LA FACCIA DELLA COMARK E’ PROPRIO TOSTA

Pronta e brillante reazione della formazione trevigliese che batte in trasferta la quotata Omegna. Domenica al PalaFacchetti arriva Ozzano e sarà una sfida tra due società che lavorano sui giovani talenti.

Con il piglio delle grandi squadre la CoMark si riprende subito dallo scossone causato dalla prima sconfitta casalinga subita ad opera della capolista Perugia. Giocando una grande partita grazie ad un apporto di squadra convincente Reati e compagni hanno battuto una delle favorite della stagione ovvero la Paffoni Omegna dell’ex Lele Rossi.

Il valore di un tale risultato va al di là dei canonici due punti in classifica qualitativamente più consistenti trattandosi di vittoria in trasferta: il vero “valore aggiunto” del successo secondo noi sta certamente nell’aver aumentato l’auto-stima di Reati e compagni che hanno saputo metabolizzare in fretta la delusione della sconfitta subita di fronte al proprio pubblico.

Contrariamente alla sciagurata partenza della gara con Perugia a Verbania i bianco blu hanno contenuto nel primo quarto la fame di vittoria dei padroni di casa. A meta del secondo periodo sul 28 a 26 per Omegna il quintetto composto da Marulli, Milani, Planezio, De Min e Zanella operava il decisivo break (29 a 43 al 20’). Nella ripresa toccava a Capitan Reati (il migliore con 20 punti e 7/14 al tiro) ed al play Marino (4/9) rinsaldare l’attacco trevigliese mentre in retroguardia tutti gli effettivi schierati da coach Lottici davano il loro contributo decisivo.

Omegna arrivava a meno 5 sul finire della gara (69-74 al 39’) ma la CoMark è troppo determinata a chiudere a suo favore la gara. Così finisce tra gli applausi dei numerosi tifosi trevigliesi presenti e gli abbracci felici dei giocatori. Detto di Reati una menzione speciale va fatta per il giovane play orobico 19enne Roberto Marulli: 10 punti con 1/2 da due e 2/2 da tre con 2/2 ai liberi ma tanta personalità e la gusta spregiudicatezza nel guidare i compagni ed interpretare al meglio il ruolo. Anche Tommaso Milani 13 punti con 2/2 da due e 2/3 da tre al tiro e 4/4 ai liberi ha dato un contributo importante nonostante qualche palla persa di troppo.

Coach Lottici è rimasto comunque soddisfatto soprattutto per l’apporto dato al successo da parte di tutti anche e soprattutto in fase difensiva: gli 81 punti segnati derivano da lì ed è lì che bisognerà trovare la continuità vincente.

Domenica al PalaFacchetti arriva Ozzano che in estate ha vissuto la sua rivoluzione d’agosto in quanto la società è stata rilevata dal patròn della Virtus Bologna Claudio Sabatini per farne una sorta di succursale per giovani. Quella che si troverà di fronte la CoMark sarà una formazione che nonostante l’unico successo ottenuto all’esordio con Senigallia mostra tutti i pregi ed i limiti di una formazione giovane per la A Dilettanti. A Reati e compagni il compito di contenere i primi ed esaltare i secondi.

Paffoni Omegna 69 (15 29 48)

CoMark Treviglio 81 (15 43 58)

Paffoni: Picazio 14, Kuschev ne, Bloise, Zaccariello 2, Ammannato 15, Ferraro 17, Carra 9, Emanuele Rossi 9, Cortesi 2, Saccaggi 1. All. Zanchi. Tiri liberi 19/32.

CoMark: Marulli 10, Planezio 3, Borra 1, Reati 20, Milani 13, Vitale 6, Marino 11, Zanella 8, Gotti ne, De Min 9. All. Lottici. Tiri liberi 14/19.

Arbitri: Gaudino e Cilento.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Related Posts



PER LA TUA PUBBLICITà SU BERGAMO SPORT NEWS CONTATTACI