News.

(Ecco Riccardo Castelli, il nuovo arrivato alla corte Comark)

Per lui si tratta di un quasi ritorno visto che l’attuale allenatore di Treviglio Lottici lo aveva guidato già anche in Lega Due a Casalpusterlengo. Classe 1988 198 cm per 98 kg di peso questa ala nata a Cuneo è un tassello “di lusso” che, come recita il comunicato ufficiale della società, rappresenta “L’intento della società, con questo ingaggio, è il rafforzamento del proprio roster, rendendolo più profondo e competitivo, al fine di raggiungere i prefissati obiettivi stagionali.” E per capire quanta unità di intenti ci sia all’interno del mondo Blu Basket viene precisato che “L’operazione si è favorevolmente conclusa grazie anche al prezioso apporto dello sponsor Co.mark, nella persona del suo Presidente Massimo Lentsch.” Come già anticipatovi sopra. Entusiasmo a livelli alti tra la tifoseria subito però smorzato ventiquattro ore dopo l’annuncio di Castelli da un altro comunicato questa volta di tenore decisamente opposto. “La Comark Blubasket comunica che il giocatore Andrea Vitale sarà assente domani ad Ozzano a causa di un pneumotorace spontaneo. Il giocatore si trova ora ricoverato in ospedale. Seguiranno aggiornamenti”. La sfortuna sembra perseguitare il povero Vitale che da pochi giorni era rientrato a pieno titolo nelle rotazioni sempre dopo una parentesi dovuta ad infortunio. A lui, anche da queste colonne, il più sincero “in bocca al lupo” per un pronto rientro alla vita normale e di conseguenza anche a quella del parquet. Tornando alla “ciurma” di Capitan Reati ed al suo cammino compiuto nelle ultime giornate, non possiamo che rilevare piacevolmente e con soddisfazione che, quindici giorni fa contro la quotata Omegna, ha fornito sul proprio campo una prestazione corale che ha spazzato nel breve volgere di quaranta minuti elettrizzanti ogni minimo dubbio. Perplessità e timori che avevano suscitato alcune tentazioni di attribuire una crisi tecnico-morale alla Squadra a seguito delle sopracitate burrasche (Recanati e Perugia ndr) attraversate con più o meno errori di navigazione. E’ vero tutti, ed in primis l’intero equipaggio del Comandante Lottici, aspettavano di verificare con fiducia alla San Tommaso la reale tenuta caratteriale della Squadra. I trentaquattro punti (!!!) di scarto rifilati ad Omegna sono stati la più bella risposta che si poteva avere che di certo ha contribuito a rasserenare la navigazione ed a spiegare le vele sulla rotta di Ozzano. Dove, non lo nascondiamo, avevamo qualche timore che lo scoglio rappresentato anche da una cabala sfavorevole e dalla “tegola” Vitale ci potessero giocare brutti scherzi. Ed invece anche fuori casa la Co.Mark ha dimostrato di essersi ritrovata subendo forse più del dovuto la verve della rimaneggiata e giovane squadra emiliana. Buonissimo l’esordio della new entry Castelli (10 punti, 4 su 4 da 2; 2 su 2 nei tiri liberi, 0 su 4 da 3 e 7 rimbalzi) ma soprattutto ancora una volta la dimostrazione che la “legge del gruppo” è quella che vale. Nel terzo periodo infatti prima Marino e Zanella (37-42 al 23′), quindi Milani, con cinque punti consecutivi (39-46 al 25′), e Reati, con otto punti di fila (48-54 al 30′), spingevano avanti la Co.Mark. Nell’ultimo periodo erano Negri e Grillo per i padroni di casa a ricucire lo strappo (55-56 al 34′), subito riaperto da Marino e De Min (57-63 al 37′). Nel finale a decidere la gara erano le iniziative di Marino e Reati, mentre un rimbalzo offensivo di Castelli, dopo libero sbagliato di Marino, stroncava le residue speranze dei padroni di casa. Alla fine due punti preziosi conquistati per mantenere salda la quinta piazza della classifica. A questo punto della stagione però non ci si può cullare sugli allori. Domenica arriva infatti con le giuste intenzioni una formazione che punta ad agganciarci in graduatoria. La Trieste degli ex Bocchini (infortunato), Moruzzi, Maiocco e Benfatto darà sicuramente battaglia anche per difendere, come obiettivo secondario, il vantaggio del + 7 ottenuto all’andata dopo un supplementare. Viceversa Reati e compagni a nostro avviso dovranno innanzitutto “fregarsene” di calcoli e altre alchimie e guardare principalmente a se stessi. Se gli occhi saranno “quelli della tigre” sin dalla palla a due soprattutto in difesa certamente ne scaturirà un approccio alla partita in linea con il carattere dei bianco blù. Inizio come sempre alle 18.00 per un incontro che di sicuro non mancherà di entusiasmare i (speriamo) numerosi tifosi attesi al PalaFacchetti.

Pentagruppo Ozzano 69 (16 32 48)
Comark Treviglio 76 (15 32 54)


Pentagruppo: Grillo 5, Sabatini, Cusi 3, Negri 15, Fontecchio 9, Vitali 12, Checcoli ne, Fagiani ne, Sanguinetti 16, Monzecchi 9. All. Tucci. Tiri liberi 12/18.

Comark: Marulli 1, Planezio 2, Borra, Reati 19, Milani 7, Marino 19, Zanella 13, Gotti ne, De Min 5, Castelli 10. All. Lottici. Tiri liberi 12/16.

Arbitri: Capurro e Brindisi.

Gabriele Colombo

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI